Surfinie bellissime: il trucco? Nessuna pietà!

Spesso “sfrattano” dai nostri balconi i classici gerani, vessati dalla devastante farfallina tropicale che invece le snobba. Sono le surfinie, gloria dei balconi di tutta Italia. Fanno fiori, fiori e ancora fiori per tutta la stagione calda. Irrinunciabili, hanno quel fascino un pò lezioso unito però all’allegria e alla sfrontatezza delle piante stagionali che si danno tutte in un momento. Ma per i migliori risultati ci sono un paio di trucchi da conoscere: ecco quali.

Le surfinie stanno cominciando a diventare belle proprio in questo momento, quando da piccole piantine con poche foglie si trasformano lentamente in magnifiche cascate di puro colore. Il trucco però per averle perfettamente in forma e pronte al massimo exploit è comprarle presto, quando i vivai, che le hanno coltivate in serra in inverno, ancora non le pubblicizzano. Già a marzo se si trovano, vale la pena acquistarle, anche per evitare i “salassi” da capogiro tipici di questo mese per una pianta già in fiore. Impiantate nei vasi le piantine e proteggetele da eventuali gelate o grandinate primaverili. Un’altro trucco è la potatura ma per capire come fare, entriamo nel dettaglio della loro coltivazione.

Ci sono due cose di cui le surfinie, o petunie ricadenti, non possono fare a meno: l’acqua, tanta e regolarmente, e il concime per piante da fiore. Per l’acqua il problema sta cominciando a farsi spinoso a partire da questo mese, con l’alzarsi delle temperature. Per affrontarlo meglio sui balconi assolati, provate ad usare fioriere con la riserva d’acqua. Questo non eviterà di doverle annaffiare praticamente ogni giorno in estate ma risolverete fenomeni di “collasso” o “colpi di calore” (dal quale è più difficile recuperarle) e, dopo una pioggia, potrete contare su una minima riserva a cui la surfinia potrà attingere.

Il concime va dato una volta alla settimana, vanno bene tutti quelli liquidi per piante fiorite. Parliamo infatti piante molto voraci, che spendono moltissime energie essendo molto produttive. Il concime servirà a reintegrare le sostanze di cui hanno bisogno e che nelle balconette, con pochissima terra, non possono procurarsi da sole.

A proposito di terra, va benissimo il terriccio universale venduto in tutti i garden, integrato però con una buona dose di stallatico. Sul fondo dei vasi ricordatevi di stendere uno strato di un paio di cm di argilla espansa, che permetterà un buon drenaggio. Usate vasi più capienti possibile, sarà più facile mantenerli umidi.

Nel mese di luglio le surfinie possono avere una battuta d’arresto, con fiori nuovi solo sulla punta dei rami e spogli per la lunghezza. E’ arrivato il momento di potarle, senza pietà 😉
Armatevi di cesoie affilate e tagliate (lo so, è dura, ma possiamo farcela!) i rami (anche con qualche corolla) a circa due terzi, tenetele umide (non fradice!) e vedrete che nel giro di un paio di settimane cominceranno ad allungarsi e riprenderanno a fare fiori fino a settembre o anche ottobre se il tempo si mantiene mite. L’uso delle cesoie ve lo consiglio comunque anche con una pianta giovane. Durante la crescita tenderà infatti ad allungarsi ma a rimanere un pò spoglia nella parte superiore. Per accestirla potrete dunque tagliarle le punte dei rami in modo che la pianta si ramifichi di più e abbia un aspetto più pieno in seguito.

Durante l’estate, le piante possono essere preda del ragnetto rosso, invisibile se non per i suoi nefasti effetti. Le foglie ingialliscono e la pianta comincia a prendere un aspetto esaurito e povero, addirittura alcuni rami si seccano. Per evitarne gli attacchi, è utile una precauzione, quella di non bagnare le foglie ma irrigare direttamente sulla superficie del terreno, che magari avrete ricoperto con un piccolo strato di ghiaia o corteccia da pacciamatura, che vi aiuterà a combattere la disidratazione nei giorni più caldi. Se l’attacco si verifica, munitevi di un buon acaricida e intervenite subito, l’insetto fa in fretta a fare danni. Stesso dicasi per il problema degli afidi, che si attaccano ai fusti e alle foglie succhiandone la linfa. In questo caso è utile un aficida.

Ormai le surfinie non sono più solo le tipiche ricadenti a fiore semplice. Dato il loro successo, il mercato ne sta sfornando continuamente di nuove: a fiore doppio, formato XL, sfumate di colori delicati, venate, a strisce come ombrellini estivi. Un’alternativa meno vigorosa possono essere gli ibridi di Calibrachoa, affine alla petunia, con fiore simile nella forma ma di dimensione nettamente più piccola. Sono chiamate ‘Million Bells’, perfette per decorare cestini appesi, con tante corolle da coprire persino le foglie alla vista.

E l’anno prossimo? Più che seminarle (i semi delle surfinie sono difficili da trovare in commercio – sono tra l’altro allo studio varietà sterili che neanche li produrranno – e se le vostre piante produrranno semi, comunque smetteranno di fare fiori), il mio consiglio è di farne delle talee verso fine stagione quando la pianta non si è troppo esaurita. Prendete dei pezzetti di ramo senza fiori di circa 7/8cm e piantatele in una cassetta al riparo del sole in un misto di torba, terriccio e perlite e mantenetele umide. Quando radicheranno proteggetele dal gelo e a primavera mettetele sul balcone: sicuramente l’anno prossimo vi costeranno molto meno!

Share on Facebook0Share on Google+31Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

183 risposte a “Surfinie bellissime: il trucco? Nessuna pietà!

  1. Bravissimo! io quest’anno è la prima volta che le prendo, prima avevo gerani. Cercherò di seguire i tuoi consigli! Potresti dirmi quante piantine vanno messe in una vaschetta da 50 cm e in una da 60?
    Grazie

  2. Ciao Serena, sono contenta che questo articolo ti possa essere utile 😉
    Per le balconette, dipende da quanto grandi saranno le piante che andrai a comprare: in linea di massima io ne metterei 1 in quella da 50 e due non grandi in quella da 60. Fammi sapere come andrà, se vuoi. Ciao!

  3. Ho delle bellissime surfinie però nel mio paese spesso piove o ci sono forti temporali:Le copro con naylon o altro però essendo 30 piante una vicina all’altra cercavo un metodo artigianale per un sitema di retine o altro per essere più comoda al momento del bisogno.
    Sapete indicarmi come potrei fare o event. indicarmi un sito dove trovare info?.Grazie

  4. Ciao Federica,
    la soluzione in effetti non è facile, considerando che si tratta di molti vasi e che non dovrebbe infastidire quando non viene usata… Mi vengono in mente solo delle reti di plastica, oppure dei sostegni alti tra un vaso e l’altro a cui in caso di bisogno “appendere” velocemente un telo. Ad ogni modo di siti e forum verdi ce ne sono molti, a cui puoi rivolgere la tua domanda. Il più noto è sicuramente il forum di Giardinaggio.it (http://forum.giardinaggio.it)
    Ciao! 🙂

  5. ciao Daniela:potresti rispondere alla mia e-mail riguardo ai pidocchi per le mie rose? Ho provato tanti prodotti ma non vi è rimedio! grazie.

  6. Anche io qualche problema con le surfinie.
    Stavano benissimo appena acquistate e sistemate sul balcone, ma da ieri noto che in due vasi le foglie delle piante stanno diventando verde pallido. Dò l’acqua tutte le sere e una volta a settiman il concine universale. Forse troppa acqua che ristagna nel sottovaso?
    Gli altri vasi al momento sono splendidi (dovuti scongiuri)
    Grazie se potrò avere delle delucidazioni sul da fare. Adoro le surfinie!!!

  7. quest’anno al posto dei soliti gerani ho messo le surfinie viola con i tageti arancioni in vasi da 50 (1 surfinia al cenro 2 tageti a dx e 2 a sx)risultato spettacolare me lo dicono in molti e pensare che all’inizio ero titubante ma quando guardo il mio balcone mi sento felice ciao a tutte

  8. per silvana: io per i pidocchi uso acqua e … sapone! Prendo uno spruzzino, lo riempio d’acqua e ci metto un goccio di sapone (per mani o detersivo per piatti). Spruzzo direttamente sulle foglie con i pidocchi e, il giorno dopo … tutti stecchiti!!! Vedessi che limoni ho sul terrazzo!!

  9. Ciao, le tue indicazioni sono davvero molto utili, provvederò al più presto a tagliare la parte finale dei rametti delle mie surfinie … però il mio problema è un altro: fanno pochi fiori, trovo un sacco di boccioli aperti con dentro paline nere … cercando qua e la ho scoperto che forse sono semi (…giuro che ho cercato parassiti anche con la lente, ma non trovo nulla!) … allora le mie surfinie fanno un sacco di semi e pochi fiori? possibile? … sono davvero brutte e non so come fare per farle riprendere perchè più della metà dei boccioli invece che diventare fiore si seccano e fan palline nere … saran semi o qualche parassita?

  10. Ciao Sabina,
    dalla tua descrizione sembrano proprio semi e questo spiega i pochi fiori. La pianta è impegnata a produrre i semi dai fiori impollinati, quindi le energie rimaste per fiori nuovi sono poche. Il mio consiglio è di tagliare i rami decisamente corti e tutti gli sfioriti rimasti sulla pianta. In questo modo sarà costretta a riprendere la crescita e con essa l’emissione di nuovi boccioli.
    Ciao!
    🙂

  11. Rif. commento n°7
    Annamaria, ma non ho ricevuto la tua mail nella posta e vedo adesso il tuo commento, perdonami! Per i pidocchi delle rose ovvero gli afidi, se l’invasione è massiccia e hai molte piante, una buona soluzione molto “bio” sono le coccinelle: hai visto questo post?
    Altrimenti un buon aficida, comode le pastiglie di Provado Facile, da inserire nel terreno vicino alle radici.

  12. Grazie credo che le mie surfinie avevano proprio bisogno del vostro consiglio “…Nessuna pietà”.
    Oggi prendo le cesoie e poto loro la chioma.
    Diventeranno senz’altro più allegre!!!

  13. Ciao, avevo delle bellissime surfinie sul terrazzo posto a sud….fno a quando un terribile temporale con grandine me le ha rovinate. ho inizialmente eliminato i rami che si erano spezzati o rotti….ma c’erano pohi accenni di ripresa. Oggi ho preso cesoie e ho tagliato tutti quei rami che presentavano la base senza nessun bocciolo…anche se magari erano molto fioriti in punta…il fatto è che ne ho 3 su 13 che non hanno germogli…io le sto annaffiando e ho comprato un concime liquido sangue di bue..ho qualche speranza????

  14. Ciao,
    ho piantato anche io delle bellissime surfinie sono state bellissime finchè a metà luglio sono partita ed evidentemente non è stata annaffiata spesso dalla mia amica a cui le ho affidate.
    Ora hanno pochi fiori e rami secchi sulla parte superiore e sotto ha una discreta fioritura.
    Sono abbastanza lunghe.. cosa devo fare x renderle bellisime come prima?

  15. ciao,vedo che purtroppo non hai ancora risposto a francesca. Anch’io ho lo stesso problema: la parte iniziale delle mie surfinie é ormai spoglia e rinsecchita, mi demoralizzo quando la guardo! come posso recuperarle?

  16. Francesca, Roberta, guardate attentamente le vostre surfinie cercando di capire se sono sane (belle foglie verde brillante) e non hanno parassiti. Se sono a posto ma semplicemente spoglie, è ora di dare una bella potata alla pianta, in modo che sia pronta per ricominciare a fiorire fra qualche settimana. Inoltre, una volta potate, quando la temperatura si abbassa di qualche grado, potete aiutare le piante con un buon concime per piante fiorite e se il tempo si manterrà bello, le fioriture potranno continuare per tutto settembre e anche ottobre.

  17. ho un portico di 90 metriquadri ma qualsiasi pianta o fiore muore. sarà perche’ e’ un ambiente chiuso? che piante mi consigli? grazie

  18. Carmela, 90mq?? Hai voglia piante!! 🙂 Bisogna capire bene che tipo di ambiente è per acquistare le specie che ci vivrebbero al meglio. E’ chiuso da muri o da vetri? C’è il tetto?

  19. CIAO A TUTTI
    HO PIANTATO A MARZO LE SURFINIE SUL MIO BALCONE
    IN SETTE FIORIERE 14 PIANTE DAL VIVAIO 2.5 EURO
    SONO STUPENDE PIENE DI FIORI VANNO DAL BIANCO ROSA ROSSO ROSSO PORPORA , VORREI SAPERE I FIORI ORMAI APPASSITI VANNO RECISI? SONO CENTINAIA è UN OPERAZIONE GIORNALIERA DI PULIZIA è CORRETTA?
    SALUTI PINO

  20. Ciao Pino,
    diciamo che se li tagli, favorisci una fioritura più continua. Altrimenti la pianta può fermarsi per creare il seme dai fiori fecondati. Però, considerato che lo sfiorito è copioso nel caso delle surfinie, puoi intervenire quando comincia ad arrestarsi la produzione di nuovi boccioli.

  21. Ciao,
    ho comprato e invasato in cassettine le surfinie, dalla strada sembra che abbia il balcone più figo del mondo, ma in realtà le cassette a parte la cascata sono spoglie e si vede solo terra e rami che scendono…vi prego ditemi come ottenere delle cassette che siano belle anche da guardare sul terrazzo e non solo dalla strada! mi viene da piangere a vederle così…
    grazie,
    anna

  22. Ciao Anna,
    il problema è che nelle cassette da davanzale, quando le surfinie crescono, non c’è molto spazio per mettere altro. Io però una prova la farei: metterei in ogni spazio disponibile delle piantine di alisso viola. Hanno bisogno di poca terra e in cambio fioriscono delicatamente coprendo tutta la superficie che possono. Se invece disponi di più spazio, puoi unire alle surfinie delle piante di accompagnamento a portamento eretto, che facciano “vista” anche dall’interno della casa: trovi dei suggerimenti sulle specie qui: http://fioriefoglie.tgcom.it/wpmu/2010/04/13/fiori-per-il-balcone-al-sole-e-allombra/

  23. ciao ho piantato delle piccole surfinie di diversi colori in tre vasi ma ho notato che stanno facendo nuovi fiori ma le foglie sono gialle e piene di piccoli insetti tipo farfalle o zanzare . cosa posso fare? grazie

  24. Ciao Luigina,
    con tutta probabilità stai parlando di afidi, o pidocchi delle piante, che possono attaccare le surfinie indebolendole. Per contrastarli, usa un insetticida, ce ne sono anche di biologici (anche se vanno dati più spesso). Se poi le foglie continuano ad ingiallire, intervieni dando alle piante del ferro chelato nell’acqua dell’annaffiatura. Si trova in vendita in flaconi di soluzione liquida nei garden e nei vivai.
    Daniela

  25. Ciao, ho comprato un vaso di surfinie gialle, bellissime che metto in balcone nel quale arriva il sole dalle 13 alle 19-20, ora però ci sono molti fiori secchi e altri ancora bellissimi. Ho messo del concime (in bastoncini) per piante da vaso (sia fiorite che non). Non capisco se è normale che ci siano questi fiori secchi e se è arrivato il momento di tagliarle. In caso affermativo quando dici \"i rami (anche con qualche corolla) a circa due terzi\" cosa intendi esattamente (sono alle prime piante:P) due terzi del ramo lo lascio nel terreno o due terzi del ramo lo elimino?
    Grazie

  26. Ieri ho trattato le mie surfinie con una soluzione di acqua e detersivo per lavatrice con sapone di marsiglia per combattere pidocchi bianchi e verdi che infestano le mie piantine.
    Bene, oggi la pianta sembra di molto deperita: fiori secchi, chiusi, hanno perso il colore eppure qualche insettino è ancora là… anzi mi sta colonizzando l’altro vaso.
    Che pensate? ho fatto bene? il trattamento è efficace contro i pidocchi o conviene utilizzare un prodotto chimico?
    Ogni quanto va ripetuto il trattamento?

  27. Ciao Anita,
    detersivo per lavatrice?? In genere per questo trattamento, se si vogliono evitare insetticidi, si usa semplice acqua e sapone di Marsiglia (quello da bucato in mattonella)…

  28. Riccardo, scusami vedo ora la domanda. A due terzi a partire dalla base del ramo, tagli. I fiori secchi sono normali e vanno tolti: il taglio vero e proprio invece si fa solo quando la pianta ha rami lunghi e spogli con i calici secchi dei fiori e solo qualche corolla in punta.

  29. Grazie Daniela, credo di aver sbagliato allora: la pianta è quasi completamente secca con qualche fiore in punta. Oggi l’ho quasi tagliata completamente… speriamo bene anche se qui con 40°C dubito…. finirà pure questo caldo estremo!!

  30. Grazie di tutti questi consigli, io la surfinia non l’ho mai coltivata molto ma penso che d’ora in poi farò dei miei balconi due giardini grazie a voi. Graziee

  31. ciao,
    anche io ho delle surfinie dal’ anno scorso, tantissime, solo che crescono diverse del’ anno scorso,
    quello che mi interessa e il colore, hanno il colore palido, non più bello come quando le ho comprate,
    per il resto sono forti, le foglie hanno un verde splendido, Vi prego di darmmi un consiglio di come posso
    ridargli il colore, cè qualche prodotto che possa determinare un colore diverso dal altra,
    vi ringrazio
    tante buone cose a voi ed alle vostre surfinie
    Ramona

  32. Anna, facci sapere come cresceranno!

    Ramona, non esiste un prodotto che cambia il colore di un fiore (se non un colorante che però non ha nessuna durata): se però concimerai con un fertilizzante adatto le tue surfinie dell’anno scorso ogni volta che le annaffi, vedrai che si rinforzeranno presto e torneranno ad avere il colore che ami. Buona coltivazione! 😉

  33. io ho piante di surfinie che mi fioriscono da 3 anni,la cosa veramente bizzarra è che una di loro di colore bianco quest anno mi è rifiorita viola acceso bellissima non mi spiego come sia possibile?sapete darmi una spiegazione?grazie

  34. ciao. io ho un balcone in cui il sole arriva solo 5 minuti la mattina…posso mettere ugualmente le surfinie? il concime in compresse deve essere messo solo una volta al mese ? grazie

  35. Ciao ho delle surfinie,con delle foglie che si sono schiarite,direi quasi gialle,e il fiore da fuxia con macchie bianche,da dieci anni gli compro e sono state sempre bellissime,questo anno non ho parola,che posso fare vorrei un consiglio grazie!

  36. Ciao Marianna, 5 minuti di sole? Per una surfinia decisamente è troppo poco 😀 Non che muoia, ma non fiorirà tanto, ecco. Il concime: se è in compresse, dura da uno a 6 mesi a seconda della composizione (controlla sulla scatola). Puoi però integrarlo con concime liquido, specifico per piante da fiore: la surfinia ne è ghiotta, quindi usalo anche un paio di volte a settimana, nelle giuste proporzioni.

  37. Ciao Roxana,
    se le foglie sono molto chiare con le venature evidenti, le tue surfinie soffrono di clorosi, ovvero carenza di ferro. Non riescono ad assorbirlo dal terreno, devi quindi integrarlo tu. Si acquista in qualsiasi garden o vivaio sotto forma di ferro chelato (a volte chiamato “rinverdente”). Lo stesso sintomo però può essere provocato dall’attacco del ragnetto rosso, un microscopico acaro che punge i tessuti vegetali: guarda la pagina inferiore delle foglie e controlla se vedi sottili ragnatele o puntini minuscoli. In quel caso la soluzione è un acaricida, anche spray, che trovi sempre nei vivai.

  38. Vorrei sapere se i fiori secchi delle surfinie vanno tolti dal calice o se va reciso il gambo sotto il calice.Grazie

  39. Ho un problema con le mie sulfinie che si verifica ogni anno, le foglie diventano appiccicose e ho degli insettini bianchi che cosa devo fare?

  40. Ciao, io ho sempre ogni estate surfinie molto belle anche se ogni anno verso primi di luglio gli capita sempre qualcosa che pero’ riesco a guarire ! E a tenerle belle e fiorite fino a ottobre. Quest anno e ‘ di turno in quelle. Rosa e viola la parte finale del fiore e del ramo molto chiaro più del normale. Premetto che do un concime apposta per loro una volta la settimana. Che devo fare ? Grazie e baci

  41. Ciao!
    Ho delle surfinie bellissime ma ultimamente in alcune foglie, non tutte, vedo delle striscioline bianche come delle stradine…sono provocate da un insetto?
    Grazie 🙂

    • Ciao Susanna,
      sì, da un minatore fogliare, come si chiamano gli insetti che scavano gallerie nelle foglie.
      Elimina le foglie scavate, che potrebbero ancora contenere l’insetto, e buttale lontano dalle piante.
      🙂

  42. Ciao Daniela,
    ho potato ormai un mese fa alcuni rami delle mia surfinia ormai priva di fiori e con foglie secche ma il risulato non è stato una nuova fioritura ma i rami non sono più cresciuti, anzi si sono seccati e sono diventati legnosi… cosa devo fare?
    Grazie!

    • Ciao Sabrina,
      priva di fiori ok, ma le foglie dovrebbero essere comunque verdi: se non lo sono, la pianta ha dei problemi di salute.
      Questo richiede delle cure in più e maggiori tempi di ripresa. Se vuoi tentare di recuperala, elimina i rami secchi e tieni solo quelli verdi: bagna spesso in modo che il terriccio sia sempre leggermente umido e concima. Con un pò di pazienza, se alla pianta sono rimaste le forze necessarie, farà rami e foglie nuove e riprenderà a fiorire. In bocca a lupo 😉

  43. sono bellissime riempiono il balcone ,immaginate un balcone di 10 mt con surfine viola /b,che/ SPETTACOLO!!!!!! pero’ vanno curate e i consigli letti sul sito sono stati molto importanti grazie….

  44. Ciao Daniela,
    ad aprile avevo comprato delle piccole surfinie che poi ho travasato in vasi più capienti. Nel primo mese hanno fiorito moltissimo e sono triplicate ma poi sopra alle foglie è cominciata a comparire tipo una muffa bianca! Le ho potate completamente e avevano cominciato a ributtare fino a quando non si sono seccati i rami. Le ho potate nuovamente ma non hanno ributtatato. Perché e cos’è quella muffa bianca sulle foglie?

    • Ciao Beatrice,
      si tratta di mal bianco, come viene chiamato, oppure più propriamente, oidio. E’ causata da un fungo che, quando trova le condizioni adatte (per esempio giorni di umidità), ricopre le foglie delle piante, seccandole. Si combatte abbastanza facilmente con trattamenti a base di zolfo, ammessi anche in agricoltura biologica, spruzzandolo sulle foglie. Lo puoi trovare in qualsiasi garden. Occhio che si propaga facilmente alle piante vicine o usando la stessa cesoia!
      In bocca al lupo 😉

  45. ho avuto il terrore ma l’ho fatto,ebbene si le ho potate a luglio adesso sono bellissime,anzi le piu’ belle sicuramente del quartiere:GRAZIE adesso lo faro’ sempre!!!!

  46. Pieranna,
    scusami mi sono persa la tua domanda: se la surfinia che hai è di una varietà che produce semi, è consigliabile tagliare sotto al calice, in modo da impedirle questa attività, che fermerebbe la fioritura.

  47. Carmelita,
    se passando una mano sopra le piante, si levano in volo piccoli insettini, allora le tue surfinie sono state attaccate dalla mosca bianca. In genere questo parassita si insedia nella pagina inferiore delle foglie e le punge succhiando linfa. Produce anche una melata che le rende appiccicose e richiama altri parassiti e funghi. Trovi i prodotti per combatterla in qualsiasi garden.

  48. Alle mie surfinie si afflosciano i fiori quando fa troppo caldo, devo toglierli e poi rimangono spoglie….che posso fare per rinforzarli? Poi le fioriture non sono molto abbondanti come vedo su altri balconi…. Eppure le concimo con concime liquido per piante da balcone abbastanza spesso e con quello in granelli ogni 2 mesi, come riporta la confezione…
    Inoltre noto che ad alcuni rami, specialmente in quelli che rimangono “schiacciati” dagli altri, seccano le foglie e quindi rimangono spogli senza ributtare più le foglie in quel punto, è normale?
    Mi hanno detto che non devo bagnare le foglie quando annaffio sennò seccan, a me pare strano, ma forse è vero??

    • Ciao Bea,
      se la pianta si affoscia con il caldo intenso, è perché non è stata bagnata abbastanza. Devi tener conto che le surfinie amano il caldo, anche intenso, ma se stanno nelle fioriere, durante l’estate devono essere annaffiate due volte al giorno (con 40 gradi anche tre!). Dalla tua descrizione mi sembra proprio questo il problema e sì, è meglio evitare di bagnare le foglie perché negli angoli più lenti ad asciugarsi possono insediarsi muffe o micosi che fanno “ammalare” la pianta danneggiandola severamente. Meglio bagnare direttamente il terreno. Ad ogni modo, stiamo andando verso un periodo fresco, dove saranno necessarie meno bagnature: le tue surfinie potranno riprendersi 😉

  49. dal 26 settembre 2011 nessuno coltiva più le surfinie? Arrivato in fondo credevo di passare ad un’altra pagina, ma non c’è altra pagina, come mai?

  50. Ciao Daniela,
    ho delle surfinie sul terrazzo e le ho comprate già abbastanza grandi, ma quando me le hanno date ogni pianta era sostenuta da una reticella in plastica verde che davano alle piantine un portamento più verticale. non sapevo se toglierlo perché era un tutt’uno con la piante. Poi ne ho tolti alcuni ma ora i rami e i fiori cascano qua e là e non sono molto belli da vedere… il vaso con in tutore invece sembra il più carino: cosa mi consigli? Si riprenderanno? Le devo potare? Grazie

    • Ciao Anna!
      In effetti è proprio con quella rete verde che vengono spesso vendute le surfinie, per evitare che, con il trasporto, i rami della pianta si rompano.
      Ci vuole una certa attenzione a districare la pianta una volta a casa, perché i rami più lunghi spesso tendono ad incastrarsi tra le maglie, ma è un’operazione necessaria. In genere io uso le forbici, tagliando in verticale la rete di plastica. Liberando la surfinia, le darai l’agio di creare rami nuovi che prenderanno, con la crescita, il giusto portamento.
      Se ne hai rotti alcuni, tagliali il minimo, poi concima e bagna bene la pianta: la surfinia darà vita a nuovi rami per rimpiazzare le perdite e diventerà più bella di prima!
      In bocca a lupo 😉

  51. ho comprato delle surfinie a fine marzo e sono già lunche mezzometro ma adesso a solo fine maggio tirano fuori i fiori con meno colore che da viola stanno diventando un bianco misto al rosa come mai do il concime ogni 14 gg cosa posso fare di più?

  52. Ciao a tutti,
    ho delle surfinie hot pink che, causa mancanza da casa, hanno patito la sete e ahimè si sono afflosciate come salici piangenti, ho provveduto subito ad innaffiarle e ora si sono un pochino riprese ma i fiori sono diventati rosa chiaro, insomma un disastro, ora mi chiedo: riuscirò a recuperarle?
    Grazie

    • Ciao Sonia,
      se il problema è solo l’afflosciamento, dando acqua in modo regolare non dovresti incontrare problemi a risolvere: l’importante è che la mancanza non abbia fatto seccare le piante.
      Quando poi la pianta si sarà ben ripresa, provvedi a nutrirla e vedrai che ritornerà stupenda 😉

    • Ciao Mauro,
      il tuo commento è di venerdì e i blog sono fermi nel weekend.
      Per la tua risposta, non saprei davvero come aiutarti; l’unico modo per influire un minimo sulla colorazione più o meno accesa può essere l’esposizione, al sole i colori sono più brillanti in genere. Escludendo malattie o virus, sinceramente non mi vengono in mente altre possibilità.

  53. Ciao,

    ho acquistato delle surfinie di vari colori nel mese di aprile. Nelle prime settimane sembravano svilupparsi bene (anche se non hanno mai fato fioriture spettacolari e cascanti), negli ultimi giorni ho notato che alcune foglie e rami si stanno seccando. Le piante sono su un terrazzo esposto ad est che, essendo all’ultimo piano, riceve sole fino alle 3 di pomeriggio. Abito in lombardia e non sta facendo una stagione particolarmente calda. Bagno le piante con costanza tutti i giorni, se sento che la terra si sta seccando anche un paio di volte. Non ci sono parassiti. Non riesco a capire quale possa essere il problema, ma ogni anno con le surfinie il problema si ripresenta: non riesco mai ad avere risultati spettacolari, è quindi evidente che sbaglio qualcosa. Cosa può essere??? grazie per la tua risposta

    • Ciao Silvia,
      hai provato a nutrirle? Le surfinie sono piante molto fameliche: hanno bisogno di un costante apporto di nutrienti, soprattutto se il vaso non è enorme, come succede con le balconette di città.
      In fase d’impianto un cucchiaino di concime a lenta cessione e quello liquido una volta alla settimana. Facci sapere!
      😉

  54. Ciao Daniela,
    le mie prime surfinie per balconette sono state verdi e rigogliose fino a un paio di settimane fa, poi un attacco di afidi le ha indebolite. Dopo un ciclo di trattamento gli insetti sembrano essere spariti. Ho tagliato i rami malati ma ora le piante risultano con i rami vuoti fino a 2/3, mentre le cime sono fiorite. Come devo tagliarle? inoltre, ripeto il trattamento anche se non sembrano esserci più insetti? ho messo 3 piante di medie dimensioni in balconette da 60 cm, è il caso che ne tolga una?
    Grazie in anticipo

    • Gentile pimpiripette,
      direi che, considerato che l’aficida ha funzionato benissimo, ora devi dare alle tue surfinie un attimo di tempo per riprendere le energie sottratte dagli insetti. Direi di accorciare di un terzo anche a scapito di qualche fiore terminale, e di bagnare concimando regolarmente, in modo da nutrirle e rimetterle in forze. Sì 3 piante medie in una vaschetta da 60 sono un po’ strette ma fanno pieno… E’ una scelta tua: direi che puoi rimandare la decisione per ora, fino a quando le vedrai riprendere vigore 😉

  55. Ciao, interessante il tuo articolo. Vorrei sottoporti un mio problema. Da qualche giorno le mie piante, finora abbastanza belle, si sono riempite (letteralmente) di piccoli (ma visibili) moscerini neri, sembrano “morti” perchè immobili sullo stelo dei rami, ma se si toccano si spostano. Il risultato di questa invasione è che le piante stanno deperendo. Cosa mi consigli di fare? Tagliare? Insetticida? (eventualmente di che tipo) grazie mille!!

    • Ciao Mimmo,
      dalla tua descrizione sembrerebbero afidi, i famosi “pidocchi delle piante”: si nutrono di linfa pungendo i tessuti vegetali: alla lunga, visto che si moltiplicano molto velocemente, possono indebolire molto la pianta. Il rimedio può consistere in un aficida (si trova nei garden) da nebulizzare. Una volta che la tua surfinia sarà pulita, dalle il tempo di riprendere le forze: poi potrai cimarla leggermente e concimarla.
      Buona coltivazione 😉

  56. Sono disperata, non riesco mai ad avere surfinie a cuscino. Partono bene ma dopo un mese diventano lunghe, povere, con foglie secche e fiori piccolissimi. Le concimo tutto le volte che le bagno. Cosa posso fare di più?

    • Anita,
      non disperare, troverai il modo!
      Intanto una domanda: le annaffi tutti i giorni in questo periodo, vero? Perché la tua descrizione sembrerebbe indicare piante assetate, più che affamate.

  57. Ciao daniela, complimenti per il sito! a fine maggio ho comprato delle surfinie, la scorsa settimana mi sono accorta che alcune surfinie,non tutte avevano degli animaletti neri e bianchi nelle foglie, gli ho subito spruzzato un prodotto comprato in un vivaio… sembrano morti, però sono rimasti appiccicati nelle foglie, vorrei provarli a toglierli, come devo fare??? grazie anticipatamente . Simona

  58. ciao volevo sapere, ma il prossimo anno cosa devo fare, mia suocera mi ha detto che le devo buttare e comprare di nuovo la prossima estate. A me dispiace pkè stanno una meraviglia. Volevo qualche consiglio x fagli passare l’inverno.

  59. ciao,il prossimo anno comprerò solo surfinie.puoi dirmi il periodo giusto per piantarle?considera che nelmio balconec’è sole ma tantissimo vento.grazie

    • Ciao Greca,
      sai che le surfinie non amano molto il vento, vero? Potresti optare per le Calibrachoa, che invece lo affrontano molto meglio, senza spezzare i rametti. Qualunque fiore tu scelga, se vivi in una città dove ci sono gelate, devi aspettare fino ad essere certa che siano terminate. Quando la temperatura è stabile sopra i 15 gradi (in genere aprile), puoi piantarle sul balcone. Ricorda di usare metà terriccio universale e metà stallatico, con un pugno di concime a lenta cessione (lo trovi in palline nei garden): avranno subito la “pappa” per la spinta giusta 😉

  60. Ciao Daniela, seguirò il tuo consiglio,vivo in Sardegna e il clima mite mi permetterà di piantarle anche prima.Ti ringrazio tanto!!!!!!!!Greca

  61. Daniela, ho optato per la potatura senza paura, come da tuo consiglio.
    Grazie! Ora le surfinie stanno decisamente meglio e stanno producendo nuovi rametti. Alcune foglie delle cime tendono però al giallognolo:devo imputarlo a scarso nutrimento? tieni conto che concimo una volta la settimana con concime liquido biologico tipo sangue di bue.

    • Ciao Pimpiripette,
      sono contenta che le tue surfinie si stiano riprendendo bene.
      Foglie gialle possono indicare una carenza di ferro (clorosi) oppure l’attacco di minuscoli parassiti che pungono le foglie, gli acari. Opterei per questi ultimi: il sangue di bue contiene già “l’antidoto” alla clorosi. Osserva bene la pagina inferiore delle foglie e cerca di capire se ci sono insetti o piccole ragnatele e, in caso, somministra un acaricida.

  62. in effetti su qualche cima ci sono tipo delle ragnatele e dei minuscolissimi puntini neri qua e là. sono acari? ma che sfortunate le mie surfinie 🙁
    basterà il sangue di bue?
    grazie ancora

  63. Vivo a 500 mt. ed ho messo sul balcone dei vasi con delle surfinie che sono state rigogliose e verdi fino a meta’ luglio ora, pero’ cominciano ad avere pochi fiori e sotto si vedono rami e foglie secche, pur annaffiandole tutte le sere.Ricevono il sole dalle 14 al tramonto. A parte la drastica potatura che consigli di fare , quale altro espediente devo trovare per avere un balcone come vedo altrove e che sinceramente mi fa un po’ invidia anche perche’ mi interesso molto alla cura delle mie piante. Altrimenti quale altro fiore ricadente mi consigli, almeno per il prossimo anno?Grazie.

    • Ciao Francesca,
      è naturale quello che sta succedendo alle tue surfinie: se infatti guardi attentamente i rametti, ti accorgerai che là dove la pianta ha fiorito, all’interno dei calici vuoti, si sono formate delle piccole capsule dure che contengono i semi. Le tue surfinie dunque si stanno impegnando a metter su famiglia, diciamo così, a scapito della fioritura continua che di solito ti assicurano! Potandole, toglierai loro questa incombenza (tagliando i rami, infatti, elimini anche gran parte dei calici dei fiori), in modo da spingerle a creare nuovi rami che, giovani, produrranno fiori fino all’autunno. Non ti scoraggiare dunque, e vedrai che, imparando qualche trucco, riuscirai ad avere un balcone stupendo come lo stai sognando 😉

  64. Ciao,ho letto i tuoi consigli le mie surfinie sono bellessime le foglie coinciano ad ingiallire domattina aggiungo il ferro per potarle aspetto? o devo tagliarle comunque? Grazie anticipatamente.

    • Anna, se le tue surfinie mostrano solo un po’ di ingiallimento fogliare ma per il resto sono ancora molto produttive, basta il chelato (previo controllo dell’assenza di insetti dannosi).

  65. Ciao daniela,
    sono tornato dalle ferie dopo 15 giorni ed ho trovato le mie surfinie senza fiori ma comunque la pianta e’ verde,anche se sotto c’erano parecchie foglie secche. Aggiungo che avevo utilizzato per i gg di mia assenza delle carotine che dovevano attingere acqua piu’ concime da alcune vasche piene di acqua, ma molto probabilmente il concime si e’ solidificato ed ha ostruito i tubicini delle carotine non permettendo all’acqua di arrivare alle piante. Quindi tornato dalle ferie ho potato le surfinie, ma ora che l’ho fatto ho paura di averle tagliate molto, infatti sono molto spoglie.Ora ti chiedo se c’e’ una regola per potarle perche’ io ho tagliato cosi ad occhio, se ho speranze che la pianta rifara’ fiori, e se l’acqua piu’ il concime che avevo messo nelle vasche (sottoposte al caldo di 42° per 15gg)la posso utilizzare per inaffiarle per non sprecare acqua o ha perso le sue caratteristiche o il concime al loro interno puo’ far male alla pianta .Scusa per le tante domande Ti ringrazio anticipatamente Nicola

    • Nicola,
      scusami, ecco la tua risposta!
      Mhmmm, allora, 15 giorni a 42 gradi con poca acqua metterebbero alla prova chiunque: già tanto che siano ancora vive, anche se malconce 😉 La prima cosa da fare sarebbe stato, considerato lo stress idrico a cui sono state sottoposte, metterle a bagno per un paio d’ore, in modo che anche il terreno potesse riprendersi l’umidità necessaria e ammorbidirsi, diventando di nuovo ricettivo. Dopo questa operazione, una potatura di un terzo di tutti i rami e una settimana all’ombra le avrebbero rimesse in sesto. Solo a quel punto avrei ripreso con il concime. Tu cosa hai fatto per ora?

  66. Niente, appena rientrato a casa le ho innaffiate, concimate e lasciate li dove erano (prendono sole la mattina fino alle 14).Il giorno dopo le ho potate un bel po forse anche piu’ di 1 terzo , ma ora le piante sono molto spoglie e c’e’ ancora un po di foglie e rami secchi.L’unica novita’, ormai sono passati 11gg da quando sn rientrato, e’ che c’e’ qualche fiorellino in piu’ ma davvero pochi. Cosa potrei fare per migliorare la situazione?Aggiungo che li do’ 5litri di acqua per ogni vaschetta da 60 cm un giorno si e uno no ed il concime una volta a settimana.
    GRAZIE DANIELA CIAO

    • Nicola,
      devi dare alle piante il tempo per riprendersi: almeno qualche settimana ci vorrà.
      Per bagnare sarebbe meglio poco, ma tutti i giorni, in modo da rendere progressivo e più efficace l’assorbimento dell’acqua, che nelle vaschette evapora velocemente con il caldo. Un aiuto potrebbe essere quello di stendere sulla superficie uno strato di corteccia spezzettata (si trova in sacchi nei garden): aiuta a mantenere un po’ più a lungo l’umidità. Taglia pure i rami e le foglie secche: non saranno più utili alle piante. E poi abbi fiducia e pazienza! 😉

  67. Ciao Daniela,
    come tanti che hanno già scritto anche le mie surfinie stanno perdendo qualche colpo, il problema è che io ne ho circa 180 vaschette da 50/60 cm le quali ornano o ornavano in maniera eccelsa il mio hotel.
    Chiaramente sono provvisto provvisto di impianto semi automatico e un mio collaboratore le cura con discreta passione, ma ora cominciano ad ingiallire.
    Oggi abbiamo dato un giro di verderame nebulizzato e abbiamo cominciato a potare un pò anche quelle che iniziano a perdere un pò di smalto, che ne dici posso sperare di vederle rigogliose ancora per un pò visto che fra l’altro mi mette tristezza vederle patire? Che concime mi consigli e come devo somministrarlo visto il numero importante di vaschette? Comunque cosa consigli perche ritornino rigogliose come 20 giorni fa’?
    Ti ringrazio anticipatamente per la risposta e per la pazienza.
    Stuks.

    • Ciao Stuks,
      prima di tutto devo farti i miei più sinceri complimenti: a giudicare dalle foto sul sito, il tuo hotel dev’essere una meraviglia! Ma torniamo a bomba alle tue surfinie. Tenendo conto che ti trovi in montagna, sei favorito perché probabilmente le notti lì da voi sono fresche e contribuiscono a mantenere dunque attive le piante. E’ però fisiologico per le surfinie ora cominciare la produzione dei semi: questo le sottopone ad un impegno che compromette la produzione dei fiori. Utile dunque procedere alla potatura, in modo che la pianta sia stimolata a produrre nuova vegetazione. Ai primi segni di ripresa, certamente puoi sostenerle con una regolare concimazione.

      L’ideale è predisporne una “tripla” già al momento dell’impianto.
      1) il terriccio delle cassette dovrebbe essere per metà composto da stallatico, che fornirà nutrimento organico 2) ogni piantina dovrebbe avere vicino qualche granulo di concime a lenta cessione (disponibile in palline) che nutre la pianta per sei mesi. Te lo consiglio in particolare perché nel caso di molte piante, è molto comodo da distribuire e lo usi 1 volta l’anno. 3) Durante tutta la stagione poi si aggiunge del fertilizzante liquido: nei primi mesi con più azoto, per favorire l’abbondanza dei fiori, da adesso (luglio) in poi con più potassio, per irrobustire la pianta.

      Solo un punto: il verderame è un funghicida a base di rame che va dato in previsione di un attacco micotico. Ma nelle surfinie è più facile (in assenza di parassiti) che il problema dell’ingiallimento fogliare sia dato da una carenza di ferro (clorosi), a cui sono abbastanza soggette. In quel caso acquista del ferro chelato (si può dare nebulizzato sulle foglie o direttamente nel terreno, seguendo le indicazioni sulla confezione) e fallo distribuire sulle piante nelle ore più fresche.

      Sono certa che le tue surfinie torneranno belle quanto prima!

  68. Ciao,ho delle surfinie che ho potato la settimana scorsa come da vostri consigli,ma ora hanno le foglie moscie.al mattino sembra che stiano meglio ma nell’arco della giornata si ammosciano di nuovo.le ho annaffiate,ma sempre la stessa cosa.devo essere paziente o è meglio che tagli tutto?

    • Beax,
      se sono rigogliose al mattino e poi si ammosciano, la cosa non può dipendere dalla potatura: sembra che l’annaffiatura non sia sufficiente. Prova a bagnarle in modo più abbondante e due volte al giorno (mattina e sera) e dovresti risolvere. Eviterei potature ulteriori.

  69. Grazie Daniela! Potrebbe essere anche un problema di troppa acqua?perché le bagno regolarmente e spesso rimane acqua nel sottovaso.
    Grazie ancora!

    • Ciao Beppe,
      per far svernare le Million Bells, l’ideale è dar loro una lieve spuntata a fine stagione e ritirarle, collocandole all’interno in un posto vicino ad una finestra ma lontano dai caloriferi. Anche un pianerottolo luminoso può andar bene. Attenzione a dosare l’acqua, che dovrà essere contenuta.

  70. ciao a tutti volevo un consiglio .. la surfinia è un fiore che mi è sempre piaciuto purtroppo ho un balcone dove starebbero benissimo il problema è che dall’una in poi è sempre esposto al sole e per di più ho le pietre a faccia vista ..ho paura che i fiori si cucinerebbero… voi che ne pensate?

  71. Ciaoi sono enza, in che mese posso acquistare la surfinia gia’ adulta? il mio balcone ha il sole solo nel pomeriggio va bene lostesso?

  72. Pingback: Impianto a goccia per Surfinie e Petunie : diveintomic.it

  73. Ciao sono Floriana penso di aver fatto un macello con la mia surfina era diventata lunghissima ma si era spogliata al centro così ieri ho deciso di tagliarla tutta ma l’ho fatta molto corta cosa succedera’ non fara’ piu’ fiori o si riprendera’ aiuto!

  74. Stai tranquilla, è una pianta più forte di quello che può sembrare. Sicuramente si riprenderà in fretta, vedrai che tornerà più bella di prima. A parere mio surfinia, gerani e rose sanno rinnovarsi in maniera sorprendente dopo una bella potatura.

  75. ciao, ho sempre avuto surfinie bellissime….quest’anno no!! due i problemi principali una parte ha preso troppa acqua (piovana) siamo stati via qualche giorno e non le ho riparate a sufficienza. adesso le ho messe in “sicurezza” all’asciutto e togliendo l’acqua stagnante nel sottovaso. stamattina mi sembrano già un po’ meglio…ma altri consigli per aiutarle???grazie
    l’altro problema è una sorta di infestante…sembra un “pidocchio”….. mio papà mi ha dato una polverina medicante ….anche qui mi pare che stia migliorando…ma dammi tu un consiglio….vedo che te ne intendi davvero tanto!
    grazie ciao

  76. Ciao! Ho preso tempo fa delle surfinie con la reticella, ma ogni volta che la travaso nelle fioriere si rompono i rami, come posso piantarle in modo che non si rompano i rami ? Devo lasciare la reticella per evitare che si rompano i rami??? Grazie

  77. Ciao Gloria, ma dicevi a me che me ne intendo tanto?!? Non credo di essere così brava, in ogni caso da come scrivi sembra che le tue surfinie si stiano già riprendendo bene, calcola che quest’anno la stagione primaverile è decisamente assente, quindi in effetti tutte le piante stanno soffrendo per il freddo e l’eccessiva piovosità, fai solo attenzione che tenendole al coperto non soffrano poi di contro di siccità, controlla ogni tanto la terra. In bocca al lupo!
    Per quanto riguarda invece la reticella, anche io la odio!!!! Non ho trovato altro modo che tagliarla in più punti per romprere meno rami possibili e comunque ribadisco che le surfinie non soffrono molto per questo, si riprendono molto in fretta allungandosi e rifiorendo in un baleno… almeno se arrivasse un po’ più di sole e di caldo!!!
    Ciao a tutti.

  78. ciao daniela sono marianna ho un problema con le mie surfinie dopo averle piantate in vasi ho notato che certi rami si sono seccati e certi si sono ingialliti e poi noto che non si ingrandiscono come le altre che vedo quante piante e ke grandezza devono essere i vasi ????ma vanno bene anke nelle aiuole????? ti prego aiutami amo molto le piante non vorrei ke morissero grazie baci

  79. CIAO RAGAZZE ANCH’IO COME MARIANNA HO QUESTO PROBLEMA CON LE MIE PETUNIE,FINO A QUALCHE SETTIMANA FA’ ERANO BELLE,ORA LE FOGLIE BASSE SI SONO SECCATE QUELLE RIMANENTI SONO DI UN VERDE CHIARO BRUTTISSIMO E I POVERI FIORI NON SONO PIU’ RIGOGLIOSI…AIUTATEMI!!!!!!!!!!GRAZIE BACI.

  80. CIAO DANIELA
    ho comprato anch’io le surfinie cadenti e ne ho messe 3 nella vaschetta da 60 però non fanno effetto cascata. Esiste un metodo? quante volte devo bagnarle al giorno?devo usare il concime liquido?Dosi??
    Grazie ciao
    paola

  81. Ciao Daniela,
    ho acquistato cinque giorni fa la mia prima surfinia; con molta cura l’ho piantata in un vaso un pò più grande con terriccio universale e molto concime stallatico. L’ho posta in un luogo dove batte il sole per circa 7 ore dalle 9 alle 16. La pianta non è molto grande ma ha tanti fiori ed è di un bel verde intenso ma da due giorni ho notato che le foglie non sono più rigide come prima e sono un pò appiccicose e molti dei fiori si chiudono e appassiscono. Puoi darmi qualche consiglio?
    Quasi dimenticavo…. la innaffio tutti i giorni dopo che è calato il sole.

  82. Salve a tutti, le mie Surfinie che curo come dei cuccioli con regolare concime, annaffiatura ecc, da un po’ sono letteralmente piene di insetti vari: bianchi (non mi sembra cocciniglia, ma non vola come la mosca bianca), verdi e larve verdi. Nonostante l’insetticida (che lascia sul pavimento una marea di cadaveri) questi parassiti non se ne vanno. Comincio a provare un certo ribrezzo quando mi avvicino alle piante…cosa posso fare? Grazie

  83. Salve io ho piantato delle surfinie ad Aprile ,dopo un po una bellissima fioritura e cascata, da una 15 gg si notano troppe foglie secche cosa posso fare . Le foglie secce sono subito dopo la radice

  84. Ho lo stesso problema di Massimo. Foglie secche dopo una splendida fioritura (che peraltro sta
    proseguendo). Interessanti ed esaurienti le risposte che sono in ogni caso utili a noi tutti
    appassionati di giardinaggio. Complimenti, seguirò con attenzione tutte le risposte.

  85. Ciao Elisa,
    se hai registrato un “aumento” dell’appiccicosità nelle foglie delle tue surfinie, potrebbe avere in corso un attacco di afidi, che tipicamente producono melata, una sostanza zuccherina per l’appunto appiccicosa che attrae le formiche. Succhiando la linfa indeboliscono la pianta: nessun problema se sono pochi, ma moltiplicandosi molto velocemente, diventano a volte un problema serio. Hai due soluzioni: un aficida (meglio se sistemico perché entra in circolo in tutta la pianta) da comprare nei garden oppure qualcosa di biologico utilizzando il fai-da-te per una mistura di aglio macerato.

  86. Ciao Sara,
    gli insetticidi vanno usati con attenzione, altrimenti rischi solo di avvelenare la pianta per niente. Prima di tutto dovresti avere una chiara idea di quale nemico vuoi combattere: gli insetti infatti sono tanti e alcuni hanno bisogno di sostanze specifiche per essere contrastati. Inoltre è sempre meglio usare insetticidi sistemici, non quelli a spray che mi sembra dalla tua descrizione che stai utilizzando. I sistemici entrano direttamente nella linfa della pianta diffondendosi in tutti i tessuti e contrastando molto più efficacemente e a lungo termine i parassiti. Ti consiglierei di tagliare un ramo attaccato dagli insetti (magari con qualcuno di loro ancora presente), di inserirlo in un sacchetto di quelli trasparenti e di portarlo ben chiuso nel garden più fornito che puoi raggiungere o in un consorzio agrario: sicuramente ti daranno il prodotto più adatto.

  87. Paola,
    con questo caldo le surfinie in cassetta richiedono anche due bagnature al giorno, mattina e sera. Le dosi del concime liquido le trovi sul flacone, sono diverse per ogni formulazione.

  88. Pinuccia, Massimo,
    che ci sia qualche foglia secca alla base degli steli delle surfinie è abbastanza normale: in genere infatti, riversandosi verso il basso, quella parte rimane la più esposta ai raggi diretti del sole, quindi è facile che le foglie si brucino. Un modo per ovviare al problema è ricoprire la superficie intorno alla pianta con della corteccia sminuzzata e, soprattutto, mettere nella stessa fioriera qualche piccola piantina bassa che ombreggi con le sue foglie quella parte degli steli rendendo anche più estetica la cassetta.

    • Ciao Santina,
      meglio prelevare i rametti quando la pianta è ancora in forze, quindi quando ancora ci sono belle giornate, solo un pelo più fresche dell’estate piena: ad inizio settembre. In questo modo anche le talee avranno un mesetto per godere del clima esterno (ma ricorda di mantenere alta l’umidità per facilitare l’attecchimento). Buon lavoro!

  89. Cara Daniela,
    sei stata gentile a rispondere alla mia domanda, grazie. Vorrei chiederti durante il periodo invernale come vanno conservate le talee ed in primavera le devo rinvasare?
    Vorrei chiederti tante cose perchè, quest’anno in 45 anni di vita, è la prima volta che pianto dei fiori e sono sono stata così orgogliosa delle mie surfinie. Sono stata amorevole e premurosa e loro ancora oggi mi ripagano con dei fiori bellissimi, sono triste al pensiero che si seccherenno.
    Grazie ancora
    Santina

  90. vorrei sapere perché la mia pianta di aristolochia perde i fiori qando ancora sono piccoli ne lascia uno su 10 io abito in toscana in qesti ngiorni a fatto molto caldo anche 40 gradi

    • Carlo,
      con temperature troppo alte come quelle che si sono verificate, le piante cessano la loro crescita per evitare di consumare troppi liquidi. Riprendono il loro sviluppo (e quindi l’emissione di nuovi fiori) appena le temperature diventano più fresche o c’è maggiore umidità disponibile.

  91. daniela sto aspettando ankora la tua risposta dal 31/05/2013 visto ke dopo hai risposto ad altri mi dici perke a me non rispondi

  92. Ciao Marianna,
    scusami! Mi ero persa la tua domanda.

    5 minuti la mattina nel senso di qualche ora o proprio nulla? Se disponi di almeno mezza giornata di sole puoi mettere le surfinie: faranno qualche fiore di meno ma in compenso dovrai irrigarle di meno. Se invece l’ombra è totale, te le sconsiglio: ti darebbero poca soddisfazione!

    Per quanto riguarda il concime, puoi usare quello liquido (da diluire o già pronto) una volta sì e una volta no quando le bagni.

  93. Thank you a bunch for sharing this with all folks you really know what you are speaking about!
    Bookmarked. Kindly additionally consult with my website =).
    We could have a hyperlink alternate arrangement between us

  94. Quest’anno non sono riuscita a far crescere le mie amate petunie come ogni anno da seme…. Ora, a ottobre mi hanno germogliato quattro piantine tra le mie primule. Riusciró a tenerle in vita fino a primavera?

  95. Buon giorno ho comprato dei semi di petunia le ho piantate in vasetti di torba che poi interrerò nelle cassette al momento le sto tenendo in casa ben illuminate volevo sapere ogni quanto devo inumidire il terreno e se secondo voi ci sono possibilità che crescano le mie petunie. Grazie

  96. buongiorno, vivo in riviera e dato l’inverno che è stato così mite ho salvato le mie surfinie che appena rialloggiate e cambiata la terra, sono diventate splendidi e rigoglioso cespugli verdi ma….. neanche l’accenno di un fiore. Le sto concimando con prodotti che dovrebbe favorire la firitura (abbondanti in fosforo). Ci sono speranze? Cos’altro posso fare? grazie e buon lavoro

  97. ciao…ho il concime granulare e non quello liquido perche mi hanno detto che andava bene comunque ….tu come mi consigli di dosarlo e usarlo???grazie…

  98. Salve ho piantato delle surfinie da una settimana.Seguendo il consiglio della fioraia ho mischiato del concime granulare alla terra,tra quanto tempo dovrò concimarle di nuovo?e che tipo di concime dovrò usare?

    • Ciao Ilaria,
      le surfinie per dare il meglio devono essere molto nutrite. Benissimo il concime granulare che le nutre dalle radici in modo lento e costante ma puoi, una bagnatura sì e una no, usare anche del buon concime liquido per piante fiorite.

  99. le mie surfinie dopo aver dato tanti fiori ora presentano foglie e rami secchi
    non capisco dove sbaglio puo’ aiutarmi con qualche consiglio grazie

    • Anna,
      le stai nutrendo regolarmente con del concime liquido? Le surfinie sono piante molto “affamate”, dato il numero di fiori che producono.
      Occhio però ad osservare bene le piante, sotto e sopra le foglie, in modo da escludere la presenza di altre complicazioni, come eventuali parassiti.

  100. Ciao Daniela. Inanzitutto complimenti per il sito. Veramente benfatto. Io ho un problema che non so come risolvere. Ho delle surfinie sul terrazzo e purtroppo causa pioggia incessante, vento e quant altro accaduto in questi giorni., i fiori si sono tutti ammosciati e rotti. Questa mattina ho effettuato una pulizia profonda e ho eliminato parecchi fiori rovinati e rami spezzati. Ora però le piante (che erano davvero belle, cascanti, fiorite,…) sono rimaste un groviglio di rami spelacchiati con qualche fiore qui e là. Volevo un tuo consiglio su come recuperarle al meglio e provare a farle tornare come prima (tempo atmosferico permettendo). Grazie e buona serata.

  101. io ho tre surfinie e due incensi. due sono fischia e una è viola. quella viola era la più bella la più corposa e la più lunga, adesso è l’unica che sotto è secca e le sue foglie e i suoi rami sembrano diventati piccoli sottili e privi di vita. ho notato che sopra ci sono delle cose bianche, ma non so descriverle, sembrano dei puntini bianchi. non fa più fiori sopra e ci sono solo sulle punte. l ho potata un bel po’, ogni settimana concimo e tute le sere innaffio. mi piange il cuore. cosa posso fare?

  102. Bongiorno Daniela,
    quest’anno ho deciso di dedicarmi alle Potunie, che se non sbaglio sono simili alle Surfinie.
    Le ho piantate a maggio ed erano più rigogliose che mai.
    Dico “erano” perché ora mi si stanno seccando.
    I fiori esterni sono meravigliosi ma sotto la coltre fiorita le foglie sono secche secche.
    Le ho ripulite ma pare non servire. Non ho visto per fortuna parassiti.
    Le piante sono esposte al sole dal mattino fino al primo pomeriggio. Di solito le bagno una volta al giorno ma in quest’ultima settimana, a causa dei continui temporali, ho saltato qualche innaffiatura.
    Cosa mi consigli di fare?
    Grazie

  103. Gentile Daniela,
    l’anno scorso ho acquistato due surfinie (una blu e una bianca), la prima dopo un’iniziale buona fioritura è morta, mentre la seconda mi ha riempito di gioia e di fiori tutta l’estate.
    Le surfinie sono state poste in una “balconetta?” di 80 cm, dopo la morte della blu la bianca si è sviluppata incredibilmente; oggi – 26 gennaio – è arrivata a pendere per 1 metro e 10 cm! La cascata è compatta, le foglie sono di un verde cupo e sembrano spuntare nuovi rami alla base. Leggo, nel tuo blog, che le surfinie vanno potate, come devo fare considerando che la pianta pende dalla finestra del bagno e mi è impossibile arrivare alla cima dei rami?
    Le surfinie sono annuali o biennali? Osservando la mia propendo per la seconda ipotesi. Pensa che perfino il titolare del vivaio che me l’ha venduta si è meravigliato – guardandola dalla strada – per il suo portamento “orgoglioso”!
    Per questo ti chiedo la cortesia di un consiglio; abito in una zona del medio corso dell’Adda, la pianta è soleggiata dall’alba fin verso mezzogiorno.
    Ringrazio per l’attenzione, porgo cordiali saluti e complimenti sinceri per il tuo impegno.
    Arturo
    P.S.: Perdona la mia ignoranza, ma sono assolutamente inesperto e non so cosa sia il SITO WEB! Non so cosa scrivere, ma spero che la mia richiesta ti giunga ugualmente.

    • Ciao Arturo,
      mi sembra che la tua surfinia gode di splendida salute! Sorprendente che sia riuscita a trascorrere così bene l’inverno: anche se è vero che non abbiamo avuto grossi geli quest’anno, si tratta pur sempre di una pianta che normalmente non li tollera o comunque, se li supera, è sempre con gran fatica in condizioni molto protette. Quindi prima di tutto, complimenti!
      Per la potatura, sono le parti apicali (terminali) dei rami a dover essere accorciate quindi non saprei cosa consigliarti se la sua posizione non te lo consente… L’unica idea che mi viene è di spostare l’intera balconetta su un piano all’interno di casa e procedere con l’operazione. Se la pianta è così vigorosa, otterrai l’effetto positivo di obbligarla ad emettere più rami laterali: sarà così in grado di accestirsi ancora meglio nella parte superiore.
      Buona coltivazione 😉

  104. Daniela gentilissima,
    come posso ringraziarti? Affrontare il problema della potatura sarà certamente un compito ingrato; pochi giorni fa ho disposto una ringhieretta di tubi per sostenerla dal momento che temevo mi saltasse fuori dal vaso!
    Ma sai che peso? Comunque, non potendo spostarla come tu consigli, tenterò di sollevarla abbastanza in modo di poterla potare in qualche modo.
    Grazie ancora di cuore, soprattutto per l’immediatezza dei consigli.
    Arturo

  105. È già passato un mese e mezzo da quando avevo scritto che avrei tentata la potatura della mia surfinia; bene, l’ho potata in modo esagerato (ora è ridotta a 30 cm), ma non sembra abbia sofferto molto; i nuovi getti spuntati in gennaio sono rigogliosi e mi danno qualche speranza. Dopo aver fatto quello scempio, dopo aver ridotto la fluente capigliatura in un parrucchino, spero in questi rametti verdi, promettono bene.
    Daniela, ti ringrazio per la cortesia e appena possibile ti manderò altre notizie che spero vivamente siano positive.

    • Non preoccuparti, Arturo. Se è forte, la tua surfinia inizierà adesso a sentire la spinta vegetativa della primavera: i segni che dici fanno ben sperare. Quando vedrai una prima bella crescita, comincia subito a nutrirla, in modo da sostenerla al meglio!

  106. Daniela, sono giù di morale! I nuovi germogli della mia surfinia bianca, che con tanto orgoglio ammiravo e che già mostravano i primi timidi boccioli, in una settimana è tanto deperita da essere ridotta ad uno straccio! Ma uno straccio fradicio! Questa mattina l’ho afferrata saldamente alla base e l’ho tolta dalla terra. Sotto le radici ho trovato una grossa larva che tentava di sotterrarsi; inutile dire che, afferrata una pinzetta, la larva è finita nel prato del giardino sottostante, spero che qualche merlo o qualche cornacchia se ne nutra. Ora la mia surfinia l’ho rinvasata, ma temo per lei: è troppo conciata! È possibile che vi siano altre larve nel terriccio? Scusami lo sfogo, ma sono veramente depresso, povera piantina!

    • Arturo, caspita, mi dispiace per la tua disavventura!
      Purtroppo non è infrequente che capiti: la natura si sa non ci fa sconti 😀
      Ad ogni modo, controlla bene bene: è facile che dove ce n’è una, di larva, ce ne siano ben di più!
      Dovrai prenderti cura con pazienza della piantina, che dovrà rifarsi le radici… 🙁

  107. Daniela, attualmente la surfinia fa pena; i boccioli sembra vogliano schiudersi, ma sono piccoli piccoli, tentano di erigersi sopra l’ammasso informe dei rami piegati a terra; nei due giorni passati il tempo era ventoso e piovigginoso, l’ho messa in canto riparato, poco fa l’ho esposta al sole, spero proprio che ce la faccia. In quanto al terriccio della “balconetta” mi pare che non ci siano altre larve, comunque, siccome ho messo a dimora un’altra surfinia (questa volta blu) e starò bene attento al fogliame, se noterò un qualche cedimento interverrò subito.
    Daniela, posso dirti: cara? Ti ringrazio per la tua attenzione e ti farò sapere come finirà questa disavventura.
    Arturo.

    • Se il danno alle radici è stato ingente, la pianta ora dovrà usare solo le foglie per nutrirsi. Lasciala tranquilla osservandola per qualche giorno e vediamo se riprende le forze! Poi vedrai se sarà il caso di accorciare un pochino i rami in modo da rinviare la fioritura e nutrirla con del fertilizzante per ottenerne una più sostanziosa. Complimenti per la tua attenzione e in bocca al lupo, Arturo!

  108. Ciao Daniela! Sono un’apprendista pollice verde e quest’anno per la prima volta ho acquistato delle surfinie e le ho rinvasate in cassetta ed esposte sul balcone. Dopo il primo periodo di fioritura buona, ora le mie surfinie hanno i rami lunghi, ma molli e mosci. Anche i fiori stanno appassendo, mentre le foglie sono verdi. Purtroppo cerco di metterle a terra quando c’è vento, ma purtroppo sono via per lavoro tutto il giorno e quindi spesso accade che si alzi il vento e i rami vengano sferzati senza pietà. Cosa posso fare? Le poto in maniera decisa?
    Grazie, Chiara

  109. salve, gentilmente mi potere aiutare, ho un terrazzo esposto a sud est tutti gli anni pianto le surfinie su vaschette da 25 cm mettendone due per vaschetta, dopo un mese le piante si ammosciano e noto che dentro i gambi sono vuoti praticaqmente tutti i rametti della pianta dentro sono vuoti, dopo qualche giorno deve buttarle via. faccio presente che tutti gli ann acquisto piante nuove lavo bene e disinfetto le vaschette e mettto il terreno nuovo ma ahime tutti lgi anni la stessa cosa, la ringrazio per un vostro consiglio

  110. Abito in provincia di Bergamo: dopo miserevoli tentativi fatti con altri fiori per ornare decentemente e a lungo il mio piccolo balcone rivolto a sud, ho comprato per la prima volta lo scorso anno 8 surfinie, collocandole in 4 cassettine da 40 cm. Seguendo i consigli di Daniela (acqua e nutrimento) ho ottenuto una splendida fioritura fino a ottobre 2014 (la potatura di luglio mi ha straziato il cuore, ma… ho agito). Ho combattuto insetti e parassiti con infuso d’aglio (puzzolente ma potentissimo e, soprattutto, naturale ed economico). A fine stagione – poichè mi ero troppo affezionata per decretarne la fine – ho potato drasticamente, coperto i vasi con tessuto/non tessuto bianco e lasciato sul balcone per tutto l’inverno, bagnando ogni tanto per tenere in vita le piante (che sembravano in realtà morte stecchite). A febbraio grande sorpresa: dai rami secchi ecco spuntare giovani germogli e ho scoperto anche nuove piantine! Ora sono tutte fiorite, un po’ sofferenti per lo spazio ristretto, ma le amo così come sono. Grazie Daniela: ora sono surfinia-dipendente…

  111. Salve circa tre settimane fa ho comprato ed interrato delle bellissime sulfinie. ad oggi hanno perso tutti i fiori ed il mio terrazzo piange. le foglie sono belle verdi e turgide. Secondo voi rifioriranno???

    • Barbara,
      le surfinie sono macchine da fiori 😀 Se le piante sono sane, ricominceranno presto a produrre nuove corolle: ricordati sempre di aiutarle con del concime per piante da fiore 😉

  112. Ciao, vorrei sapere con cosa devo trattare la mia surfinia malata. Ne ho altre molto belle, ma ce n’è una alla quale sono venuti rami e foglie tutti secchi e gialli. I fiori li fa lo stesso, solo che vicino al terreno sembra tutta secca anche se non lo è perché le lunghezze sono belle e fiorite. Oggi ho comprato un finghicida e l’ho spruzzato su tutte le surfinie, rami e fiori, ma non so se è il prodotto giusto. …grazie

    • Ciao Stefania,
      le surfinie spesso vengono attaccate da parassiti che provocano ingiallimenti fogliari. Controlla le pagine inferiori delle foglie: potrebbe essere necessario un insetticida.

  113. Le petunie sono perenni! Quindi non state lì a tagliare talee, ma bensì potate le piante dimezzandole completamente quando inizierà a fare un pò di freddo e innaffiatele il meno possibile, magari coprite la terra con del tessuto non tessuto per proteggere le radici dalle gelate invernali, e vedrete che con il primo caldo dell’anno successivo esploderanno in una mega cascata di colori!!!

  114. Ciao, rieccomi dopo un anno a raccontare delle mie surfinie acquistate nel 2014. Hanno superato due inverni all’aperto (potatura drastica, riparo con tessuto-non tessuto, acqua quanto basta) e proprio ieri ho proceduto al rinvaso, ricavando anche nuove piantine dai vecchi cespi. Il segreto? Sole, acqua, nutrimento e un buon paio di forbici, proprio come insegna Daniela. Dimenticavo: i parassiti li combatto con infuso d’aglio, facile ed economico. Ciao

  115. 1.07.2016

    Per favore, ho bisogno di aiuto! ho degli alberi molto giovani della specie ‘Acero’, credo. I giardinieri dei poco amichevoli vicini spruzzano una volta alla settimana robe contro le erbacce. Il mio giardino e’ adiacente al loro e questi giovanissimi alberi sono ad 1m dal loro steccato. Erano tanto belli con belle e grandi foglie, sani, in Maggio scorso ed improvvisamente le foglie dei due si arrotalano e seccano quasi, che a guardarli si ha l’impressione che l’albero intero secchi! Il terzo, ha le foglie normali ma ingialliscono e cadono. Ho fatto applicazioni di tee di ortica con buoni risultati, ma si vede che questi alberi stanno soffrendo molto. Che cosa mi consigliate di fare? Aiuto!
    Grazue

  116. Salve, questo anno mi è capitato più volte di acquistare delle petunie e mi si sono ammosciate, cioè due identiche nelle stesso vado, una di è afflosciata e l altra no….non me lo so spiegare.. cosa sbaglio?? Grazie

    • Ciao Martina,
      come noi, le piante sono individui: i comportamenti della specie sono in linea di massima comuni ma non reagiscono tutte allo stesso modo.
      Può darsi inoltre che i fornitori del garden dove le hai acquistate fossero diversi e le abbiano dunque coltivate in modo diverso. Questo ovviamente se escludiamo azioni differenti per una delle due da parte tua o posizioni e condizioni di coltivazione diverse per i due esemplari.

  117. Come ogni anno ho piantato le mie amate Surfinie. Ogni anno ho avuto delle fantastiche fioriture stando il terrazzo al sole , concime e innaffiati re frequenti e’ andato tutto sempre bene. Anche quest’anno Crescevano bene quando ad un certo punto le foglie sono diventate gialle . Alcune figlie sono ricoperte di una sostanza nera e si vedono dei piccoli puntini bianchi sembrano insetti anche se non si muovono . Ho tagliato molti rami. La più ammalata l’ho buttata . Vorrei sapere cosa posso fare è se debi buttare anche la terra di quella eliminata .mi conviene eliminare tutte e ricomprarne nuove ? 🙁 Grazie

    • Ciao Raffaella,
      se si tratta di piccolissime moschine bianche, sono con tutta probabilità aleurodidi, che succhiano la linfa e sono responsabili degli attacchi di fumaggine (sostanza nera) che si diffonde sulla melata che producono. Spesso questi parassiti compaiono quando c’è molta umidità nell’aria. Contro questo insetto trovi insetticidi specifici in vendita nei garden.

  118. salve, ho letto questo post ora e mi sono resa conto che potandole non ho recato danni alle mie surfine… anzi in poco tempo si sono rinvigorite… le surfine sono bellissime però necessitano di molta acqua , questa è l’unica nota negativa di questa pianta… grazie per i consigli..

    • Hai ragione, richiedono tanta acqua perché in genere si trovano costrette in pochissimo spazio e quindi con pochissima terra. In cambio sono estremamente generose. Grazie a te per la tua esperienza, Sabina!

  119. At this point the surfinie are no more simply the normal falling in straightforward blossom. Given their prosperity, the business sector it is always producing new ones: twofold bloomed, size XL, tinged with fragile hues, veined, striped like summer umbrellas. A less overwhelming might be half breeds of Calibrachoa , like petunias, with comparable bloom fit as a fiddle yet much littler size

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *