Online le coccinelle salva-piante

E’ piccola, tonda e di un lucido rosso brillante con piccoli puntini neri. Impossibile non riconoscerla, è la classica coccinella nostrana, ovvero adalia bipunctata. Presente sin dalla nostra infanzia nelle favole come nei giocattoli, la coccinella ispira tenerezza al primo sguardo. E’ quindi ospite benvenuta quando la troviamo sulle nostre finestre o in giardino. E oltre che decorativa, la nostra beniamina è anche utilissima. Prima di tutto per la sua dieta, che predilige un accerrimo nemico delle piante, soprattutto delle rose: gli afidi. Questi piccoli insetti pungono la superficie fogliare nutrendosi della linfa che scorre nei tessuti vegetali. Questo provoca deformazioni fogliari e indebolisce la pianta. Certo, non si tratta di un nemico letale. Ma si moltiplica in un baleno. E a quel punto può diventare un problema serio. E qui ci aiuta la coccinella.

Lei gli afidi li adora, in tutte le salse: alla brace, cotte in padella, persino crude stile frutti di mare… 😉 E non solo da adulta, come siamo soliti vederla. Anche nella sua forma meno bella esteticamente, la larva, compie delle autentiche stragi. Fino a 100 afidi al giorno. Niente male, no? Quindi quando la incontriamo, impariamo a riconoscerla e a proteggerla. Soprattutto la larva, ancora più vorace della coccinella adulta. Bruttina ma preziosissima!

Avete tante piante e …tanti afidi? Le coccinelle si possono comprare online. Tutte le informazioni le trovate sul sito del produttore, la Bioplanet, azienda di Cesena specializzata nelle strategie di controllo biologico. Per acquistarle in “scatola” direttamente a domicilio potete rivolgervi al negozio a cui si appoggiano, www.agriemporio.it Chissà, magari un giorno esisteranno dei negozi reali che vendono “insetti utili”. Ve lo immaginate?
“Cosa posso servirle, signora?” “Vorrei due etti di coccinelle, per favore; me le incarta?”…

Share on Facebook0Share on Google+3Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

15 risposte a “Online le coccinelle salva-piante

  1. sono scomparsi tante specie di insetti,non fioriscono più i fiori coltivati nei giardini,neanche le verdure,i legumi ecc ecc piantate nei campi crescono come anni fà!ora ci vuole x forza messa la (concime)altrimenti seccha tutto!e perchè succede questo? c’è lo siamo domandati!l’uomo stà distruggendo tutto! ha avvelenato la terra!ecco perchè!ha ammazzato gli insetti che aiutavano a crescere le piante!e ha preferito spruzzare il veleno!io non sopporto tutto ciò!!spero si possa fare qualcosa x in tempo!x salvare la natura!ciao

  2. Ho trovato diverse coccinelle verdi (gastrophisa viridula) su una pianta di rosmarino che ho in terrazzo all’ ottavo piano. Mangiano anch’esse gli afidi? O sono erbivore e finiranno per infestare tutto? Da dove saranno venute? Qualcuno può rispondermi alla mail?

  3. Le coccinelle nostrane hanno 7 punti, quelle con due sono asiatiche e uccidono le nostre e se le mangiano…attenzione!!!! Pericolo…

  4. C’è lo siamo è sbagliato. Si scrive “ce lo siamo”. Anche seccha…direi che è sbagliato no? Per non contare tutti gli accenti che hai messo…su “fa” e “sta”non ci vuole. Mi riferisco al commento di Enza.

  5. Scusate…. io non credo sia corretto disquisire su come Enza scrive. E’ anche un po offensivo. Sono d’accordo con lei x quanto riguarda il concetto che ha voluto esprimere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *