Fiori per l’estate: ortensie? No, phlox!

Adorate le ortensie ma non potete averle perché a Milano, con il sole feroce che dardeggia già da maggio, richiederebbero ombra e una marea (letteralmente) di preziosa acqua? La soluzione esiste. C’è un fiore che può concorrere con lei perché i panicoli dei suoi fiori le assomigliano nella forma, anche se non sono così grossi: è la phlox. Il vantaggio? Meno acqua e più colori, oltre ad una taglia decisamente più abbordabile anche nei piccoli spazi. Parliamo della phlox paniculata, una grande sconosciuta per l’estate dei nostri assolati giardini.

La phlox paniculata è una bella pianta perenne dalle foglie verde intenso a forma di lancia che si può coltivare tranquillamente al sud come al nord della nostra penisola. Comincia a fiorire quando arrivano i grandi caldi, quindi quando in genere molte piante da fiore si fermano. Intorno ai 30 gradi infatti, la botanica insegna, lo sviluppo vegetale si ferma, in attesa di temperature più fresche, con cui prontamente riprende il suo corso. La phlox, proprio a quel punto, comincia a dare il suo meglio. Sui forti steli, lunghi a seconda della varietà dai 40 ai 60cm (ma ci sono ibridi che arrivano al metro e oltre), cominciano a formarsi dei ciuffi di boccioli, che danno vita ad grosse infiorescenze di una ventina di fiori coloratissimi di un’allegria irresistibile. I panicoli durano a lungo rinnovando i singoli fiori al proprio interno con il passare dei giorni. Fiorisce copiosamente, fino al termine di agosto e oltre, e sempre di più con il passare degli anni e l’aumento della dimensione del cespo. Perché di fatto si tratta di una pianta che vive a lungo e dà incredibili risultati, se ha spazio per crescere.

Le varietà in commercio sono moltissime, seppur ingiustamente sconosciute ai più, e coprono la gamma tra il bianco e lilla in moltissime gradazioni. Personalmente coltivo e vi consiglio: phlox paniculata ‘Bright Eyes’ (rosa a cuore fucsia, molto fiorifera, in foto), ‘Orange Perfection’ (salmone a cuore fucsia, vigorosa), ‘Europa’ (candida a cuore fucsia),  ‘Laura’ (lilla con intenso cuore bianco, splendida!), ‘Starfire’ (rosso salmone con foglie porpora alla nascita), ‘Blue Boy’ (lilla-blu), ‘Nichy’ (magenta profondo, esplosiva!), ‘Kathrine’ (un delicato tocco di lilla su bianco).

Alcune varietà sono un pochino sensibili ad attacchi di oidio (malattia crittogamica che si riconosce perché sembra una polvere biancastra), soprattutto nelle foglie basse lungo gli steli se non vi è abbastanza circolazione d’aria (per esempio se i vasi sono molto appressati) quindi può essere utile un trattamento con lo zolfo in polvere, rimedio consentito anche in agricoltura biologica, da fare però in via preventiva prima dei grandi caldi. Il mercato però sta sfornando ibridi sempre più resistenti a questa micosi. Quando la pianta inizia ad imbruttirsi per l’arrivo del freddo, tagliate tutto a uno a due cm da terra e smettete di innaffiare fino a primavera. Dove trovarle? Anche online, per esempio da Priola sezione “Perenni” o da Raziel, sotto forma di rizomi. Buona coltivazione 😉

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

11 risposte a “Fiori per l’estate: ortensie? No, phlox!

  1. Pingback: Fiori per l’estate: ortensie? No, phlox!

  2. Il problema è che quando si va nei garden center e si chiedono piante in particolare il personale ti guarda storto e ti dice che pero’ ci sono i gerani e i soliti fiori…. 🙁

  3. E’ vero Clio, i garden ci provano sempre, a vederti solo quello che hanno, ma visto che dopotutto il mercato deve rispondere ad una domanda, incominciamo noi consumatori a cercare ed richiedere piante diverse e pian piano i garden cominceranno a proporre maggiore varietà 😉

  4. Dimenticavo! Un ottimo posto dove trovare specie e varietà differenti sono le mostre-mercato: ormai ce ne sono in tutta Italia di molto valide. Anzi, adesso che mi ci fai pensare, farò un pezzo in cui le segnalo, così vedi se c’è qualcosa di non troppo lontano da casa tua 🙂

  5. Il grande giardiniere Tedesco Karl Foerbes ha detto, che non è un giardino, se non ci sono i phlox- se ricordo bene le sue parole.Le phlox fiorivano nel giardino polacco di mia nonna e per me non è estate, se non sento il loro profumo.Sono profumatissimi!Ne ho molti nel mio giardino ligure,.Dopo la prima fioritrura le poto appena sotto il fiore e loro mi ringraziano fiorendo fino alla fine settembre ed oltre.Facendo il composto e mettendo lo sulle aiuole trovo le phlox dappertutto- si moltiplicano per seme meolto facilmente.

  6. Ho trovato tante varietà di piantine bellissime da interrare al Lidl,dai mughetti ai phlox,tricyrtis,alcea……
    Ciao,Marina

  7. Le mie ortensie producono un folto bosco di rigoglioso fogliame ma fiori pochissimi.Da cosa può dipendere?
    Grazie,Elio

  8. Tutto ciò che avete detto sui phlox e io li cerco disperatamente da mettere sul terrazzo ma a Milano non riesco a trovarlo.mi sapete indicare voi dove li posso trovare? Anche a me ricordano la giovinezza quando erano nel giardino dei miei genitori
    A

    • Ciao Annisa,
      nei garden non è sempre facile trovare le phlox, ma di sicuro ci sono sempre nelle mostre-mercato di giardinaggio.
      Prova a consultare il Calendario Verde di Fiori&Foglie (trovi il link sul laterale del blog) per trovare la prossima che si terrà nella località più vicina a te!

  9. Buongiorno avrei intenzione di acquistare qualche pianta Plox paniculata ,le ho trovate questa mattina alla LIDL,sono piante molto belle ,chiedo un consiglio xchè fino ad oggi non le conoscevo,possono stare a terra in giadino,ombra o sole ?grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *