L’aereo “verde” che vola
senza benzina

L’avventura in questione ha il sapore delle grandi sfide. Realizzare un aereo capace di volare senza benzina, usando come carburante la sola energia del sole, di giorno come di notte. Un’energia pulita e abbondante finalmente. E dopo alcuni anni di studi due intrapprendenti sognatori, uno svizzero, Bertrand Piccard (quello che ha fatto il primo giro del mondo in mongolfiera) e l’altro francese, André Borschberg, stanno realizzando questo progetto. La loro “visione” e i loro contatti (il partner è la Solvay, il cui fondatore era amico del nonno di Bertrand) hanno permesso a questo aereo, il Solar Impulse, di prendere il volo: per adesso come prototipo, e nel futuro con l’intento di proporsi, a tutti gli effetti, come veicolo, a tal punto da riuscire a fare il giro del pianeta. E’ già stata fissata la data: 2012.

Di sicuro quello che più impressiona è il design avvenieristico e l’enormità delle ali, ben 63 metri, rispetto alla piccolissima cabina di pilotaggio. Tutta la struttura è stata studiata in funzione del peso complessivo del veicolo che i motori dovranno muovere grazie alle quattro batterie al litio a bordo. Queste enormi ali ultraleggere, completamente coperte di una pellicola che ingloba quasi 12.000 cellule solari, sono state studiate per affrontare le distorsioni e le vibrazioni imposte dai venti in quota, ancora maggiori considerato quanto poco pesi il veicolo, solo 1600 kg.

Certo, i limiti ci sono e ben visibili. Il Solar Impulse, a presente, non può affrontare piogge e temporali, deve essere guidato verso spazi di cielo sereno. Ed è lento, non supera i 70km/h. Inoltre può portare solo un pilota che deve stare parecchio attento alla linea, tra l’altro, visto che se ingrassa di un chilo, non bastano più… le ali. Eggià, perché le ali sono così lunghe per offrire la maggior superficie possibile per ospitare le cellule fotovoltaiche. Se aumenta il peso, non basta l’energia che prodotta. Un bel rischio, meglio evitare voli dopo Capodanno… 😀

Scherzi a parte, il Solar Impulse è di fondamentale importanza nel panorama economico mondiale. Non solo per tutte le istanze di eco-sostenibilità che porta con sè, ma soprattutto per la forte spinta avanguardistica che la sua realizzazione comporta e che continua senza tregua. Le nuove versioni del magico aereo solare vogliono abbattere le frontiere e superare i limiti incontrati. Le ricerche per realizzare questo stupendo “modellino” gigante hanno coinvolto aziende e laboratori con dentro imprenditori, ingenieri e tecnici. Queste persone porteranno il “germe” dell’innovazione a cui la nostra società, con i suoi granitici equilibri, è ancora troppo allergica. C’è da sperare che il contagio si diffonda, possibilmente senza antidoti.

Risorse nella Rete:
Il sito ufficiale di Solar Impulse: www.solarimpulse.com
Il sito personale di Bertrand Piccard: www.bertrandpiccard.com

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

4 risposte a “L’aereo “verde” che vola
senza benzina

  1. Pingback: L’aereo “verde” che vola senza benzina

  2. Poco tempo fa ho letto che addirittura stanno già progettando il modello che prevede il trasporto di più di una persona… insomma, la sperimentazione va avanti, ottima notizia 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *