Con il freddo il balcone si veste di viola (del pensiero)

Si avvicinano i mesi più freddi e, mentre ci godiamo le fioriture autunnali, cominciamo a pensare a come rendere decorative quelle fioriere in cui, per tutta la stagione calda, abbiamo ospitato generose piante annuali che non potranno affrontare i geli. Ci corrono in aiuto le violette del pensiero (pansy/pansies in inglese), piantine romantiche e colorate che, a vederle nel loro vasetto, sembrano tanto fragili e delicate… Ebbene sì, è TUTTA SCENA 😀 Sono invece perfette per il gelido inverno del nord Italia.

In realtà la viola (viola tricolor hortensis) è una pianta preziosa per la sua capacità di affrontare senza battere ciglio le temperature molto basse in cui si sente perfettamente a suo agio, tanto da fiorire a volte anche sotto la neve. Piantata ora in fiore (è il momento giusto, un vasetto costa sui 2-3 euro), continuerà a produrre corolle fino ai geli. Basta assicurarle un buon terriccio mischiato ad un pugno di stallatico e un pugno di sabbia per il drenaggio. Quando le temperature scenderanno sotto lo zero, la piantina si diraderà sopportando il peso della neve, per tornare subito in fiore prestissimo, appena i gradi cominceranno a risalire. Rimarrà in fiore fino ad aprile, facendo da discreta compagna alle fioriture dei bulbi più precoci, e poi si esaurirà (alcuni ibridi più forti però possono continuare il loro sviluppo in modo più disordinato), lasciando però numerosi semi al proprio posto che riprenderanno il ciclo.

Le violette più robuste sono quelle a fiore piccolo, che si disseminano molto più facilmente degli appariscenti ibridi a fiore grande e resistono molto meglio agli elementi, pioggia o vento che siano. Sul mercato ci sono ibridi dalle colorazioni assolutamente affascinanti, con colori a contrasto o tono su tono, anche sull’azzurro. Incredibili quelle nere: la più famosa è la ‘Molly Sanderson‘, un piccolo gioiello che pare di velluto. Da provare anche gli ibridi a corolla dai margini ondulati, allegre e spiritose come la varietà ‘Chalon French Riviera’ o ‘Chalon Supreme’ o ‘Can Can’. Splendide piantate in ciotole, cestini sospesi o fioriere, usatele piuttosto fitte scegliendo una varietà o al massimo due per ogni contenitore, senza mischiarle. L’effetto sarà decisamente migliore. Interessante anche l’idea di piantare nelle stesse fioriere, sotto alle viole, dei piccoli bulbi primaverili che si intonino con loro, prolungando così la “vita” dei vostri vasi fino al momento di comprare delle belle annuali per il caldo.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

4 risposte a “Con il freddo il balcone si veste di viola (del pensiero)

  1. Pingback: Con il freddo il balcone si veste di viola (del pensiero)

  2. Pingback: Spazi piccoli? Occhio alle conifere nane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *