Il bouquet è trendy con le melanzane

In questi giorni Fiori&Foglie ha avuto l’occasione di assistere ad una dimostrazione offerta dal Centro Internazionale dei Bulbi da Fiore (associazione no profit che rappresenta i principali coltivatori ed esportatori di bulbose olandesi) in cui Donna Brown, estrosa floral designer canadese trapiantata in Toscana (nella foto dentro il post), ha mostrato come realizzare passo per passo delle decorazioni floreali utilizzando fiori e ortaggi, nello stile che l’ha guidata a scrivere il suo ultimo libro, “Food&Flowers” , uscito questa primavera, dove le verdure si sposano con le corolle (sapete che i petali di tulipano si mangiano?) dentro e fuori al piatto.

L’idea è simpatica e alla mano, proprio come Donna che, con grande disponibilità, ha creato davanti ai visitatori composizioni semplici ma d’effetto che chiunque può realizzare in casa propria con poca spesa. I fiori utilizzati da Donna in questa occasione infatti sono giacinti, tulipani, narcisi ecc. ovvero splendide corolle da bulbo, che si possono tranquillamente acquistare al mercato, nei vivai o nei chioschi senza spendere una fortuna e che fioriscono facilmente in vaso su qualunque balcone. Per le verdure poi basta aprire direttamente il frigo!


Per esempio, provate a guardare le immagini della nostra gallery: Donna ha costruito una composizione usando dei cespi di lattuga adornati di tulipani pappagallo (i famosi “Parrots” di cui abbiamo già parlato) e piccoli muscari. Una riga d’acqua sul fondo del contenitore impedirà all’insalata di appassire e la manterrà fresca e tonica per un paio di giorni. Un’idea perfetta per un pranzo conviviale in terrazzo o in giardino in queste belle giornate di ottobre e si realizza in pochi minuti. Più semplice di così!


Altra soluzione dal gusto raffinato: usare per la composizione la bellezza scultorea del cavolo romano. Il suo verde acido si sposa meravigliosamente con l’intenso viola dei vasi moderni, ripreso dalle spettacolari e soffici infiorescenze lilla dell’allium ‘Globemaster’. Delle foglie di spinaci si prestano perfettamente, con il loro verde bosco, a chiudere i buchi, occhieggiando dal bordo del vaso.  Questa composizione peraltro ha una durata decisamente maggiore della prima descritta, sia per i fiori scelti, inseriti in una mattonella di spugna per fioristi (facilmente reperibile) intrisa d’acqua, che per la resistenza dell’ortaggio. Questi vasi gemelli possono decorare un angolo della cucina o un tavolino con un vassoio di tartine sfiziose per un originale brunch di fine estate, dando un tocco di allegria e colore alla casa e un benvenuto speciale ai vostri ospiti.

Risorse web:
Il sito del Centro Internazionale dei Bulbi da Fiore: www.tuttobulbi.it

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *