2/ Bulbi: i consigli della paesaggista Jacqueline Van Der Kloet

Continuiamo la nostra panoramica sui bulbi da fiore come tulipani, narcisi ecc. nella nostra chiaccherata con la paesaggista olandese, visto che il freddo incalza e bisogna sbrigarsi a preparare le nostre fioriere per la primavera. Jacqueline ci consiglia in particolare alcune varietà di tulipani, da lei testate nei giardini che ha creato, che sono in grado di ripresentarsi anche negli anni a venire. Considerate ovviamente che questa capacità è incentivata dal nutrimento che il bulbo riesce a procurarsi dalla terra, quindi piantandoli in giardino avrete di sicuro migliori risultati.

Ecco dunque qualche nome delle varietà più affidabili secondo l’esperienza di Jacqueline, nelle tinte più classiche.

Varietà di tulipani a stelo alto, ideali per il giardino:
Tulipa ‘White Thriumphator’ (bianco)
Tulipa ‘West Point’ (giallo)
Varietà di tulipani più bassi, perfetti per vasi/fioriere:
Tulipa ‘Purissima’ (precoce, all’apertura lievemente giallo, poi bianco)
Tulipa ‘Flaming Purissima’ (sfumato dal rosa al crema)
Varietà di tulipani a fiore doppio:
Tulipa ‘Casablanca’ (bianco)
Tulipa ‘Peach Blossom’ (rosa e bianco crema)
Varietà a pennellate verdi (viridiflora):
Tulipa ‘Spring Green’

Ho poi chiesto a Jacqueline di indicarci i nomi di piante erbacee perenni da abbinare ai bulbi. Sono infatti ideali per ovviare ad un problema che spesso si verifica alla fine della fioritura delle bulbose (in alcune più che in altre): l’aspetto delle foglie. Le foglie dei bulbi infatti possono diventare inestetiche in alcune specie (allium in testa, purtroppo!) e sorge il problema di come nasconderle, dal momento che non è possibile tagliarle poiché il bulbo ne ha bisogno per nutrirsi e fiorire l’anno successivo. Ecco dunque un breve elenco delle piante sperimentate dalla paesaggista olandese che sono in grado di fornirci questo gentile servizio con la loro vegetazione (molte le trovate nelle foto della gallery), che spunta proprio a primavera: brunnera macrophylla, geranium magnificum, geranium sylvaticum ‘Mayflower’, hosta, heuchera, lysimachia ‘Firecracker’, myosotis (il “nonti-scordar-di-me”, che esiste anche a fiorellini rosa) rodgersia ‘Braun Laub’ (o ‘Chocolate Wings’) a foglie porpora.

Solo un trucco da ricordare se volete provare questo tipo di abbinamento: i bulbi vanno piantati più in profondità di quanto si consiglia di solito (quindi più del doppio del loro diametro), per evitare che, in estate, irrigando il terreno per dar da bere ad arbusti e perenni, si facciano marcire i tulipani ormai a riposo. E adesso corriamo a comprare le nostre bulbose e le nostre erbacee perenni, prima che arrivi il gelo 😉

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

3 risposte a “2/ Bulbi: i consigli della paesaggista Jacqueline Van Der Kloet

  1. Pingback: 2/ Bulbi: i consigli della paesaggista Van Der Kloet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *