Orchidee in inverno: fiori in arrivo!

Dopo una lunga estate in cui le orchidee “phalaenopsis” o orchidee-farfalla hanno spesso prodotto solo foglie, le nostre beniamine cominceranno a riprendere la loro spinta vegetativa. Lo si vede dai primi cenni degli steli floreali in formazione che la pianta crea proprio in questo periodo alla base del monopodio, il “corpo” dell’orchidea. Ma a volte il sospirato stelo e con lui i desiderati fiori non arrivano: perché? E cosa possiamo fare per indurre la nostra pianta alla fioritura?

Gli steli che porteranno gli splendidi fiori si presentano all’inizio come piccole gemme: spuntano spesso all’ascella delle foglie e a volte vengono scambiate per nuove radici. Presto però si capisce che sono qualcosa di diverso: sono dritti e di colore verde intenso. Man mano si allungheranno durante tutta la stagione fredda e, se avranno le giuste condizioni di coltivazione, fioriranno tra Natale e marzo. Per indurre la formazione degli steli, però, molte phalaenopsis hanno bisogno in questo periodo di una piccola “spinta”: è infatti l’escursione termica che fa scattare la fioritura.

In genere, alle nostre latitudini, questa condizione si verifica naturalmente: le giornate in autunno si accorciano, con meno ore di luce a disposizione, e la temperatura si abbassa. Però spesso le orchidee da noi vengono (giustamente!) riparate o coltivate in casa, a gradi quindi quasi costanti. Sono ideali per lo sviluppo della pianta ma c’è una controindicazione: a volte la “phal” non fiorisce. Non sempre succede: molti ibridi riescono a fiorire anche così, ma non tutti. E così fieri proprietari di phal rigogliose ma improduttive si disperano, chiedendosi: “Ma dove ho sbagliato??”.

In realtà bisogna far loro sentire “il brivido” di freddo, quando ancora è possibile farlo senza danneggiarle. Bagnandole poco, se sono perfettamente sane, si può metterle fuori al debole sole di questo periodo, finché ci sono 10-15°, ritirandole se la temperatura scende troppo la notte. Altra alternativa è quella di metterle in una parte della casa non riscaldata dai termosifoni ma ben illuminata: un ingresso o un pianerottolo. Questo tipo di trattamento si fa per circa un mese: è un pò brutale ma le aiuterà a decidersi. Ricordiamoci poi di diminuire le innaffiature (da fare preferibilmente per immersione ricordate?) e di somministrare una volta al mese del concime liquido usando però la metà della dose consigliata e bagnando le radici prima di concimare la pianta. Di sicuro ci regalerà delle belle soddisfazioni!

Share on Facebook0Share on Google+4Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

118 risposte a “Orchidee in inverno: fiori in arrivo!

  1. Una domanda, ma dopo che fiori sono appassiti e coduti uno dopo l’altro, che devo fare con i due steli rimasti vuoti?, li taglio, si lasciano seccare da soli?

    Grazie

  2. Ciao Rossana,
    hai due scelte: se lo stelo rimane bello verde, accorciarlo tagliando fino al punto in cui trovi una gemma ancora chiusa (lo stelo, se non secca di suo, continua a crescere e produce altri rami su cui fa sbocciare altri fiori) oppure, se esteticamente non ti piacciono, puoi tagliare i rami alla base (senza ferire le foglie però): l’orchidea rifiorirà creandoli ex-novo (ma ci metterà un pò di più). A te la scelta!

  3. Salve, dopo aver lasciato la mia Phalaenopsis per due settimane sul davanzale all’inizio di ottobre, l’ho ritirata in casa in quanto la temperatura era scesa troppo. Dopo pochi giorni mi sono accorta che stava nascendo uno stelo floreale (ora ha 1,5 cm). E’ bene che le trovi un posto con temperature più basse finchè non si sviluppa completamente, oppure posso tenerla in casa?
    Inoltre lo stelo vecchio non lo avevo tagliato. Non si è ancora appassito. Come mai la mia phal ha preferito buttarne fuori uno nuovo?
    Grazie mille

    Monica

    • Ciao Monica,
      la tua phal è perfettamente nei tempi: quando sentono “il brivido”, queste orchidee sono indotte a fiorire. Ora che ha emesso lo stelo, il più è fatto. Puoi tenerla tranquillamente in casa, meglio se di fronte ad una finestra. Per quanto riguarda lo stelo vecchio, è una scelta tua tagliarlo o meno. La pianta si regola liberamente a seconda delle energie che ha a disposizione: avrai fiori sullo stelo nuovo e con tutta probabilità, anche alcuni che nasceranno dallo stelo vecchio ancora vitale. Complimenti 🙂

  4. hola, quisiera saber como transplantar la planta de macetero, ya que es primera vez que tengo una de estas, esta en un macetero de plastico y yo la kiero poner en vidrio, por favor espero tu ayuda gracias.

  5. Salve,
    io ho due orchidee.
    una con solo le foglie perchè avevo precedentemente tagliato lo stelo secco e sotto si vede una radichetta verde che viene verso l’alto ma non distinguo se possa essere un nuovo rametto.
    l’altra orchidea ha 2 fiori quasi a termine (si staccheranno a giorni) bel fogliamo,sembra in un rametto che un nodino si sta “spellando” e sta uscendo un nodino verde. cos’è?
    le bagno una volta a settimane entrambi. stanno di fronte alla finestra.
    ho sentito che amano il “brivido” dell’aria più bassa per fiorire.
    cosa devo fare ? basta tenere aperta la finestra per far circolare un pò di aria fresca per indurre a germogliare?

  6. ciao,
    io ho una phalenopsis che verso natale ha messo uno stelo ( il suo colore però è piuttosto rossastro, anziché verde come ho letto). ora lo stelo è di circa 20 cm e ha messo due fiori che però ancora non sono sbocciati. stamattina mi sono accorta che uno dei due fiori non sbocciati sta seccando. premetto che non le do nessun concime e pochissima acqua! che devo fare??

    • Ciao Veronica,
      le orchidee vanno bagnate regolarmente nella misura giusta ovvero per immersione. D’inverno 1 volta ogni due settimane, d’estate 1 volta alla settimana. E anche concimate, unitamente alle innaffiature, una volta sì e una no. Se manca il nutrimento, anche noi non rendiamo al massimo! 😉

  7. Salve solo una domanda ho un orchidea phalaenopsis che ha un nuovo stelo lungo circa 36 cm. con 5 boccioli in apertura,sta crescendo in orizzontalenon so se lo devo lasciare cosi o devo mettere il bastoncino per reggerlo abevo provato a steccarlo quando era piu piccolo ma si staba rovinando cosi per paura non l’ho piu messo adesso se ci provo ho paura di romperlo .in realta’ quando si steccano gli steli? Grazie in anticipo

    • Ciao Maria,
      gli steli vanno legati ad un tutore quando sono ancora molto giovani e quindi abbastanza elastici da poter essere leggermente forzati. Ovviamente questo serve a noi dal punto di vista estetico per poter ammirare meglio i fiori: il benessere dell’orchidea non ne viene minimamente influenzato. Se già porta i boccioli, lo stelo sarà maturato e indurito: se non accetta forzature in questa fase, ti consiglio di non insistere per non perdere la fioritura. Sarà per la prossima! 😉

  8. Ciao a tutte,
    ho un’orchidea phalaenopsis da più di un anno che ho posizionato davanti a una porta finestra irradiata dal sole solo nelle ultime ore della giornata comunque la stanza è parecchio luminosa. La bagno una volta ogni due settimane immergendola in acqua non troppo fredda. Da più di due mesi l’orchidea ha 16 fiori su due rami che ho dovuto legare per il troppo peso…BELLISSIMI FIORI!! Come si spiega questa cosa? Non l’ho mai concimata, non ho mai fatto niente di particolare…MAI!! Le metto solo l’acqua. E’ come se il tempo si fosse bloccato a più di due mesi fa!! E’ bellissima e tutti quelli che la vedono rimangono senza parole chiedendomi se è finta!! Che le sta succedendo? Perchè mi ha regalato tutti questi fiori bellissimi e così duraturi?
    GRAZIE!!
    Nicole

  9. Ho un’orchidea phal e ha iniziato a mettere un nuovo stelo ma il colore non è verde scuro ma più rossastro. Anche la nuova foglia che sta crescendo ha quanlche sfumatura rossastra. Come mai? Grazie mille

  10. Salve!
    Io ho una lotta continua con le mie orchidee!!!! Continuano a fare radice, radice, radici ma mai fiori!!!!
    Come ultima strategia sto provando questa dello shoc termico… Le ho messe a circa 17 gradi, troppo caldo??? Quasi, quasi le butto fuori in terrazza!!!! Ma fino a quanti gradi resistono? E in questo periodo, ogni quanto tempo le devo bagnare? Inoltre le devo concimare??,?
    Che guerra!
    Ma, non mi arrendo!!!

  11. Buongiorno a tutti!
    Ho bisogno urgentemente di voi..
    Ho un orchidea da circa un anno che mi ha dato delle soddisfazioni enormi..è cresciuta,adesso è piena di fiori, alcuni già aperti, altri ancora no..però è da circa una decina di giorni che mi sono accorta che la foglia nuova si è ingiallita e toccandola noto sia floscia..che succede??cosa devo fare??poi, la cosa stranissima è che le uniche 2 foglie nuove che ha prodotto in questo periodo sono cresciute sotto le altre, per intenderci appena sopra le radici e non sopra quindi internamente quelle già esistenti..è normale?? io fin ora non mi ero preoccupata perchè vedevo la pianta stare bene e crescere sana ma non vorrei invece ci entrasse qualcosa..AIUTATEMI VI PREGO!!ADORO LA MIA MERAVIGLIOSA ORCHIDEA e voglio salvarla immediatamente!Spero possiate darmi una mano!Grazie mille a tutti!

    • Rossella,
      è normale che l’orchidea perda le foglie vecchie, ovvero le prime dal basso. Ingialliscono piano piano e poi cadono da sole. Ma se invece è una foglia nuova ad ingiallire, qualcosa non va! Hai verificato che non ci siano marciumi alla base?

      Nessun problema per la posizione delle nuove foglie, la pianta può decidere che è quello il punto giusto!

  12. Salve. La mia orchidea ha tanti boccioli, però alcuni di essi si appassiscono prima di essere ancora fioriti. Quale potrebbe essere la causa? Grazie mille

  13. Ciao!
    Ho un’orchidea che ha fatto 4 bei boccioli ma poi ne è sbocciato uno solo..
    Credo di averla innaffiata troppo cioè gli ultimi tempi invece dellimmersione avevo solo vaporizzato…
    Potrebbe essere stato quello !!?

  14. POSSO DARE UN CONSIGLIO CHE VI FA FIORIRE LE ORCHIDEE ANCHE DUE VOLTE IN UN ANNO. LORO HANNO BISOGNO DI ESSERE INUMIDITE OGNI GIORNO CON UNO SPRUZZATORE ( TIPO PER BIANCHERIA PRIMA DI STIRARE) SULLE FOGLIE E RADICI……AVRETE ORCHIDEE DA INVIDIA. LE MIE ORA HANNO SU 47 FIORI DA DUE MESI…..E IN AGOSTO FIORISCE UN ALTRA VOLTA

  15. Ciao,
    Alla mia orchidea stanno spuntando ben quattro rami di fiori, ma uno di questi é spuntato tra una foglia e l’altra e quindi impossibilitato ad uscire. Devo fare qualcosa?
    Grazie mille!

    • Ciao Elisabetta,
      i miei complimenti per l’abbondante fioritura: la tua orchidea deve essere molto felice 🙂
      Per il tuo quesito, il mio consiglio è di lasciarla fare da sola, se puoi. Spesso le orchidee producono steli in posizioni difficili ma trovano esse stesse il modo di farli fiorire. Te lo dico perché quando gli steli sono giovani, sono piuttosto “croccanti” quindi tendono a spezzarsi facilmente se forzati.

  16. Gentilissimi, la mia orchidea questa estate si è arricchita di ben 6 foglie e ora col cambio di stagione si vedono almeno cinque germogli alla base. Come posso capire se sono steli o radici? È la prima volta che mi occupo di una orchidea e cerco di seguire tutti i consigli per non farla morire

  17. Salve,
    ho 5 orchidee che hanno fiorito tutte da marzo a settembre, tranne una che non fa fiori da circa un anno in quanto si è spezzato lo stelo e non è ricresciuto. Come posso fare per farla rinascere? la innaffio e concimo come le altre. Ma questa proprio non va!

    • Ciao Cinzia,
      come noi esseri umani, anche le piante non sono tutte uguali 😉 Ognuna reagisce a modo suo. Forse quella che se la cava peggio ha meno foglie, quindi meno “riserve” energetiche? Comunque se lo stelo si è spezzato, la cosa migliore è tagliarlo alla base. Appena la pianta sarà abbastanza forte (aiutala concimandola come si deve, trovi istruzioni qui: Prepariamo la fioritura delle orchidee con il concime giusto), produrrà uno stelo floreale tutto nuovo!

  18. Mi sono state regalate due orchidee,una con dei fiori meravigliosi fino a settembre,poi caduti:Dopo di che
    assulutamente nulla. Ma solamente crescono molte foglie,l’ho travasata con tutte le indicazioni date da Voi.Cosa devo fare? Ogni 15 giorni gli do un po di concime come consigliato 6/6/6 cosa posso fare di più? Invece l’altra dopo otto mesi di riposo stanno uscendo due germogli o fiori da due nodi di un stelo
    che recisi perché secco. Mi vuole dare qualche consiglio in Merito?
    Saluti

    • Orazio, se i fiori sono caduti a settembre, la pianta non ne produrrà altri in questo momento: sta concentrando le energie nel creare nuove foglie che le permetteranno di nutrirsi e creare fra qualche mese nuovi steli carichi di fiori.
      La seconda orchidea invece è pronta alla fioritura quindi, avendo Lei conservato parte dello stelo, sta “svegliando” le gemme da fiore su quello. Se avrà energia, produrrà anche un secondo stelo a partire dalla base. Il concime 6-6-6 è un blando bilanciato che può andare bene per tutto l’anno, ma per favorire la produzione di fiori, dovrebbe utilizzare un concime ad alto titolo di fosforo (10-30-20): può trovare le istruzioni in merito in questo articolo di Fiori&Foglie: Prepariamo la fioritura delle orchidee con il concime giusto

  19. Aiutooo
    Amo le phalaenopsis(nella mia vecchia casa ne avevo molte) da quando mi sono trasferita non ne ho più avute ma pochi giorni fa ne ho salvata una da morte certa :solo 5 foglie e radici buttata in un prato. L ho invasata in un vaso di coccio (non avevo altro) ma non so davvero dove collocare la poverina: in casa solo porte finestre. Potreste aiutarmi?? Deve essere per forza vicino alla finestra?? Grazie

    • Ciao Francesca,
      l’ideale è la finestra sì, ma l’importante è che sia una posizione luminosa. Adesso la poverina avrà bisogno di qualche tempo per riprendersi, quindi direi piuttosto mettila dove puoi: l’importante è reidratarla se ha sofferto la sete. Vaso di coccio da cambiare appena possibile con quello di plastica trasparente per poter tenere sotto controllo, come sai, le radici e soprattutto, usa la corteccia come substrato per coltivarla. Con le tue cure amorevoli, di sicuro si riprenderà! Complimenti per il gesto, ottimo salvataggio 😉

  20. Buongiorno ho anch’io delle orchidee…ho letto molto e sto cercando di capire come curarle al meglio. Un quesito mi assilla: è meglio l’immersione(per quanto tempo) o vaporizzarle ?

    • Ciao Rosa,
      i due procedimenti sono entrambi utili, ma per cose diverse. Vaporizzare serve ad aumentare l’umidità relativa nell’aria intorno all’orchidea, atmosfera umida che lei preferisce, ed evitare la polvere sulle foglie: si può somministrare in qualsiasi momento (ancora meglio quella senza calcare o piovana) con l’accortezza di evitare depositi al centro delle foglie. L’immersione invece è essenziale perché costituisce il miglior metodo per annaffiare la pianta dalle radici: in acqua tiepida per una mezz’ora una volta alla settimana d’estate, ogni due settimane d’inverno.

  21. Ciao Daniela!
    Ho una phal che finalmente dopo 2anni ha cacciato uno stelo che ad oggi era arrivato a 20cm… stamane ho notato che stava pendendo così nel legarlo mi si è spezzata la punta con tutti i boccioli… che tristezza . …
    ricrescera’ la punta con i boccioli o si bloccherà la crescita dello stelo?
    Grazie!

  22. Ciao Daniela,
    da circa un mese sui rametti stanno crescendo tutte insieme foglie, fiori e piccoli steli. Dovrò staccarli perche sono nuove piante da interrare? E come e quando? Grazie Paolo

    • Paolo,
      fai attenzione: le piccole piantine nate dai keiki possono essere staccate dalla madre solo quando hanno almeno 2 o 3 radici proprie. A quel punto puoi staccarle con delle forbicine affilate e dar loro una vasetto (bucato e trasparente!) in cui le pianterai nella corteccia, tenendo ben alta l’umidità atmosferica soprattutto nelle prime settimane. In bocca a lupo! 😉

  23. Ciao Daniela, ho 3 phalaenopsis a cui sono spuntati dei nuovi rami e boccioli. Sono in attesa che fioriscano! I boccioli sono ancora verdi comunque, quanto ci metteranno a sbocciare? è la prima volta che mi fanno fiori quindi non ne ho proprio idea… ti chiedo anche una cosa sul concime: adesso che stanno ancora buttando fiori e rami nuovi devo concimarle lo stesso? è meglio usare 10:30:20 o 20:20:20 ?
    Grazie mille ciao

    • Ciao Chiara!
      Complimentissimi per la tua prima fioritura “casalinga”: è un momento davvero emozionante 😉
      Abbi un pochino di pazienza ancora, e soprattutto non devi, in questo delicato momento: né spostare la tua orchidea né cambiare il tuo modo di coltivarla. Tutta la pianta è infatti concentrata nel far sviluppare correttamente gli organi dei fiori nei boccioli, qualsiasi cambiamento potrebbe interrompere questo processo. Concime? I fiori sono già “partiti” quindi non è più necessario “spingerla”: direi di lasciarle fare il suo lavoro dandole al massimo il nutrimento bilanciato del 20.20.20. Buona fioritura! 🙂

  24. Ciao Buongiorno: Gentilmente volevo una spiegazione per le mie due piante di orchidee Phalaenopsis che non riesco a farle fiorire,nel bel momento che vedo i boccioli farsi grandi, poi mi si appassiscono e cadono mentre lo stelo continua a germogliare,questa volta si aggiunta un’altra anomalia e cioè le foglie anche se sono verdi e turgide si staccano dal peduncolo.Cosa devo fare? Le radici ho visto che sono rarefatte e l’ho rinvasato cosa accadrà.Saluto e ringrazio Orazio

    • Ciao Orazio,
      mi dici una cosa molto preoccupante: le foglie verdi che si staccano. Sembra proprio che la tua orchidea sia stata attaccata dal marciume. Se è questo il caso, le foglie cadranno tutte e la pianta morirà senza rimedio, mi spiace… 🙁

  25. Sono sempre Orazio,Anche gli steli continuano a germogliare la pianta si secca ? e cosa e stato dovuto il marciume?Non posso fare nulla per riprenderla? Saluti Orazio

    • Ciao Orazio,
      il marciume è fulminante purtroppo, si riesce a bloccarlo qualche volta solo agendo al primissimo sintomo (e comunque la ripresa è lunga e faticosa): ma nel tuo caso se le foglie cadono, il danno è troppo avanti. Guarda attentamente il colletto della pianta: l’ultima conferma sono parti annerite o ingiallite proprio lì. E sì, ho visto phalaenopsis completamente defogliate con le sole radici e gli steli ancora testardamente verdi: sono ossi duri a morire… Il mio consiglio è… Non scoraggiarti e ritenta con un’altra phal. Ormai sono molto economiche e ci danno per fortuna una seconda possibilità (e pure la terza e la quarta): e stavolta, grande attenzione con l’acqua 😉

  26. buongiorno gent.ma Daniela ho 15 piante di orchidee sono state stupende,però ora tutte hanno lo stesso problema ( CRESCONO I BOCCIOLI,AD UN CERTO PUNTO QUESTI BOCCIOLI APPASSISCONO CASCANO ANCOR PRIMA DI FIORIRE SE POSSIBILE GRADIREI SAPERE LA RAGIONE EPPURE SONO DAVANTI AD UNA FINESTRA BEN ILLUMINATA ALLO STESSO POSTO DI TUTTI GLI’ANNI.POTRESTE AIUTARMI A SALVARLE?
    GRAZIE ED UN SALUTO.

    • Ciao Candida,
      se non hai cambiato la posizione delle orchidee (e quindi possiamo escludere correnti d’aria o cambiamenti di condizioni ambientali), io darei un’occhiata alle radici per verificare che non ci siano in corso marciumi causati da un eccesso d’acqua.

  27. Salve ho appena piantato 50 semi di orchidea “scimmia” potrei sapere dopo quanto tempo usciranno i primi steli? E come posso procedere per u a giusta crescita? Grazie i anticipo!

  28. La mia orchidea ha molti steli che partono dalle foglieo radici (non sono pratica) Io quweata sera la metto sul terrazzo perchè fa troppo caldo. E bellissimo il vostro sito Elsa

  29. Ciao a tutti,
    la mia orchidea ha cominciato a sfiorire a fine settembre e a novembre tutti i fiori secchi erano ancora attaccati e non sapendo cosa fare li ho staccati io con delicatezza, lasciandone un paio per vedere cosa sarebbe successo. Ad oggi i 2 fiori secchi sono ancora attaccati e non ci sono segni di nuove fioriture, però sta crescendo una nuova foglia! E’ normale che a distanza di 5 mesi i fiori secchi non siano ancora caduti e non ci siano segni di nuove fioriture? Non l’ho mai potata né concimata, la innaffio per immersione al bisogno e vive in un ambiente luminoso e caldo anche adesso che è inverno, circa 20 gradi costanti. Devo fare qualcosa in particolare? Grazie in anticipo!

    • Sara,
      i fiori secchi possono essere tranquillamente staccati con delicatezza dallo stelo floreale 😉
      E che la tua orchidea stia facendo crescere una nuova foglia è un ottimo segno: quella foglia le servirà per nutrirsi di più e dar vita poi ad una nuova fioritura. Le piante non sono macchine: come esseri viventi fanno il bilancio delle proprie energie. Danno vita a nuovi steli da fiore quando hanno energie sufficienti e i corretti stimoli ambientali: per aiutarla sarà utile concimarla regolarmente. Buona coltivazione!

  30. Ciao Daniela sono Orazio Sono appassionato di piante specialmente di orchidee ma non riesco a farle fiorire,Attualmente mi rimasta una sola pianta e sembra che si sta preparando alla fioritura ma vedo un problema ,che su uno dei due steli cioè alla punta, ha iniziato a seccarsi e dato che sotto ci sono due germogli con relativi boccioli mi preoccupo.Cosa devo fare? Mentre l’altro stelo sono fuoriuscite due piantine ed in una uno stelo al centro Gentilmente mi dai un consiglio? Saluti infiniti Orazio

    • Ciao Orazio,
      che lo stelo in punta stia seccando non è un bene, come giustamente hai intuito. Succede spesso se l’orchidea viene spostata o quando è stata appena acquistata e trova in casa condizioni diverse da quelle a cui è abituata. Controlla poi che le radici siano in buona salute e che non ci siano marciumi (zone nere o molli) alla base della pianta. Tieni conto che se anche la pianta abortisse dei boccioli ma è sana, potrà sempre produrre altri steli floreali in seguito.

  31. Ciao a tutte e complimenti! Io a Settembre del 2014 ho aquistato tre orchidee già fiorite. Cinque mesi dopo erano tutte senza fiori ma già subito appena 3 mesi dopo, Maggio, hanno iniziato a formare nuovi boccioli. Sorpresa e felice tra Giugno e Luglio scorso mi sono trovata con le piante piene di fiori. Ho continuato a curarle dandole acqua per immersione e a Settembre poi però i fiori hanno iniziato a cadere. Ho tagliato gli steli ed a Gennaio le ho rinvasate perchè le radici sotto il vaso originale uscivano troppo…Da fine Gennaio su ognuna di loro è spuntato uno stelo nuovo, che cresce. Solo uno e da una parte. Sono messe vicino ad una finestra e quando c’è il sole le riparo tirando giù la tenda bianca. La temperatura in questa stanza è sempre stata tra 12-14 gradi. Premetto che non ho mai dato il concime perchè non sapevo mai quale scegliere, poi vedendo che cmq fiorivano e andavano bene ho trascurato questa cosa… Ora io mi chiedo se va bene con questa tecnica e siccome devo darle il concime quale acquistare. Di questo passo i fiori dovrei averli per Giugno? Lo stelo è di appena 6cm… Grazie mille per la risposta e mi congratulo con tutte/i per le vostre orchidee! 🙂

  32. Buona sera Daniela sono sempre lo scocciatore Orazio Voglio sapere una cosa che mi fa molto preoccupare, la mia piantina di orchidea sta fiorendo che e una meraviglia ,però attraverso il vaso trasparente dopo averla annaffiata con il metodo di immersione, vedo alcune radici rattrappite,però la pianta continua a fiorirei, Cosa devo fare? Mi riferisco alla pianta che ti citai nella mia del 24 febbraio ultimo scorso.Saluto e ringrazio Orazio

  33. La mia orchidea improvvisamente da un giorno all’altro ha chiuso tutti i fiori e sembra che si stiano appassendo. È normale ? O potrebbe dipendere da qualche errore? Il giorno prima è stata esposta ad una corrente d’aria. Le altre orchidee accanto però non hanno subito nulla. Vorrei capire se è fisiologico e sta perdendo i fiori tutti simultaneamente o se posso intervenire in qualche modo.

    Grazie per la risposta

    • Ciao Rob,
      se la tua orchidea ha risentito della corrente d’aria o ha solo terminato la fioritura, non c’è comunque nulla che tu possa fare. Seccherà i fiori comunque. Ma per la vita della pianta la cosa più importante sono le foglie sane e verdi. Quello che puoi fare ora è garantirle un angolo riparato e permanente per i prossimi mesi, in modo da permetterle di ricostituire le energie in vista della prossima fioritura 😉

  34. Grazie per la risposta Daniela, i fiori a distanza di 24 h sono tutti caduti. Le foglie sono rigogliose e lo stelo e verde. Sembra che ci siano delle nuove gemme sullo stelo.
    È possibile ?

  35. ehi ciao ti volevo chiedere se quindi è normale che la mia orchidea dopo un mese per il gran caldo abbia perso i petali? e in autunno ricresceranno? poi ti volevo chiedere é normale che i rami in parte siano diventati marroni se no cosa devo fare spero davvero che mi risponderai grazie comunque

    • Ciao Elena,
      l’orchidea phalaenopsis ama il caldo. Se i fiori si sono seccati, ha semplicemente esaurito la fioritura che dura circa 1 mese, 1 mese e mezzo. La ripeterà appena avrà la forze necessarie.

      Dopo la fioritura la pianta può scegliere di far seccare in parte o del tutto i rami: la parte che si secca diventa legnosa. A questo punto hai due scelte: puoi tagliare solo la parte secca oppure l’intero ramo a partire dalla base, anche se per metà è ancora verde. Se lo tagli tutto, l’orchidea produrrà un nuovo stelo da fiore mentre se ne conserverai una parte, produrrà fiori dalle gemme ora dormienti rimaste. Io in genere li elimino dalla base 😉

  36. Buongiorno ! La mia orchidea sta bene ed è piena di getti. La tengo in salotto esposta ad est, ma d’inverno qui accendiamo la stufa a legna e siccome mio marito è malato la temperatura sarà sui 24/25 gradi. Troppo? Dovrò metterla in un’altra stanza? Grazie!

    • Ciao Dani,
      il problema si pone solo se cerchi la fioritura che viene indotta da temperature fresche. Ma se la tua orchidea ha già prodotto gli steli floreali, come mi sembra di capire dalla tua descrizione, non c’è problema: la temperatura di casa durante l’inverno per lei sarà molto confortevole.

  37. buonasera…mi sono appassionata a questo bellissimo fiore…ora ne ho cinque!!!purtroppo con l’nesperienza la prima e’statabagnata troppo …ho cercato di seguire i vosrri consigli…le foglie sono ingiallite e cadute tutte…l’ho ripulita dalle radici marce…le radici sotto che ho salvato sembrano belle,ancora verdi…ma il tronco principale sembra secco…si puo’riprendere???le altrex fortuna sono ancora bellissime e tutte mi stanno mettendo foglienuove…grazie in anticipo x la risposta

    • Ciao Lucia,
      temo non ci sia molto da fare per l’orchidea bagnata troppo: se ha perso tutte le foglie, il monopodio (la struttura principale) è secco e le rimane solo qualche radice sana, la pianta non ha modo di riprendersi. Purtroppo la morte di qualche esemplare iniziale è la “tassa” che paghiamo per imparare: l’importante è prenderci cura al meglio di quelle che coltiviamo dopo 😉

  38. Gentile Daniela, ho un quesito da porle. la mia adorata phal, dopo due anni di attesa mi ha regalato 32 magnifici fiori su 3 steli florali…una meraviglia. ho però un’altra bellissima pianta che sono riuscita a salvare…me l’avevano regalata in un sottovaso che io erroneamente ho lasciato e che ha favorito il marciume. dopo averla svasata e tagliato tutto il marcio, sono rimaste solo due foglioline che piano piano hanno messo radici nuove. il mio problema è questo: hanno bisogno di essere annaffiate spesso, cioè le radici diventano grigio argento nel giro di uno due giorni dal bagnetto, e temo che il substrato non si asciughi altrettanto rapidamente. sulla corteccia di quella fiorita sono comparsi puntini bianchi che mi fanno pensare a qualche colonia di muffa. dato che sono terrorizzata dall’esperienza della prima vorrei un consiglio su come regolarmi per le annaffiature.
    grazie mille

    • Ciao Antonella, complimenti per la tua splendida fioritura!!
      Per quanto riguarda la sopravvissuta, occorre trovare il giusto equilibrio in modo che le foglie non si disidratino: il loro turgore è la “spia” per capire se la pianta sta assorbendo abbastanza umidità dalle sole radici rimaste. In caso non fosse così, puoi usare il metodo del sacchetto. Copri l’orchidea nel suo vasetto con una busta di plastica trasparente in modo che nessun tessuto vegetale sia a contatto con la plastica: questo permetterà una maggiore umidità relativa e faciliterà l’assorbimento dell’acqua senza rischiare marciumi. Per quanto riguarda il substrato, ti consiglio di sostituirlo con del nuovo. Degradandosi infatti, tende a trattenere troppa umidità.

      • grazie mille Daniela per i preziosi consigli…solo un ultimo dubbio: la sostituzione del substrato può avvenire in fioritura? perchè anche io avevo pensato di dare una controllatina alle radici, che comunque mi sembrano sane, ma questa meravigliosa fioritura continua ormai da marzo e fino ad ora ho temuto di fare danni…
        ora la pianta ha ancora molti fiori aperti ma almeno non sta producendo nuovi boccioli. posso svasarla? Grazie ancora della disponibilità

        • Antonella, attenderei che finisca tutto. Dal momento in cui i fiori sono esauriti, procederei alla sostituzione del bark. Attenzione, utilizza di preferenza un substrato con più corteccia se tendi a bagnare spesso. Se invece tendi a bagnare poco, anche un substrato per orchidee commerciale (che in contiene più torba) va bene. Figurati 😉

  39. Ciao ho molte orchidee ma continuano a farmi molte altre piantine sui vecchi steli ma i fiori no, perché? Forse troppo caldo?? Eh come posso trapiantare le nuove nate nei vasi?? Ma è vero che vanno tenute nei loro vasi trasparenti ( come li tengo) o si possono mettere anche nei copri vasi colorati?? E adesso che siamo a fine agosto posso metterle fuori in terrazza durante la notte??Grazie Elisa da Firenze

    • Ciao Elisa,
      tieni conto che per fiorire le orchidee hanno bisogno di fresco: agosto da noi non è il momento giusto. Sì, le orchidee vanno tenute nei vasi trasparenti ma nulla toglie che puoi mettere i loro vasetti dentro a dei coprivasi colorati, meglio se con un minimo di spessore perché rimangano stabili anche quando l’orchidea produrrà i suoi steli floreali. Puoi metterle certamente fuori in questo periodo, ma fai attenzione che siano completamente in ombra e, visto che godranno di umidità e vento, tieni d’occhio le radici in modo da bagnarle con oculatezza.

      • Buongiorno grazie mille ma se voglio togliere le piante nuove nate sugli steli vecchi come posso fare per poterle piantare se ancora non hanno radici??Grazie Elisa

        • Elisa,
          non è consigliabile separare le piantine figlie dalla madre finché non abbiano prodotto almeno qualche radichetta che possa assicurare loro l’autonomia 😉 Quando succederà, potrai tagliare il pezzetto di stelo che le contiene e invasarle in un piccolo vaso di plastica traforato trasparente, nebulizzandole spesso con acqua in modo da mantenere alta l’umidità almeno per i primi tempi.

  40. Buongiorno vorrei anch io chiedere alcune informazioni al riguardo. Ho tre orchidee che è da circ un anno che non fioriscono ho cambiato loro il terriccio do loro da bere una volta ogni due settimane e una volta al mese le faccio concimare. Vorrei provare a metterle fuori per l escursione termica ma si fa solo con quelle non fiorite oppure anche quelle con i fiori? Grazie mille

    • Ciao Cristina,
      l’autunno che stiamo vivendo in queste settimane ha temperature decisamente più fredde della norma: per mettere le orchidee all’esterno, fuori non dovrebbe scendere oltre gli 11 gradi. Di notte invece, almeno qui al nord, scende molto di più. Quindi l’unica cosa da fare è tenere le orchidee molto vicino ad una finestra: “sentiranno” comunque l’aria fredda e questo dovrebbe invogliarle a fiorire. Ovviamente non ha senso “spingere” le piante che sono già fiorite.
      Per quanto riguarda le annaffiature, tieni conto che bagnarle ogni due settimane è corretto in inverno ma non in estate: nella stagione molto calda vanno tenute ben idratate.

  41. Ciao Cristina,

    ho uma orchidea che fino a giugno ha fatto dei fiori bellissimi che poi sono caduti. Da allora in poi piu’ nulla. Ho provato allora a metterla piu’ tempo alla luce ma il risultato e’ stato una foglia bruciata per meta’ il resto della foglia e’ ancora verdissimo, che devo fare?la taglio?lascio cada da sola?Inoltre, ho un gatto che ha pensato bene di giocare con la mia phal in mia assenza; risultato: una delle nuove foglie (che sembrano arrivare e crescere non velocissimamente e non in abbondanza) e’ adesso e’divisa a meta’ da un taglio netto…che faccio?e’ verdissima e non sembra sia stato una grande shock ma ho il timore che possa seccare…Inoltre, annaffio la mia phal 1 volta a settimana circa, ma nessuna parvenza di steli, solo foglie ben verdi e croccanti ma poche. Hai dei consigli da darmi?Adoro la mia phal ed e’ pure costata tanto!

    p.s. vivo a lisbona: estati torride ma ventilate, inverni molto piovosi, umidi e molto ventilati.

    Grazie mille
    Laura

    • Ciao Laura, piacere!
      Il problema per la foglia non è stata la luce ma il sole: le phal sono piante che crescono in natura all’ombra filtrata dalle grandi chiome degli alberi, quindi il sole diretto le brucia. Taglia la parte bruciata, così che quella che rimane verde possa ancora nutrire la pianta facendo la fotosintesi. Prima o poi la pianta la sostituirà, come sembra stia già tentando di fare, da quel che mi racconti. A quel punto la farà ingiallire del tutto e la lascerà cadere. Se un’altra foglia è stata danneggiata, stai mettendo alla prova la tua orchidea… E’ infatti proprio lì, in quelle foglie che lei conserva le sue risorse nutritive che le permettono di crescere e di fare fiori! Quella divisa a metà lasciala sulla pianta finché rimane verde e non ne produce un’altra. Per quanto riguarda i fiori, nessuna sorpresa: è proprio ora, con l’arrivo del freddo, che dovrebbe preparare nuovi steli da fiore. Adesso però è un po’ provata: prenditene cura tenendola in casa, magari concimandola, e sicuramente tenendola lontana dal gatto: se avrà abbastanza energie, ti farà contenta 😉 Facci sapere!

  42. Salve ho un orchidea da circa 1 anno e mezzo (mi venne regalata) inizialmente ignoravo delle cure di cui potesse avere bisogno … infatti perse i fiori quasi subito.. ebbene da allora non l’ho più rivista in fiore … purtroppo.
    Ora però le cose sono cambiate perchè mi sono informata su come prendersene cura .. 🙂 detto ciò l’orchidea da allora ha fatto 2 foglie ora sta facendo anche 5 radici circa …però di stelo non se ne vede nemmeno l’ombra … come mai???
    perchè se stà facendo tutte queste radici lo stelo non arriva?
    attendo un suo aiutooo grazie

    • Ciao Vanessa,
      se hai appreso come curarla, e la pianta risponde bene, presto vedrai lo stelo da fiore. Tieni conto che il momento giusto è proprio questo, quando l’orchidea “sente” l’arrivo dell’inverno grazie alla temperatura e alla diminuzione delle ore solari. Tienila ben vicino ad una finestra, in modo che percepisca il “brivido” senza ricevere danno: vedrai che presto ti farà contenta 😉

  43. Ciao, avrei bisogno di un consiglio, accanto alla mia orchidea , quest’ estate è nata una nuova pianta, ora credo sia abbastanza cresciuta per poterla travasare. Posso farlo adesso, considerando anche che dalla pianta “adulta” sta spuntando lo stelo ????

    • Ciao Barbara,
      no, eviterei di andare a svasare in questo momento così delicato per la pianta: potresti rischiare di fermare la crescita dello stelo da fiore oppure di danneggiarlo durante le operazioni di manipolazione. La nuova nata che pianta è? In ogni caso rinvierei la procedura a dopo la sfioritura, per sicurezza 😉

  44. Buonasera. Ho una phalaenopsis con gli steli secchi. Le foglie sono verdissime. E’ possibile che riesca a fare nuovi steli? quelli secchi devono essere potati? non so come comportarmi. Ho anche comprato il concime apposito per orchidee ma non so come impiegarlo (nel contenitore parla solo di diluire il concentrato ed annaffiare). Grazie

    • Ciao Gigliola,
      le orchidee che coltiviamo noi in casa crescono su un substrato composto di corteccia che non è assimilabile al terreno e alla moltitudine di batteri che contiene. Certo, i fiori secchi non creeranno problemi ma non conterei su di loro in quanto materia organica. E oltre a non apportare particolari vantaggi, personalmente non li considero molto estetici.

  45. Salve sono disperata! La mia bella Orchidea.che stava per sbocciare si è angosciata sicura!ente perché gli ho dato troppa acqua. Due foglie stanno installando e ora anche gli steli dove sono nati altri steli che stavano bocciando,questi ultimi sono ancora duro e verdi a parte una gemma gialla.il problema è che sta in un alto vaso di vetro e non posso toccarla o vedere bene le radici,quindi non so posso metterla in un vaso trasparente ora o meglio di no? Non so che fare per salvarla sottoporlo 🙁

    • Ciao Lucia,
      non so se ho capito bene il tuo messaggio ma una cosa è sicura: il vaso di vetro per le orchidee è una condanna a morte.
      Toglila subito da lì e mettila in un vasetto di plastica bucato e trasparente con del terriccio per orchidee: li trovi nei garden più forniti. Solo così riuscirai a tenere d’occhio la salute delle radici e dare la giusta quantità d’acqua.

      • Scusami è il t9. Me l’hanno regalata cosi non ho avuto problemi finora x questo credo che ho esagerato un Po con l acqua.ma se la travaso ora riesco a salvarla?e cosa devo fare con le foglie gialle e steli che stanno seccando nonostante hanno i boccioli?grazie

  46. Ciao, premesso che sono un grande amante delle orchidee, ne ho 12 e riesco quasi sempre a farle fiorire. Una di queste mi sta facendo un fiore però rivolto in giù; cosa posso fare ? la pianta è bellane sta bene . Cosa mi consigli? Grazie!

  47. Ciao a tutti ho bisogno d aiuto….alle mie orchidee è cresciuto lo stelo nuovo hanno fatto i boccioli ma non si sono aperti e sono caduti tutti!!! Cosa sbaglio? Le nebulizzo con acqua piovana ….hanno luce….non diretta e le concimo !!!!!avrò sbagliato concime? Cosa sbaglio?grazie un bacio e le

    • Ciao Elena,
      hai per caso spostato le tue piante di recente? In caso non fosse questo, fai un controllo alle radici per verificare che non ci siano marciumi in corso.

  48. Salve,
    Aiuto urgente!
    Possiedo alcune orchidee Phalenopsis che erano della mia adorata moglie scomparsa due anni fa: quindi si può immaginare con quanta cura io le tenga.
    Putroppo stamattina un vasetto si è abbattuto ed un ramo con tre fiori si è staccato di netto!! Ora ho messo questo rametto, lungo circa 10 cm , in un vasetto di acqua.
    Domanda: quanto sopravviverà? E’ possibile piantare questo rametto in un vasetto coin terriccio ecc ? che fare ?
    grazie mille.
    Paolo

  49. Ciao a tutti.Cercando di tenere diritto il rametto di una delle mie orchidee si è rotto,era verde,pieno di piccoli bocciolini….che faccio? Lo butto o…??

    • Purtroppo lo stelo floreale delle orchidee non mette radici. Se c’è un bocciolo già maturo, puoi metterlo nell’acqua e vedere se sboccia, ma altrimenti…

  50. Ciao sono Chiara:
    vorrei far rifiorire l’orchidea di mia mamma, sono però, vedo, fuori tempo? Fino ad ora l’ho tenuta in casa, non vivino alla finestra, con temperature che vanno da 16/20°; per quanto riguarda la temperatura esterna (vivo in montanga a 600mt) è ancora intorno ai 10 e anche meno di giorno, la notte scende. Ha fatto delle nuove radici e sono belle e rigogliose. Che fare?
    Grazie. Chiara Marinoni

    • Ciao Chiara,
      le orchidee phalaenopsis devono sentire “il brivido” dell’inverno in autunno, quando la luce si riduce: questo le spinge a fiorire. Per questo è buona norma tenerle vicino alla finestra. Ma se l’orchidea sta bene – e la produzione di radici fa ben pensare – appena pronta fiorirà, non importa il momento dell’anno. L’importante è che le foglie siano belle verdi e turgide. Poi, appena le temperature diurne e notturne fuori saliranno a 15 gradi, potrai portarla all’esterno, in un’angolo all’ombra dove si rinforzerà e potrà così produrre più fiori.

      • Auguri per l’8 marzo festa della donna. Per ringraziarti della gradita risposta, scrivo qui, una mia poesia dedicata alla donna.

        Che festa sono?
        Di giallo vestita
        di cuore, rosso
        e’ sangue, dolore.
        Che rosa sono?
        Di spine è la bocca
        petali delicati e carezze
        ancora amore, il viso.
        Che cuore sono?
        Ferito e umiliato
        libero come le stelle
        a brillare anche nel buio.
        Sono donna che ride
        al vento a rincorre sogni
        pazza, visione senza respiro
        forte e bella, anima pura.
        Anche oggi sono me stessa
        come ieri e domani
        donna tutti i giorni
        di giallo o rosso, sempre
        una rosa.
        Chiara

  51. Salve, ho un’orchidea phalaenopsis da poco più di un anno e non ho mai avuto problemi fino ad ora. E’ già in fioritura, alcuni boccioli sono sbocciati e altri ancora no. In un ramo in cui ci sono vari boccioli di cui uno già aperto, la punta dello stelo principale è ingiallita, come se stesse seccando, idem uno più piccolo da cui è spuntato il ramo dello stelo nuovo a cui sono attaccati i 4 boccioli e fiore già aperto. Cosa posso fare??? Gli altri due steli con relativi boccioli sono perfetti.

    • Ciao Francesca,
      per caso hai cambiato la posizione della pianta, aperto delle finestre creando inavvertitamente qualche corrente d’aria o modificato in qualche maniera di recente il modo in cui te ne prendi cura? In fase di fioritura le phal sono molto sensibili ai cambiamenti…

  52. Ciao Daniela,
    a dicembre mi hanno regalato una pianta di orchidea “figlia” di una pianta più grande. L’ho posizionata sul davanzale di una finestra esposta a sud ovest che è molto luminosa, senza però ricevere i raggi del sole diretti perché dà su un terrazzo. Fino a febbraio la pianta è rimasta così com’era: grandi foglie verdi alla base e nessuno stelo. Le radici erano piuttosto lunghe, alcune un po’ rovinate e le ho accorciate leggermente. Verso metà febbraio è comparsa una gemma che si è allungata in uno stelo di circa 25cm. Due settimane fa sono comparsi sullo stelo dei bocciolini ed io mi aspettavo già di vederli sbocciare, invece sono seccati… Fin dall’inizio l’ho bagnata moderatamente, ma tutti i giorni le spruzzo un po’ d’acqua a temperatura ambiente. Ho sbagliato qualcosa oppure serve solo concimarla?
    Grazie

    • Ciao Cris,
      la prima cosa che mi colpisce di quello che mi scrivi è che hai accorciato le radici perché erano un po’ rovinate: ecco, non farlo mai. Le radici delle phal sono essenziali per la pianta e si rovinano spesso perché costrette nel vaso o per incrinature accidentali. Ma se sono turgide e le punte sono vive, vanno preservate, piuttosto accomodate meglio nel vaso. E’ invece sano eliminare, a partire dal punto di origine però, le radici vuote, cave all’interno o totalmente secche: quelle di sicuro non sono più funzionali alla vita della pianta. Per quanto riguarda le annaffiature, con l’aumento delle ore di luce occorre supportare maggiormente le piante dal punto di vista idrico, quindi un “bagnetto” una volta alla settimana in questi mesi è essenziale per la loro salute: le nebulizzazioni che fai sono comunque un’ottima aggiunta. Il concime (utilizza quello specifico per orchidee) aiuterà sicuramente la pianta a produrre altri steli floreali.

      • Prima di tutto grazie per la risposta!
        Ho accorciato le radici perché erano molto lunghe e non riuscivo a farle stare nel vaso, anche se ho preso il più grande che ho trovato. Le ho accomodate più che potevo arrotolandole un po’, ma temevo di romperle. Ho tagliato un po’ le più rovinate, seguendo il consiglio di un altro sito…
        Mi spiace di aver sbagliato 🙁
        Quindi anche se si allungano molto non vanno mai tagliate in nessun caso?
        Seguirò tutti i consigli che mi dai 🙂

        • Ciao Cris,
          no, non vanno mai tagliate a meno che non siano cave o secche. Devi tener conto che le orchidee phalaenopsis in natura vivono sugli alberi, a cavalcioni dei rami, ombreggiate dalla chioma e con radici libere di allungarsi, crescere e assorbire l’umidità atmosferica e gli elementi nutritivi che si depositano sul tronco dell’albero grazie a residui vegetali e animali 😉 Quindi, anche se in casa certe cose non possono farle, è importante che siano il più possibile integre 🙂

  53. Ciao Daniela sono Maria Pia volevo chiederti ma le orchidee si possono riprodurre invasando i rami recisi ? Ho uno stelo che e stupendo ed è pieno si fiori , le orchidee sono di quelle doppie (scusami ma non so il nome ) cosi avevo pensato di invasarlo . 🙂

    Grazie in anticipo per la tua risposta !!!

    • Ciao Maria Pia,
      purtroppo no, gli steli da fiore delle orchidee non radicano. Quando lo stelo esaurirà le sue energie, seccherà. Intanto puoi godertelo mettendolo in acqua così che apra i fiori 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *