Neve: una “calda coperta” in giardino

Oggi Milano si è svegliata con una candida neve che imbianca i campi. In giardino e ai bordi delle strade la soffice cornice riveste premurosa e ancora con leggerezza i rami, addolcendo le linee dure dei tronchi, decorando bacche, frutti e le ultime foglie che ancora resistono, tenaci. Il paesaggio diventa magico e, se il freddo verrà intenso, il ghiaccio immortalerà le piante come sculture… Subito un pensiero si forma nella mente: ma questo tocco gelato può danneggiare le nostre amiche verdi?

L’arrivo della neve in giardino blocca tutto: niente più rinvasi, niente più annaffiature, nessun nuovo impianto. Adesso la regina dell’inverno ci impone il suo tempo e il suo silenzio. E’ il momento adatto per fermarci. Guardare, osservare. Ciò che abbiamo creato durante la bella stagione è lì, si mostra nella sua essenzialità, senza fronzoli. E’ una preziosa opportunità, per un appassionato: in giardino è difficile fermarsi, smettere di armeggiare con terra, piante e vasi. “Qui non va, proviamo a metterlo lì, ma così non mi piace, ma forse facendo così…” Insomma, gli aspiranti pollici verdi non hanno mai pace. C’è sempre qualcosa che manca, qualcosa da migliorare. La neve serve a questo, ci dice: “Adesso basta, fermati e GUARDA“.

Perché ora non serve fare nulla: abbiamo avuto tanto tempo in questo lungo inverno per rincasare quelle piante che non sopportano i geli, che adesso stanno al riparo dietro alle calde finestre. Fuori, le conifere gioiscono felici di questo freddo corroborante che sa di montagna, dopo l’arida estate in pianura. E sono bellissime, coperte dal gelido manto. E’ l’ora di ammirarle, incantati. Sui vasi la neve si posa e gela, mentre i bulbi stanno al riparo dentro la terra, al riposo. Quando la neve si scioglierà darà loro acqua preziosa, preparandoli al risveglio. Non disturbiamo questo bel momento di pace con la nostra preoccupazione: i nostri alberi sempreverdi hanno rami adatti a sopportare il peso della neve e le piante che perdono le foglie non offrono grande presa. Il freddo eliminerà per noi molti insetti dannosi, preparando così una buona stagione di fioriture, e la neve impedirà che il gelo stringa troppo le radici nella sua morsa. Lasciamo che le nostre beniamine riposino, fuori. Noi approfittiamo di questo tempo per pensare, valutare e soprattutto progettare il nostro eden personale: l’inverno è perfetto per fare disegni 😉

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 risposte a “Neve: una “calda coperta” in giardino

  1. Pingback: Neve: una calda “coperta” in giardino

  2. Pingback: Neve: una “calda coperta” in giardino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *