Giacinti: la primavera fiorisce in casa

E’ vero, avremmo dovuto piantare in giardino i bulbi in autunno, prima dei geli. Ma se non l’abbiamo fatto e vogliamo semplicemente godere del piacere di una bella fioritura in casa, allora il giacinto (Hyacinthus orientalis) è la piantina che fa per noi. La sua particolarità è che può essere indotta a fiorire (“forzatura”), in casa durante l’inverno. E il dono che questa piantina di una trentina di cm ci fa, quando fuori è ancora grigio e freddo, è davvero prezioso: i fiorellini che compongono la sua infiorescenza sono infatti profumatissimi, in modo intenso e persistente. Una vera promessa di primavera…

Il giacinto è una bulbosa, il che significa che è composto da una “cipolla” (il bulbo, organo di riserva nella foto a destra) da cui spuntano foglie e fiori. Fiorisce una volta all’anno ma pochi bulbi in fiore sono sufficienti a profumare un’intera stanza (se avete un olfatto sensibile, tenetene conto). I colori sono i più vari: blu, rosa, lavanda, violetto, fucsia, e persino giallo e arancio. Non solo.

Da qualche tempo è possibile trovare sul mercato anche bulbi di giacinto “multiflora”, ovvero che producono da un unico bulbo due “fiori”: le infiorescenze sono un poco più piccole di quelle singole, ma ancora più decorative e “piene” se poste in gruppo in una ciotola, magari per un bel centrotavola. Al momento dell’acquisto, per sapere se avete trovato un giacinto multiflora, basta osservare attentamente sbirciando all’interno delle foglie. Se ci sono due steli invece di uno, il vostro è uno di quelli “fortunati”.

In casa si può coltivare il giacinto in acqua (ovvero in “idroponica”): se comprate i bulbi in autunno, questo permette di assistere al miracolo della fioritura “in diretta” e ad ottenere una fioritura anticipata. Se invece li acquistate adesso, sia in vaso che in acqua (nel loro bravo vasettino dal collo stretto), scegliete quelli con la spiga floreale già ben in vista (quindi forzati): in pochi giorni si apriranno, donandovi l’annuncio della primavera decisamente anzitempo.

E FINITA LA FIORITURA, COSA FARE?
Le strade sono due: la pattumiera 🙁 oppure la messa in terra. La forzatura, soprattutto quella in acqua, mette il bulbo a grande prova perché lo obbliga a consumare tutte le sue riserve d’energia, ma va detto che il giacinto è una pianta perenne, in natura vive dunque molti anni. Se decidiamo di dargli una chance di sopravvivere, quando i fiorellini saranno seccati, potremo staccarli, lasciando integro lo stelo del fiore e le foglie. Se il giacinto si trova nel vasetto con l’acqua, togliamo il bulbo con le foglie verdi dal vasetto e piantiamolo in un vaso di plastica o terracotta in un misto di terriccio universale, a cui avremo aggiunto una buona dose di stallatico e sabbia (entrambi si trovano nei garden), bagnandolo poco e collocandolo in una parte della casa illuminata ma non riscaldata o un pianerottolo. Le parti verdi sono essenziali: servono infatti alla pianta per ripristinare la riserva di energia che le servirà per rifiorire l’anno dopo.  Quando stelo e foglie seccheranno del tutto, tagliatele alla base (attenzione a non danneggiare il bulbo) e smettete di bagnare.

Appena le temperature si faranno più miti, piantatelo in terra se potete, in una zona non irrigata d’estate. I giacinti infatti dopo la fioritura vanno a riposo e l’acqua può solo farli marcire. Nessun problema con freddo e gelo, dunque se il bulbo sarà abbastanza forte, fiorirà l’anno seguente a primavera, altrimenti lo farà, più probabilmente, negli anni successivi. I fiori però saranno più piccoli.

Share on Facebook0Share on Google+6Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

29 risposte a “Giacinti: la primavera fiorisce in casa

  1. ciao,mi hanno regalato 2settimane fa un giacinto,io l ho lasciato dentro casa ed e’ fiorito! Cosa devo fare adesso? Il vasetto mi sembra un po piccolo,e ho paura che se adesso lo metto fuori mi muoia! Lo tengo dentro?lo bagno? Lo trapianto? Io non ho il pollice verde! Anzi tuttaltro e non so cosa devo fare. Grazie

    • ti risponde il nessuno (ho solo 11 anni)
      TI CONSIGLIO DI DARLI MOLTA LUCE,di bagnarlo durante le ore estive evitando i ristagni, e non di innaffiarlo tutto d’un sorso, ma dandoli acqua un po’ per volta aspettando che l’acqua penetri bene nel terreno.(in modo da evitare ristagni dacqua che provocano malattie)DAGLI ACQUA QUANDO IL TERRENO RISULTA ASCIUTTO.E importante anche tenere conto della stagione: quando e’ caldo innaffialo di piu’,mentre in inverno o autunno di meno.SE VUOI AVERE UNA PIANTA RIGOGLIOSAMEGLIO UN TERRENO DI QUALITA'(la terra deve essere di un bel nero e deve avere un forte odore che significa che e’ stata ben concimata) O COMPRATI UN FERTILIZZANTE.(nelle istruzioni delle confezini esagerao con la dose di fertilizzane)POTA I FIORI SECCHI.IL GIACINTO ODIA IL FREDDO!SE NON SAI DOVE METTERLO USA UNO STRATO SOPRA AL TERRENO DI PAGLIA O FOGLIAME.

  2. ho comprato un giacinto nel mese di novembre ,mi è fiorito tranquillamente bellissimo ,lo lasciato a mollo sempre nell suo vasetto di vetro ,ma si sono allungate tante le foglie come devo comportarmi

  3. Salve, ho piantato dei blulbi di giacinto blu che hanno fiorito, uno addirittura aveva due steli, percui, ”doppio fiore”.
    Dopo la fioritura di sono formati come dei ”frutticini” detti moolto volgarmente, ma non so cosa farmene.
    Li stacco? li pianto? boh :/

  4. Pingback: {ISPIRAZIONI A TEMA #6 – JACINTOS | {I pasticci di Lisa}

  5. Avendo comprato da poco un giacinto non ancora fiorito, vorrei sapere come mi devo regolare con le innaffiature. Ho messo il bulbo in un vaso più grande e lo tengo in casa. Vi ringrazio in anticipo per la risposta. Giovanna Lacavalla

  6. Pingback: Il significato della pianta di giacinto | Il galateo dei fiori

  7. Salve a tutti, ho appena comprato un giacinto e mi sono informata su come questa pianta debba essere curata… so che deve essere messo in un vasetto stretto ma quella che ho comprato è sì in un vasetto di plastica ma non molto stretto e inoltre sono stata piantati 3 bulbi nello stesso vaso… li posso lasciare qua o li devo trasferire in un vaso più grande?

    • Ciao Francesca,
      va benissimo lasciarlo nel vaso in cui l’hai acquistato: come giustamente hai detto, meglio spazi ristretti per lui, per evitare che troppo terriccio si impregni d’acqua e porti a dei marciumi pericolosi. Quando finirà la fioritura, potrai pensare ad altre sistemazioni 😉

  8. Hanno regalato a mia mamma questa pianta e tenendola in casa è fiorita tanto è cresciuta ho portato dal fioraio ha cambiato il vaso ma ha tagliato i fiori e di tenerla fuori è giusto? Grazie

    • Sì Anna, è corretto. I giacinti non soffrono il freddo: terminata la fioritura, possono essere piantati in giardino. Nel corso dei prossimi anni riprenderanno le energie e ripeteranno la fioritura.

  9. Ho un bel giacinto in vasetto stretto. Ha fatto una bellissima fioritura su addirittura 3 steli, che si sono alternati.
    Ora i fiori passiti giacciono moscia sui tre steli ed io non so come comportarmi.
    Devo continuare a bagnarlo? Come posso evitare che muoia? Non ho un giardino…
    Immagino non fiorirà più quest’anno. Ma come conservarlo in vita? Le foglie rimarranno?

    Grazie

    • Ciao Alice,
      segui pure le indicazioni scritte in questo articolo, tagliando gli steli da fiore e trapiantando il bulbo in un vasetto con terra, un pugno di stallatico e sabbia. Mettilo poi direttamente fuori sul balcone (visto il clima particolarmente mite di cui godiamo questo inverno) ben esposto alla luce. Lascia che prenda la pioggia oppure, se il luogo è coperto, bagnalo molto poco, quel tanto che gli permetta di mantenere le foglie verdi. Il bulbo riprenderà piano piano le proprie energie: puoi aiutarlo con concime per bulbose ad alto titolo di potassio. Quando le foglie ingialliranno, lascia che secchino e tagliale, lasciando tutto al suo posto. Se tutto andrà bene, la primavera prossima le vedrai rispuntare e rifiorirà!

  10. Salve, a natale mi è stato regalato il giacinto come centrotavola in un calice di vetro, che dopo una decina di giorni mi è fiorito dando un profumo piacevole. Dopo di che i fiori si sono seccati. Ho tolto tutti i fiori secchi e continuavo a dargli l’acqua ogni 10 giorni regolarmente. Mi dispiaceva toglierli dal calice perché era una bella composizione. Ora però si sono ingiallite le foglie e l’ ho travasati nel vaso con il terriccio universale e ho dovuto tagliare le foglie a un bulbo perché era ceduto. Ho fatto bene oppure no? Che mi consigli di fare ora? Mi dispiace se muore è così gradevole come pianta 🙂

    • Ciao Rossana,
      non ho ben capito cosa intendi con “il bulbo era ceduto”: è marcito?
      Oppure hai semplicemente tagliato gli steli floreali lasciando le foglie?
      Fammi sapere…

  11. Buonasera,

    ho acquistato un giacinto già fiorito. E’ in un vasetto piccolissimo di forma quadrata, volevo capire cosa fare ora: lo posso trapiantare? Quanto deve essere grande il vaso? Il bulbo va coperto interamente dalla terra? Grazie

    • Ciao Sam,
      goditi il tuo giacinto fino a quando è in fiore. Quando termina la fioritura, puoi trapiantarlo, magari con qualche suo simile (le fioriture dei giacinti danno il loro meglio in gruppo), in un vaso o meglio ancora direttamente in terra, in giardino. Il bulbo va coperto di terra sì: per regolarti con la profondità, considera il doppio del suo diametro.

  12. Ciao, ho un vasetto con (a vista) tra bulbi, due hanno fiori belli e lunghi , molto elastici direi dalla posizione, non so quando devo bagnarli, devo ripiantarla per forza quando appassiscono o posso lasciarli in questo vaso fino alla prossima fioritura?

    • Ciao Roberta,
      i bulbi hanno utilizzato tutte le loro energie per fare i fiori: adesso dovranno recuperarle nutrendosi in un terreno fresco.
      Per questo devono essere piantati in terra nuova, in vaso oppure in giardino, in modo che possano rifiorire.

  13. Ciao Daniela,
    A novembre mi so stati regalati tre vasi di giacinti, con tre bulbi ciascuno. Erano già fioriti, per cui a dicembre, già hanno cominciato a seccarsi i fiori e ad ingiallire.
    Ho tolto i fiori ingialliti e secchi e ora i miei giacinti hanno solo le loro foglie che sono ancora bellissime e verdissime.

    Aspetto l’ingiallimento delle foglie?
    Nel frattempo, devo concimare la pianta?
    Posso già rinvasarli o devo aspettare il momento in cui avrò tolto anche le foglie ingiallite?

    Grazie mille!

    • Ciao Alessandra,
      sì, lascia che le foglie si nutrano della luce per ridare energia ai bulbi esausti che hanno già prodotto i fiori. Puoi procedere già adesso al rinvaso, anzi: la terra fresca li aiuterà a nutrirsi ulteriormente, insieme ad un concime liquido. Se puoi, scegline uno ad alto titolo di fosforo e potassio.

  14. Ciao, pensando che amassero sempre l’acqua li ho tenuti ben bagnati nel vaso col terreno anche dopo la fioritura per almeno un mese oramai, dici che é troppo tardi o li posso salvare? Come riconosco il marciume del bulbo? Per ora le foglie sono belle verdi e sane. Grazie

    • Ciao Pano,
      riconosci il marciume da due elementi: il turgore e l’odore. Tocca la base del bulbo e accertati che sia ben soda e che il dito non sprofondi in tessuti molli: questo ti indicherà se la pianta è sana. Inoltre avvicina il naso al bulbo: se sentirai cattivo odore, è segno che il marciume sta già lavorando e in questo caso purtroppo non si può fare nulla. Se invece il bulbo sta bene, puoi cambiare del tutto il terriccio nel vaso, se è molto impregnato d’acqua, per evitare problemi. Buon lavoro 😉

  15. ho avuto solo
    ora la fioritura di tre giacinti in idroponica messi in acqua al 10 novembre, hanno fatto tantissimi peduncoli (Radici) QUESTI ULTIMI SONO COMMESTIBILI?
    GRAZIE
    GIULIANO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *