Festival di Sanremo: i fiori? Solo nei bouquet

La prima serata del Festival ha contato milioni di spettatori. Ma c’era di sicuro un grande assente in questa scintillante giornata di apertura: i fiori. Non che fossero assenti del tutto, c’erano i bouquet… Bellissimi, per carità. Ma i fiori sul palco o nella scenografia, quelli no, non ci sono stati proprio. Neanche in versione virtuale…

La polemica sui fiori è stata forte sin dagli inizi ma, a vederlo, questo festival, sembra proprio che ci sia stata una decisione di fondo, di rompere con gli schemi della tradizione. Il classico Festival di Sanremo doveva proprio cambiare faccia, e il restyling è stato netto. Tutto improntato alla modernità e al luccichio.

E il sacrificio è stato quasi totale per la parte più decorativa dell’immagine del Festival, che dipende (anzi, dipendeva!) in gran parte dalla location in cui viene presentato: Sanremo, per antonomasia la “Città dei Fiori” nella “Riviera dei Fiori”. Là dove esiste un’industria forte che normalmente gode di pochissima visibilità presso i media (e che ha espresso il suo malcontento). Il Festival sul palco dell’Ariston è di sicuro sempre stato vetrina d’onore per questo grande prodotto italiano. E’ stato un sacrificio giusto, quindi, ci chiediamo noi di Fiori&Foglie? Io la mancanza delle allegre corolle in quelle inquadrature sfavillanti l’ho sentita, e voi? Si notava immediatamente guardando il primo stacco pubblicitario: lo sponsor ha pensato bene di metterceli lui, i fiori, visto che all’Ariston non ce n’era traccia! E voi che ne pensate? Il Festival senza fiori vi piace di più? Diteci la vostra con un commento!

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

6 risposte a “Festival di Sanremo: i fiori? Solo nei bouquet

  1. Assolutamente no!! Il contorno dei fiori c’è sempre stato. E poi quest’anno con questa scenografia così buia, tetra, i fiori avrebbero sicuramente ravvivato un pò!!

  2. Sono pienamente in accordo con voi…la bellezza del Festival stava anche mella location in cui veniva effettuato…capisco pure che siamo nel bel mezzo di una crisi forte, ma si poteva risparmiare su altro…ad es…sui costi per uno spogliarello…che con il Festival non c’entrava nulla!!!ma d’altra parte siamo in Italia, terra ormai di conquista e di sopravvivenza spietata!

  3. Ho notato anch’io che mancavano I FIORI cmq la scenografia non è bella x niente e la povera Clerici sola ……non è bello x nulla!!!!!!!!!!!!!!!

  4. Pingback: Ecco il bouquet della terza serata del Festival | Parole in libertà

  5. Anche dalla Germania arrivano critiche fortissime, ho amici di deverse nationalitá che stentavano a credere che stavamo quardando il Festival di Sanremo,io un idea ce l´avrei, basta cambiare lo scenografo e mettere uno che sentimenti ne ha da vendere e che si vada a rivedere la scenografia di alcuni Festival passati, e se c´é pressione da parte della Rai, che lo facessero fare alla concorrenza,la bellezza del nudo si vede solo su una donna ma Sanremo é Sanremo e deve essere vistito dai piu bei fiori della riviera ligure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *