Bulbi estivi: coltiviamoli “in anticipo”

Queste temperature che promettono primavera a singhiozzo al nord Italia, tra uno scroscio di pioggia e l’altro, fanno venir voglia di metter mano a vasi e terra. Se poi fate un giro in qualche garden, la smania di vedere fiori e colori vi prenderà di sicuro la mano 😉 Cosa fare allora per rendere il balcone fiorito nei mesi caldi ora che ancora regna la minaccia delle gelate notturne? Possiamo giocare d’anticipo mettendo già adesso a dimora in vaso i bulbi dei fiori estivi (begonie, gladioli, dalie ecc.), da tenere in un angolo riparato durante la notte o quando all’improvviso si manifesta il freddo più intenso.

Il procedimento è semplice e mettere in vaso alcune specie già adesso è utile soprattutto con i bulbi più lenti a germogliare e sensibili al freddo. Il bulbo, nella fase di risveglio, non richiede il sole pieno che adesso la stagione ancora non ci regala: si accontenta invece di un posto mediamente caldo con la luce che c’è in casa (va bene anche un pianerottolo o una mensola davanti alla finestra). Piantate il vostro bulbo facendo attenzione alle istruzioni che in genere sono riportate sul sacchetto in merito alla profondità, senza badare alla distanza tra i bulbi, che invece è importante quando si coltiva in piena terra. L’unica accortezza sarà quella di lasciare un poco di spazio tra un bulbo e l’altro, in modo che non si tocchino, considerando però anche l’ingombro della pianta adulta. Bagnate bene in profondità al momento dell’impianto e poi riponete il vaso nel luogo protetto che avete scelto. All’inizio bagnate pochissimo perché rischiereste di far marcire la pianta che si è appena risvegliata. Annaffiate con regolarità (ma sempre poco) invece quando vedrete i primi germogli spuntare dalla superficie del terreno. Quando poi le gelate saranno definitivamente scongiurate, potrete portare il vostro vaso all’esterno, già con qualche fogliolina pronta.

Questo weekend dunque potrete finalmente allungare la mano e mettere nel carrello qualche sacchetto di bulbi che occhieggiano dagli scaffali dei vivai. C’è solo l’imbarazzo della scelta: gladioli, begonie pendule o cascanti, dalie, gigli e via di questo passo. Ricordate solo di aggiungere, quando create il vostro vaso, del terriccio ricco e di buona qualità, adatto alle specie che sceglierete di coltivare, uno strato di 3-4cm di argilla espansa o sassolini sul fondo del vaso e una buona dose di concime organico (stallatico) che nutrirà al meglio le vostre piante durante tutta la bella stagione.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *