Macché rose: nella crisi gli ortaggi battono i fiori


E’ notizia di questi giorni: le vendite di semi e ortaggi in Inghilterra hanno superato quelle di piante da fiore. Lo dice l’azienda leader nel settore del giardinaggio e del fai-da-te, la B&Q. Fino a dieci anni fa il 70% delle sementi vendute erano da fiore, il 30% frutta e ortaggi: ora è il contrario e.. più. Il 78% del venduto sono semi da orto, il 22% fiori e l’aumento è stato netto nell’ultimo anno. Gli ortaggi più richiesti? Carote, cipolla, lattuga, pomodoro, radicchio. Nessuno stupore, direte voi, sono inglesi: il pollice verde ce l’hanno dalla nascita. E invece la tendenza non è solo britannica: si registra un’impennata nelle vendite degli attrezzi da giardino, dai vasi alle zappe che si sta allargando anche all’Europa. Insieme ad un nuovo modo di considerare gli acquisti in generale: più prudenti sì, ma soprattutto più “produttivi”. Spazio alle piante da orto, dunque. Perché con i fiori difficilmente si prepara la cena.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *