Gioielli “organici”, tutti da… mangiare!

La nostra Flower Stylist ci parla oggi di una serie di gioielli curiosi, fatti con materiali vegetali estremamente inconsueti, che abbinano la bellezza della natura con il fascino del …cibo. Non solo quindi monili da indossare, ma anche qualcosa di più, dove l’accessorio di moda si trasforma, da mero oggetto decorativo, in qualcosa di totalmente insolito e divertente… fatto di frutta!

Ho trovato in rete il blog di Cathy, una ragazza che vive nel Texas. Cathy ha creato dei monili molto particolari, utilizzando la frutta essiccata. L’anello della foto a sinistra è in argento, ma la ‘gemma’ è formata da fettine di arancia disidratate!

Cathy è una studentessa d’arte e ama creare gioielli speciali, in genere associati a qualcosa di edibile visto che una delle sue passioni è proprio il cibo. Le sue prime creazioni sono stati i Cupcake ring. I fiori che decorano i dolcetti sono in realtà degli anelli in argento da lei realizzati. Cathy li prepara per feste ed eventi. Dopo aver gustato il cupcake, agli invitati rimane un piccolo gioiello come ricordo.


Ora invece voglio raccontarvi come è nata l’idea dei gioielli con la frutta essiccata. Durante un viaggio in Francia, Cathy ha assaggiato la frutta disidratata e in particolare ha molto apprezzato il kiwi. Ritornata a casa, ha cercato questo tipo di frutta nei negozi americani ma non ha trovato niente del genere. Ha deciso allora di acquistare un essiccatoio per realizzare da sè queste dolcezze. Prima di mangiarsele però, Cathy le fotografava e, osservando la bellezza di queste fettine di frutta, ha deciso di sperimentare qualcosa di nuovo. Ecco allora qualcuna delle sue creazioni vegetali…
 
Con la pera …o con la mela ‘Granny Smith’ …o con la prugna

Oltre agli anelli, Cathy si è cimentata anche con la produzione di alcune collane.
Ancora con le mele ‘Granny Smith’ o con fettine di pera… Ma anche con le patate dolci!

Tutti questi sono ovviamente gioielli dalla vita breve. La stessa autrice racconta di non resistere a lungo alla voglia di sgranocchiarli!!!
 
Se la cosa vi ha incuriosito, potete visitare il blog di Cathy: Laprochainefois.blogspot.com

Luisella Rosa

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

8 risposte a “Gioielli “organici”, tutti da… mangiare!

  1. Sì, è un vero peccato che questi gioielli abbiano una vita breve.
    Dal suo blog leggo che Cathy ha sperimentato anche l’uso di lacche e di cera, tuttavia lei preferisce lasciare la frutta al naturale e osservarne le inevitabili trasformazioni.
    Seguiremo eventuali sviluppi…

  2. Gentile Luisella, ancora una volta mi sorprendi con le tue “curiosita’”. Devo confessarti, che pur trovando simpatici i gioielli di frutta, preferisco comunque quelli in oro e diamanti!!!
    ciao
    ciao

  3. Grazie Emilia!
    Credo allora che apprezzerai una serie di articoli che sto preparando sulla Haute Joaillerie floreale.
    A presto!

  4. Questa è la conferma,se ancora ce ne fosse bisogno,che noi donne abbiamo talento, fantasia e genialità da vendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *