“Zero-Waste Fashion”, la moda senza sprechi

Una nuova corrente si sta affacciando nella moda: la Zero-Waste Fashion ovvero la Moda Zero-Spreco. Di cosa si tratta? Lo sapete che normalmente per confezionare un qualsiasi capo d’abbigliamento il 15% della stoffa viene buttato? Sono ritagli ed avanzi che non vengono utilizzati in alcun modo perchè troppo piccoli per essere cuciti insieme: sono perciò destinati a diventare rifiuti. Una nuova corrente di stilisti e designer invece utilizza questi scarti di lavorazione per creare nuovi modelli.

Si tratta dunque di un nuovo approccio alla moda o meglio di una sfida alle consuete tecniche di lavorazione con lo scopo di creare senza lasciare alle spalle montagne di rifiuti.

Occorre però una grande conoscenza delle tecniche sartoriali, dallo sviluppo dei modelli ai vari passaggi di lavorazione, e una mente aperta alle sperimentazioni per ottenere dei ‘tesori’ da materiali che per altri sono scarti.

Uno dei pionieri di questa Zero-Waste Fashion è Mark Liu.  Vediamo allora qualcuna di queste sue creazioni…

 

Nessuno direbbe che questi abiti ricercati siano ottenuti da scarti di lavorazione, vero? 

Gli abiti creati da Liu sono dei veri e propri puzzle, ma l’effetto finale è molto chic!

Volete approfondire? Visitate il sito di Liu: http://markliu.co.uk/

Luisella Rosa

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *