Sartoria… “cimiteriale”

Come sapete, Fiori&Foglie dedica sempre una speciale attenzione a mode, tendenze e stili a tema floreale. Questa volta abbiamo scoperto degli abiti molto particolari, i Recycled Cemetery Flower Dresses ovvero vestiti creati con i fiori del… cimitero. Non fatevi però impressionare dal nome funereo, gli abiti sono molto allegri e colorati: ci sembrava però un tema perfetto per la giornata di oggi, che ricorda i nostri defunti. Ecco tutta la storia…

Questi abiti sono stati progettati e confezionati da Susan Lenz, una fiber-artist americana, che solitamente crea le sue opere con stoffe da lei stessa ricamate e decorate. Per realizzare questi abiti ha invece utilizzato una tecnica diversa ma soprattutto un materiale un po’ particolare: fiori artificiali direttamente dai… cimiteri locali! Susan ci tiene però a precisare che i fiori provengono dai cassonetti e dai bidoni della spazzatura, e non dalle tombe…

Una volta raccolto il suo prezioso “bottino”, stacca ad uno ad uno i fiori di stoffa dai componenti di plastica, li lava accuratamente e, non appena asciutti, li divide per colore e dimensione. La realizzazione di questa opera-couture è piuttosto lunga e laboriosa. Un primo strato di fiori viene composto su un foglio adesivo già ritagliato a modello.

Con una serie di cuciture a macchina, intersecate a griglia, si uniscono tra loro i fiori di questo primo strato

ottenendo il supporto per l’applicazione di altri fiori, lasciati questa volta a rilievo. Dopo aver cucito le spalle e i fianchi, il vestito viene ripetutamente sottoposto a vigorosi lavaggi a mano per sciogliere la base di carta speciale. Quando la carta si è completamente dissolta, rimane un abito fatto esclusivamente di fiori e perfettamente indossabile.

Susan Lenz ha realizzato allo stesso modo  anche un abito di foglie, giusto per non sprecare nulla del suo prezioso raccolto.

Nemmeno gli accessori sono lasciati al caso: anche le scarpe sono perfettamente in tono con la mise, come si vede dalla foto a fianco in cui la creatrice dei Cemetery Flower Dress indossa l’abito a foglie, accanto ad una modella con l’abito a fiori.

Con i Cemetry Flower Dress, Susan Lenz ha ottenuto un discreto successo ed ora i fiori del cimitero sono diventati la sua ‘firma’ a mostre ed esposizioni alle quali partecipa, dove sottilinea le pareti che espongono le sue opere spargendo uno strato di questi fiori sul pavimento.

Volete seguire l’artista? Visitate il suo sito www.susanlenz.com o il suo blog dove racconta, giorno per giorno, come nascono i suoi lavori.

Luisella Rosa

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 risposte a “Sartoria… “cimiteriale”

  1. Ebbene si da un\’artista puoi aspettarti di tutto…piace…non piace…l\’importante è averla scoperta…ancora una volta Grazie Luisella.

  2. I comment each time I appreciate a article on a website or I have something to add to the conversation.
    It’s caused by the sincerness communicated in the article I read. And on this post Sartoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *