L’autobus-giardino arriva in città

Nelle grandi città ricavare nuovi spazi da dedicare al verde è un’impresa molto difficile. C’è chi ci sta provando con i muri verdi, la cui realizzazione però non è esattamente alla portata di tutti. Marco Antonio Castro Cosio, designer messicano residente a New York, ha avuto un’altra idea: trasformare i tetti dei bus circolanti in città in altrettanti “giardini viaggianti”.

La foto in testa all’articolo però non è vera: è il risultato di un accurato fotomontaggio fatto però per rendere l’idea del progetto, che è stato presentato come tesi di laurea alla NY University dallo stesso Cosio ed è stato finalista al  DesignWala Grand Idea Competition. Gli autobus della MTA di New York sono circa 4500 e Cosio ha calcolato che, utilizzandone la superficie dei tetti, si avrebbero a disposizione la bellezza di 35 acri di giardini viaggianti attraverso la città, ovvero 4 volte l’estensione di Bryant Park.
 
In attesa che l’idea trovi una concreta realizzazione, è stato comunque realizzato un bus-prototipo, denominato BioBus, che per cinque mesi ha circolato per New York e attualmente sta girando fiere ed esposizioni. Le piante utilizzate per il progetto sono quasi esclusivamente piante grasse o succulente, in particolare Sedum e l’autore, nella sua tesi, tra le varie problematiche del BioBus, affronta anche gli effetti della circolazione urbana sulle piante. Il progetto ha un suo fascino ma non è immune da perplessità, come l’aumento dei consumi di carburante per poter trasportare un giardino viaggiante, la sicurezza in caso di incidente, la scarsa godibilità da parte dei cittadini… Magari potrebbe essere più semplice allestire delle analoghe aiuole alle fermate dei bus… 😉

Luisella Rosa

Risorse web:
Il sito di Marco Castro Cosio www.marcocastrocosio.com da dove si può scaricare la tesi
Il sito del Biobus: http://busroots.org/

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *