Il fascino del deserto? Godiamocelo in …poltrona

E dopo la poltrona-cactus, come non mostrarvi un’altra chicca dell’interior design contemporaneo che cerca di sposare ambiente e arredamento moderno? E’ questo infatti l’intento della poltrona creata dall’artista Nadia Utto: la Poltrona “Desert for one”, che ricrea un romantico angolo di sabbia, rocce e cactus nel vostro salotto… 

Anzi, no. Lasciate perdere i cactus, altrimenti il vostro ospite starà piuttosto scomodo, in effetti. Meglio optare per delle belle piante grasse. Finte? Ma no, ovvio: vere, anzi, verissime. La Poltrona-deserto infatti è fatta in modo da ospitare nella sua “tasca” il substrato necessario ovvero il terriccio per piante grasse, che potranno anche essere annaffiate quando occorre, visto che il rivestimento è del tutto impermeabile ed è completo di “scarico” con tappino per togliere l’acqua in eccesso. Solo una la richiesta: tenere la nostra poltrona-deserto ben esposta alla luce (con almeno tre ore di sole diretto), così che le piante possano goderne e non spostarla troppo bruscamente, in modo che possano adattarsi con gradualità…

La poltrona è corredata di accurate istruzioni per l’uso, in cui si suggerisce il modo migliore per coltivare le nostre piantine facendole crescere al meglio: l’artista infatti assicura al nostro angolo di deserto casalingo una durata di molti e molti anni. Il deserto non vi attira e vorreste piuttosto un bello scenario tropicale? Siate pazienti: allo studio, tra le Ecochairs di Nadia, c’è anche una “Poltrona-isola”: con l’acqua intorno!

Il sito di Nadia Utto: www.urbancamouflagearts.com

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Il fascino del deserto? Godiamocelo in …poltrona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *