Un agrifoglio per Natale: maschio o femmina?

Le femminucce da sempre attirano più attenzione dei maschietti. Sapete, certe rotondità le rendono parecchio decorative… Ehmm no, non ci siamo trasferiti di peso ad un concorso di bellezza 😀 Stiamo parlando di piante sì, in particolare proprio dell’Agrifoglio (o Ilex). L’arbusto che fa tanto Natale che conosciamo tutti nasconde un’incognita: ha bisogno dell’anima gemella per dare il meglio di sè, ovvero le sue bellissime bacche rosse

Esistono agrifogli femmine e agrifogli maschi. E se non avete entrambe le piante, non vedrete bacche (ne esistono anche a bacca gialla, Ilex aquifolium ‘Bacciflava’ ). E comunque per vederle, dovrete possedere l’agrifoglio femmina. Chi acquista un agrifoglio dunque, rischia una delusione se non si informa prima. A meno che non abitiate in una zona dove sono molto diffusi, così che le api riescano a trovare i fiori di entrambi i sessi impollinando le piante a dovere. Tenete conto che gli agrifogli sono piante protette: non è dunque possibile prelevarli in natura.

Purtroppo lo stesso problema si verifica anche per un’altra specie di agrifoglio molto speciale, Ilex verticillata detto “agrifoglio canadese” o “Winterberry”. Pur perdendo le foglie, conserva tutte le sue rossissime bacche (giallo-arancio sulla varietà ‘Winter Gold’), che trionfano alla vista ricoprendo interamente i rami nudi. Il loro fascino lo conoscono bene i fiorai che mettono in bella mostra i lunghi rami sfavillanti di bacche natalizie nelle vetrine delle feste. Peccato che in questo caso sia ben più arduo trovare le piante di entrambi i sessi in vendita.

Voci di corridoio dicono che gli olandesi, che sono i principali fornitori per chi vende questi arbusti, non mettono sul mercato europeo Ilex verticillata maschi ma solo femmine, con un buon occhio al profitto… In America invece esistono persino selezioni di questa pianta: c’è solo l’imbarazzo della scelta!

Lo stesso problema si verifica, qui da noi, per molte piante tipicamente in vendita in autunno/inverno, come la Pernezia (Pernettya mucronata) per esempio: facile farsi intrigare da quei cespuglietti stracarichi di bacche rosa-viola o bianche. Ma occhio se pensate di coltivarli: senza maschietto, il futuro è senza frutti…

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 risposte a “Un agrifoglio per Natale: maschio o femmina?

  1. Buongiorno. D’accordo che mi avete spiegato che ci vuole maschio e femmina ma se non mi spiegate come li distinguo rischio di acquistare ancora lo stesso tipo. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *