L’agronomo killer troppo impaziente

Aveva acquistato la nuda proprietà della casa di un’anziana, a cui era rimasto l’usufrutto, ma protraendosi da tempo la situazione, aveva deciso di avvelenare la donna, un’ex musicista di 99 anni di Scarperia (FI), ed è stato arrestato. L’uomo, un fiorentino di 63 anni, è stato scoperto con una siringa in mano mentre metteva il veleno nella minestra dell’anziana, da due anni ricoverata in una casa di cura in provincia di Firenze. A scoprire l’uomo con una siringa piena di uno strano liquido verde, si legge su Corrierefiorentino.it, sono stati gli inservienti della casa di cura di Montedomini che hanno avvertito i carabinieri. L’uomo ha detto che era un lassativo. In realtà le analisi hanno confermato che si trattava di un mix di sostanze tossiche ricavate da piante. L’uomo avrebbe sfruttato la sua professione di agronomo esperto in piante tropicali per preparare il veleno ed entrare in possesso della casa, di cui sarebbe divenuto proprietario solo alla morte dell’anziana. L’uomo, arrestato per tentato omicidio, si sarebbe giustificato dicendo che la donna gli aveva chiesto di aiutarla a morire…

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *