Se avete comprato una camelia

Camelia 'General Coletti'

Adesso è il loro momento: le Camelie giapponesi (Camelia japonica) stanno fiorendo proprio ora, a inizio primavera,  nei mesi di marzo e aprile, a seconda della varietà. E tronfie di decine di boccioli come appaiono ora nei garden, è difficile resistere alla tentazione di comprarne una. Uno sguardo al primo fiore aperto e …via, è amore!

Ma cosa bisogna fare della pianta, una volta che la portiamo a casa? Abbiamo chiesto due consigli al volo ad un grande esperto, Enrico Scianca, vivaista di lungo corso del Vivaio Le Camelie del Generale a Velletri, vicino a Roma. Ecco le sue preziose indicazioni…

Enrico, cosa bisogna fare una volta che si porta una camelia a casa?
La camelia è nel massimo del suo rigoglio in questo momento: carica di boccioli, la pianta si trova nelle sue condizioni migliori. Spesso è stata molto concimata per portarla alla sua performance attuale, quindi l’ideale è continuare a nutrirla (per non farla cadere in un periodo di “magra”) ma con un concime non troppo forte. Io consiglio un concime a lenta cessione, come Osmocote: evitiamo di usare quelli liquidi, perché aumentano la salinità del terreno, condizione molto sgradita alla camelia, trattandosi di pianta acidofila.

Come va dato il concime a lenta cessione e perché è più valido?
Il concime a lenta cessione
consiste in un gruppo di palline che rilascia nel terreno le sostanze di cui la pianta ha bisogno. Le cede lentamente per lungo tempo, quindi è comodo usarlo perché va dato solo due volte l’anno: in primavera e in autunno. Ricordiamoci di metterlo nel nostro vaso (attenzione alle dosi consigliate) inserendolo nel terreno umido e morbido, non asciutto, dando poi una bella bagnata al terriccio, che ne favorirà l’assorbimento.

Camelia 'Nuccio's Pearl'

A volte succede che la camelia perda i boccioli: come mai accade?
Dunque, due i casi: se hai una camelia da più anni, la cascola dei boccioli avviene di solito a causa di una sofferenza idrica verificatasi l’estate prima, periodo in cui la camelia può essere stata un pò trascurata e non aver ricevuto adeguata quantità d’acqua. Le camelie infatti amano il fresco: con il caldo possono disidratarsi e questo ha una ricaduta a lungo termine sulla fioritura perché la pianta crea i boccioli proprio d’estate.

Se invece la pianta è stata appena acquistata, la cascola dei boccioli può verificarsi a causa delle brusche variazioni di temperatura. In questa stagione, a inizio primavera, accade facilmente. Anzi, quest’anno in particolare sta succedendo: a notti fredde si alternano giornate che arrivano anche ai 20 gradi, per poi riscendere subito dopo. Le camelie sono indotte così a fiorire in anticipo e ad aprire i boccioli tutti insieme, invece che a scalare, come è una loro caratteristica. Questo fa sì che, non solo la fioritura duri complessivamente molto meno, ma che alcuni boccioli, rimasti a metà apertura al calare delle temperature, vengano abortiti dalla pianta senza aprirsi.

Cosa possiamo fare per evitare la caduta dei boccioli?
L’unico modo è cercare di evitare che la pianta subisca questi sbalzi di temperatura, magari scegliendo per lei una posizione in cui la temperatura sia più possibile stabile: per esempio, meglio metterla al nord. E’ una posizione più fredda ma in modo costante e le camelie non ne soffrono. Al contrario al sud, se la giornata si scalda, l’altalenarsi di freddo e caldo può indurre la cascola.

E dopo la fioritura?
A quel punto consiglio subito un rinvaso. Un vaso capiente con del terriccio per acidofile (non quello universale ma quello per azalee e rododendri) – è importante che il terriccio sia quello giusto, nel caso delle camelie – ed esposizione a mezz’ombra. Consiglio di farlo subito dopo la fioritura: dopo aver terminato i fiori infatti, la pianta comincerà a produrre foglie nuove. Meglio quindi rinvasare prima di quel momento, così che possa attingere subito alle nuove risorse del terriccio fresco e svilupparsi al meglio.

Share on Facebook0Share on Google+8Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

60 risposte a “Se avete comprato una camelia

  1. è la prima volta che leggo un articolo riguardante istruzioni botaniche scritto in un maniera così chiara, semplice, ma esauriente.
    complimenti

  2. Informazioni puntuali, chiare, esaurienti. Spero di riuscire a conservare tutti i microbocci che stanno sviluppandosi. Grazie.

  3. mi hanno regalato proprio ieri una camelia piena di boccioli ed è stata acquistata in un vivaio – il proprietario la teneva all’aperto –
    io dispongo di un terrazzo esposto a mezzogiorno – devo tenerla in casa? onestamente mi piacerebbe di più perchè potrei godere dei suoi fiori appieno -ma la danneggerei?
    tenga presente che d’inverno in casa non c’è caldo di termosifoni perchè abbiamo solo una stufa a gas in altro ambiente -grazie se potrà rispondermi –
    è una camelia japonica di ms. Chars Cobb –

    • Ciao Silvana,
      la camelia ama moltissimo le temperature fresche tipiche di questa stagione, che favoriscono la formazione dei boccioli da fiore che rischiano invece di cadere se la pianta viene collocata in ambienti con condizioni molto diverse da quelle ideali. In particolare il calore e il secco di casa possono favorire questo fenomeno. Peraltro la camelia japonica è una pianta che vive all’esterno, ti sconsiglio dunque di portarla in casa. Per i boccioli non temere: le japonica li tengono sulla pianta per tutta la brutta stagione e fioriscono tipicamente a fine inverno, tra marzo e aprile.

  4. grazie daniela della tua pronta ed esauriente risposta – hai evitato una morte prematura della mia camelia –
    ho già posto la mia bella pianta sul terrazzo – ho letto che il vento non lo gradiscono – io sono a firenze e tira il tramontano come posso difendere la mia camelia?
    grazie ancora cara –

    • Silvana,
      ciao, l’unica cosa che puoi fare è mettere la tua camelia in un angolo un po’ riparato, per evitare che i venti freddi possano far cadere i boccioli.
      Buona coltivazione!

  5. Salve Daniela, ho letto con interesse le sue istruzioni circa la protezione invernale delle camelie, in quanto su altri siti e libri ho riscontrato alcune differenze nei consigli. Il mio problema è questo: abito in montagna -a 700 mt. sull’appennino pistoiese e qui d’inverno nevica molto – anche più di 50 cm che in giardino possono restare anche un mese o più –
    L’anno scorso mi è stata regalata una camelia alta circa 40 cm- aveva qualche bocciolo ma ai primi freddi sono caduti tutti. La pianta, in vaso, è sopravissuta in giardino nonostante tutto, ora è alta più di un metro e in questi giorni (fine novembre) ha fatto un unico fiore rosa bellissimo. Poichè ha già nevicato due giorni fa e le previsioni sono di un inverno particolarmente freddo, non so cosa fare:
    A – lasciarla fuori, avvolta parzialmente in un telo di plastica morbida, addossata ad un muro?
    B – metterla in casa, considerando che qui l’inverno dura fino ad aprile e che il mio salotto è piuttosto buio e la temperatura media si aggira sui 13 – 16 gradi perchè lo tengo chiuso e senza riscaldamento?
    Grazie per un suo gradito consiglio. Silvia

    • Per moltiplicare una camelia ottenendone un esemplare identico, di solito si usa il metodo della talea o della propaggine.
      Da seme invece si ottiene un esemplare con caratteristiche “a sorpresa”.

  6. Buon giorno, una mia amica ha una camelia giapponese, e mi ha detto che i fiori sono commestibili…
    È vero…? Grazie.

  7. Ho una camelia abbastanza vecchiotta che si è molto allargata, oltre che alzata.
    Quest’anno ha fatto una bruttissima fioritura, tutta insieme, e le foglie sono piuttosto ingiallite.
    Dovrei potarla in modo da ridimensionarla?..tra l’altro inizialmente era protetta da un grosso lauro che però con la gelata di due anni fa è morto, e quindi si trova in una zona protetta esposta a sud-est (piu sud)..cosa posso fare?

    • L’esposizione a sud non le giova, la camelia preferisce crescere a mezz’ombra, Emanuela, riparata dal sole, da cui viene probabilmente colpita ora che non c’è più il lauro a proteggerla. Le foglie ingiallite però fanno pensare ad una classica carenza di ferro, che puoi sanare con un prodotto apposito contro la clorosi. Potarla non è la soluzione, rischi solo di indebolirla ulteriormente.

  8. ho travasato la camelia, si è subito ripresa, spero che rinascano anche le foglie..
    Ora è fiorita per quel poco che è rimasto…
    Ciao

  9. Ottima scheda tecnica. Ho intenzione di acquistare una camelia per posizionarla in un luogo dove prenderà il sole fino a mezzogiorno circa. Purtroppo in quel punto agisce un irrigatore a getto che investirà la camelia (di notte) da una distanza di circa 8 metri. Sospetto che possa rovinarla. Meglio posizionarla latrove? Grazie.

    • Luigi,
      l’importante è che il getto non sia tanto potente da danneggiarne la chioma. Per il resto una bagnata di notte non può che farle bene, d’estate.

  10. Mi è stata regalata una camelia nel settembre 2013, dopo 15 giorni è stata messa in piena terra , in giardino con esposizione est, prende il sole solo al mattino ed è riparata dalla casa.
    Nel momento della messa in terra era ricca di boccioli, sono rimasti tutto l’inverno chiusi adesso, è da circa un mese che questi boccioli si aprono ma sono macchiati, marciscono e cadono, anche le foglie sono macchiate di giallo e seccano. Mi è stato detto….. mancanza di ferro…cosa ne pensate? Grazie infinite..Ciao

    • Patrizia,
      la carenza di ferro è di fatto una delle problematiche più diffuse tra le camelie, soprattutto quelle che non crescono in terra acida, substrato di cui necessitano per svilupparsi al meglio. Prova a dare alla tua camelia il solfato ferroso e vedi se il problema si risolve e la pianta ricomincia a produrre nuovi getti e foglie. Per la fioritura, appuntamento alla prossima primavera!

  11. habito a roncegno t. trentino, ho ricevuto una camelia giaponeso black lace che sempree stata en vaso e
    in varanda,adesso la ho in soggiorno,cascano le foglie,non vorrei che mi morisse…!cosa mi consiglia di fare per favore!!!..ho un giardino, grazie mille. ruthy

  12. Ho una camelia in vaso che vorrei piantumare in una posizione piuttosto protetta del giardino esposta a nord. Il terreno è sempre piuttosto umido e soprattutto ha poco sole diretto. Cisa ne pensa?

  13. vorrei sapere cosa sono quelle palline di diametro 16 di colore verde rosa che si trova sulla pianta non riesco a capire se è un fiore un frutto potreste aiutarmi grazie

  14. Buongiorno, la mia “defunta” camelia era alta circa due metri, con tantissimi fiori rossi meravigliosi, terra per
    acidofile, acqua decalcificata, dopo la fioritura insieme ai fiori sono cadute anche tutte le foglie, completamente spoglia e si è seccata nonostante il concime e l’acqua. Il terrazzo è molto ventoso, forse per
    questo motivo è morta? Vorrei ricomprarne un’altra per riprovare, ma non so se sbaglio qualche cosa!
    grazie per i consigli.

  15. Bongiorno ho comprato adesso una camelia giapponica si trova in vaso devo cambiarlo subito in un altro più grande o mettere subito a terra la pianta?E piena di boccioli.Grazie.

  16. Grazie Daniela per i consigli veramente utili; io ho appena comprato una camelia, in un piccolo vaso di circa 13 cm di diam. ha già alcuni boccioli, non aperti ma accennati non ho capito quando travasarla, in che mese; grazie ancora.

  17. La mia camelia per due anni di seguito ha avuto una splendida fioritura ma non è cresciuta molto. L’aspetto delle foglie è ottimo. Quest’anno ha molte gemme ma mi sembra non abbia alcun bocciolo. . È normale o debbo preoccuparmi?

    • Pietro, se la pianta è sana (foglie belle coriacee, verdi verdi e senza macchie, ingiallimenti né seccumi), non mi preoccuperei: considera che alcune varietà hanno crescita estremamente lenta. Puoi concimarla in modo da darle maggiori energie per la fioritura: aiutala con un concime per piante acidofile (organico minerale) un paio di volte l’anno – primavera e autunno – oppure, se vuoi metterlo una volta l’anno e non pensarci più, usa un concime a lenta cessione (es. osmocote) che si seppellisce nel terreno vicino alle radici e rilascia le sostanze nutritive a poco a poco.

  18. Buongiorno,
    Ho impiantato in terra ad Ovest, due anni fa(questo è il terzo), due camelie Japoniche. Una sta crescendo meglio, emettendo anche diversi boccioli che pero devono ancora aprirsi. L’altra è rimasta molto più piccola con pochissimi boccioli, i quali non appena fanno segno di aprirsi, cadono a terra. Ho dato del concime granulare a marzo con l’intento di rafforzarle per la ripresa vegetativa.
    Chiedo: gentilmente:
    Come posso ovviare al problema dei boccioli che cadono??
    Al momento dell’impianto avevo aggiunto della terra acidofila, dovrei aggiungerne un po’ in superficie quest’anno?
    La prossima concimazione con del granulare, la effettuo tranquillamente a fine estate?

    Cordialmente,
    Federica

  19. buon giorno, le scrivo perche’ sono già
    tre anni che compro la camellia verso marzo
    quest’anno a differenza degli altri ho pensato di
    metterla subito fuori in balcone posto a sud,
    è andata bene fino a due settimane fa ma da li
    ha iniziato a fare le foglie giallognole e ne cadono molte.
    cosa devo fare? grazie Elena

  20. BUONGIORNO POSSIEDO UNA CAMELIA COMPRATA A PIEVE DI COMPITO CIRCA 30 ANNI FA, BELLISSIMA E RIGOGLIOSA. TRE MESI FA IL FUSTO A LIVELLO TERRA HA GENERATO UNA PICCOLA PIANTA E 20 GIORNI FA E’ FIORITA. LA COSA STRANA E CHE I FIORI SONO BELLISSIMI E DI COLORE DIVERSO DA QUELLI DELLA PIANTA MADRE… VORREI SAPERE DA UNA PERSONA COMPETENTE COME POSSO SEPARARLA DAL FUSTO E GENERARE UNA NUOVA PIANTA— GRAZIE

    • Ciao Stefano,
      il fenomeno che hai osservato è un classico tra le camelie: si chiama “sport”. E’ un ramo che può creare fiori diversi da quelli della varietà acquistata. A volte persino più belli! Per la procedura da seguire, ti consiglio di rivolgerti a professionisti come Le Camelie del Generale, magari tramite la pagina facebook http://www.facebook.com/lecamelie.delgenerale

  21. salve ho comprato una camelia japonica a gennaio, da diversi giorni ha foglie gialle ed da una settimana ha perso tre boccioli, è sul balcone a nord, messo terra acidofila,e travasata a marzo, poi foglie molto gialle con delle macchie scure, a Viridea di Settimo Torinese mi hanno consigliato ferro di
    alluminio. ma sembrava riprendersi ma da questa settimaana perde i boccioli, due giorni fa messo dei piccoli sassolini rossi sul terreno quasi vicino allo stelo della pianta, ho sbagliato?

    il ferro alluminio è indicato?

    • Elena, ciao.
      Considerati i 5 messaggi che mi hai scritto, direi che ti stai occupando TROPPO della tua camelia! 😀
      Il fatto è che le camelie odiano essere spostate e maneggiate, in particolar modo quando hanno i boccioli. La prima reazione che hanno è di abortire la fioritura facendoli cadere… come ha fatto la tua, che da gennaio non avresti dovuto toccare fino a quando i fiori non si fossero esauriti. I sassolini non servono: la camelia non ama pesi sulle radici, che crescono in modo molto superficiale: è detto comune che “devono sentire le campane”, quindi puoi coprirle al massimo con un po’ di corteccia 😉 Il mio consiglio adesso è lasciarla in un posto fisso senza più toccarla, bagnandola regolarmente, osservandola e basta. Dopo aver perso tutti i fiori, se sarà in salute produrrà nuove foglie.

  22. Salve, da Viridea mi hanno consigliato il ferro alluminio per la mia pianta camelia japonica, si trova a nord sul balcone, li il sole dura solo due ore, poi è protetta da due tende, lo comprata a gennaio ed a marzo lo travasata, ha foglie gialle con macchie marroni e da questa settimana perde i boccioli, mi hanno consigliato di bagliarla con ferro alluminio tre tappi in una bottiglia da un l e mezzo ogni 15 giorni. Che devo fare per salvarla?

  23. Faccio presente che la mia camelia japonica da un lato è protetta da una tenda piccola sempre abbassata, e dal lato più lungo del balcone a volte la tenda la tiro giù, per il sole.

    Al mattino in primavera ci sono 19 gradi ed al pomeriggio e mattino tardi 22 – 25 gradi.

    Ho sbagliato a mettere dei sassolini rossi vicino ai rami della camelia?

  24. la mia camelia è ad est sul balcone della mia cucina, poi è stata rinvasata prima dello sbocciare dei fiori, ci hanno consigliato ferro di alluminio in tre litri d’acqua, messo un tappo ogni tre bottiglie ed usata solo una bottiglia ogni 15 giorni.

    sembrava che si riprendesse invece le foglie sempre gialle e cadono i boccioli.

    la camelia ha un terriccio acidofilo, questa settimana messo pochi sassolini rossi sulla superficie del terreno, uno di color grigio grande come un uovo sodo.

    mi aiuti, ci tengo molto alla mia camelia.

    il mio balcone a nord è di cemento la parete, il sole arriva verso le 17, devo spostarla?

    io so che le piante è meglio non spostarle. E’ vero?

  25. Con estremo cordoglio ho visto le foglioline appena spuntate contestualmente alla caduta delle foglie vecchie anche loro dopo un poco ingiallirsi e cadere. Ho provveduto a una potatura molto importante salvaguardando solo un ciuffo di foglie del precedente anno ancora verdi. La camelia si trova in vaso a mezzo sole. Cosa può essere successo e cosa possono fare?

    Grazie, Fabrizio

  26. A febbraio di quest’anno era piena di gradi boccioli che però non sono andati oltre una tiepida apertura, poi sono caduti. Ora ha già come lo scorso anno tantissimi boccioli, 2/3 per ogni ramo.
    Cosa debbo fare? Mi è stato consigliato di diradare e lasciare solo un bocciolo. Mi sembra un oltraggio alla natura. Cosa mi consiglia di fare? Grazie!

    • Orietta,
      dipende molto dalla salute della pianta: se sta bene, ha molte foglie verdi ed è sana, tenterà di portare avanti tutti i boccioli che potrà quindi può lasciare che faccia da sola. Se invece la vede debole e spoglia, sbocciolarla può aiutarla a concentrare le energie per riuscire almeno ad aprire qualche fiore. Occorre comunque controllare che il problema non sia legato alla posizione in cui la pianta è collocata: se è molto esposta ai venti freddi, la cascola dei boccioli può essere dovuta alle improvvise gelate primaverili.

  27. Stavo pensando di regalare al mio giardino una camelia e ho trovato questo articolo, esauriente, convincente ma soprattutto fatto per me, giardiniera neofita. Grazie

  28. Buonasera,
    Mi è stata regalata proprio qualche giorno fa una camelia ma non so se rivasarla ora o meno.
    Sto cercando di metterla in penobra.
    Può darmi qualche consiglio?
    Grazie

    • Ciao Stefania,
      bellissimo dono 😉 Se te l’hanno appena regalata, sarà carica di fiori: meglio non disturbarla durante la fioritura. Quando l’avrà esaurita, potrai trovarle un angolo in terrazzo o giardino in parte ombreggiato e protetto dai venti.

  29. Grazie mille del consiglio!
    Volevo sapere inoltre quando e quanto devo annaffiare e concimare questa splendida pianta.

  30. Possiedo una celia Giapponese alta circa 2,mt da 25anmi con foglie Verdi scuro quest’anno e’ sfiorita pochisso , non ci sono boccioli , c’ e un rocambio di foglie che cadono .Cosa può’ essere?Cordialmente ringrazio.

    • Ciao Adelfio, può essere una camelia? Comunque se perde molte foglie non è buon segno: un minimo ricambio è normale invece. Se sono tante, la pianta sta indicando qualche disagio: hai cambiato qualcosa ultimamente? L’hai spostata? E’ in vaso o è in terra? Vedi dei seccumi? Prova a darmi qualche dettaglio in più! Comunque una camelia di 25 anni se cresce normalmente non è alta certo due metri: la poti tutti gli anni?

  31. questa primavera mi hanno regalato una camelia japanica. E’ in vaso, nell’unica terrazza che possiedo (sole dal mezzogiorno, ma riparata da una tenda) Mi sembrava che avesse superato bene l’estate, innaffiandola regolarmente con acqua riposata. Ora però perde molte foglie, ancora verdi, e non mi sembra vengano sostituite da nuovi getti. Che fare? Grazie per la risposta. Pia

  32. Ciao
    Ho appena acquistato due camelie. Considerando il periodo autunnale ed essendo già cariche di boccioli è il caso di ripiantumarle? …e se si,chiedo: meglio in vaso o a terra? Inoltre considerando che vivo in Salento andrebbe bene posizionarle a nord, mezz’ombra ma esposte ad eventuale ventilazione? Grazie mille per i preziosi consigli.

    • Ciao Alessandra,
      se puoi dare alle tue camelie un posto in terra, ne saranno super felici visto che crescono non poco, seppur con lentezza, vivendo più a lungo di me e te 😉 Fai però attenzione al tipo di terreno che hai: va integrato con una buona dose di terreno per acidofile intorno alle radici. In Salento di sicuro non manca il sole forte quindi darei loro una posizione a mezz’ombra. Ciao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *