A Granada, nei giardini dei sultani

Avete presente le Mille e Una Notte, quelle favole che ci portano in un mondo pieno di re e regine che vivono in stupendi castelli dall’antico fascino arabo? Ecco, visitando i Giardini del Generalife nel complesso dell’Alhambra, a Granada in Spagna, vi sentirete un po’ come se entraste con i piedi dentro ad una di quelle favole. I Giardini fanno parte di una villa del 1300 dove i sultani arabi della dinastia dei Nasridi trascorrevano i loro momenti d’ozio godendosi i piaceri e il confort lontano dagli affari. Costruita sul Colle di Granada, la villa offre con i suoi belvedere uno stupendo panorama sulla città e sulla Fortezza Reale, il Castello dell’Alhambra.

Entrando nel percorso di visita dei Giardini, la prima cosa che si ammira sono una serie di “stanze” a pianta quadrata racchiuse tra muri di cipresso potato a forma in cui sono ricavati i passaggi da un cortile all’altro. Gli spazi verdi terrazzati, con siepi topiarie e alberi di agrumi, offrono varie vedute incantevoli.

Ma di sicuro quello che più colpisce sono le aree dei giardini interni agli edifici: il Cortile dell’Acequia, il giardino del Cipresso della Sultana (il tronco dell’enorme albero è ancora in piedi!) e la Scala d’Aqua.

Gli edifici che racchiudono i cortili sono di struttura semplice ma le facciate e le arcate sono lavorate in maniera straordinaria.

L’acqua in effetti è la parte più affascinante e dinamica di questo complesso: l’accurata canalizzazione, espressa in fontane con vasche ricche di giochi d’acqua col dolce mormorio di centinaia di zampilli, doveva rendere fresche e molto piacevoli le caldissime estati dei sultani nella loro residenza spagnola, oltre ad assicurare la produzione di frutta ed ortaggi per i sovrani.

La Scala d’Acqua è particolarmente interessante: i corrimani lungo la gradinata ospitano canali aperti dove acqua fredda scorre tra anse e volute raccogliendosi in bacili. Immergervi le mani è un’esperienza rinfrancante dopo la camminata, parola!

Per uscire, una passeggiata nel viale degli Oleandri che attraversa il parco di cipressi e via, con un pomeriggio indimenticabile negli occhi e nel cuore! Malaga ci aspetta, per l’ultima tappa del nostro viaggio in terra spagnola…

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *