Primavera bollente, attenti ai “colpi di calore”

Questo weekend ci ha scaraventato di colpo dalla primavera alla piena estate: trenta gradi e via di maniche corte! E con il caldo assolutamente al di sopra alle medie stagionali, scatta anche la voglia di verde e di rimettere subito in forma i nostri balconi con piante e fiori colorati.

I garden questo weekend erano tutto un andare e venire di carrelli stracolmi di piante. Attenzione però: la primavera si sa, ama dire bugie ogni tanto. Ed ecco che le previsioni per questa settimana, a partire da martedì, cambiano musica: in arrivo un calo repentino di ben 10-12° nell’arco di 48 ore.  Come è opportuno comportarci con i nostri acquisti nuovi di zecca?

GERANI
Per i gerani, se la temperatura non scende sotto ai 15 gradi, non ci sono problemi. Anzi, il fresco li aiuterà ad ambientarsi nella nuova fioriera in cui li avete trapiantati, adeguandosi alla nuova esposizione, senza la “spinta” a fiorire creata dal caldo immediato. Se non avete ancora composto le fioriere, e li avete ancora nei vasetti striminziti del vivaio, intanto che il caldo c’è, ricordate di tenerli umidi, un pò al riparo dal sole, finché non avranno a disposizione più terra e nutrimento.

BASILICO
Il “colpo di calore” può creare grossi problemi alle piantine di basilico. I piccoli vasetti in cui spesso lo acquistiamo, infatti, contengono piantine stipate strette da poco uscite dal seme: in questa fase di crescita, gli steli  sono ricchissimi d’acqua. Con il caldo di questo periodo, basta un giorno senza bagnarli per farli appassire irrimediabilmente. Quindi attenzione, bagnatelo spesso, oppure aspettate che arrivi il fresco, previsto dai metereologi, per comprarlo. Nelle giornate più fresche procedete appena possibile al rinvaso.

ROSE E SPEZIE MEDITERRANEE
Per la questione freddo, nessun problema per rosmarini, timi, mente e spezie mediterranee, che non ne soffrono a queste temperature, né per le rose. Per queste ultime ricordate però, durante il caldo, di non bagnare il fogliame, per non favorire l’attacco di muffe e malattie.

PIANTE GRASSE
Piante grasse: se le avete appena comprate, non esponetele direttamente al sole. Arrivando da una situazione ombreggiata tipica delle serre, le piante possono essere facilmente soggette a scottature, che macchieranno le foglie. La pianta si riprende, ma diventa antiestetica fino a quando non produrrà abbastanza foglie di “ricambio”.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *