Il Garden Party della Regina

Seguendo una tradizione iniziata nel 1860 dalla regina Vittoria, ogni estate la Regina Elisabetta apre i giardini privati di Buckingham Palace per ospitare tre Garden Party a cui partecipano ogni volta circa 8000 invitati. Ma non pensate ad un evento aristocratico, gli invitati sono cittadini benemeriti di ogni estrazione sociale e il Garden Party è per loro un riconoscimento ufficiale.

I cancelli del Palazzo aprono alle 3 in punto e gli ospiti sono liberi di passeggiare nei Royal Gardens che solitamente non sono aperti al pubblico.

Alle 4, introdotta dall’inno nazionale, arriva la Regina con il consorte Filippo duca di Edimburgo e altri membri della famiglia reale che si mescolano tra gli ospiti dando loro la possibilità di un breve scambio di parole. I rinfreschi sono serviti da 400 addetti, sotto appositi gazebo, in enormi quantità.

Secondo i dati ufficiali forniti da Buckingham Palace, ad ogni evento sono offerte 27000 tazze di tè, il Maison Lyons, una speciale miscela prodotta da Twinings esclusivamente per i Garden Party della regina e composta da foglie di tè della varietà Darjeeling e Assam con note di bergamotto e pesca. Non vengono serviti alcoolici ma 10000 tazze di caffè ghiacciato e 20000 bicchieri di frullati di frutta.

Anche la lista dei cibi è impressionante: 20000 tea sandwiches, 9000 scones, 9000 tartine alla frutta, 8000 fette di torta al limone, 3500 al cioccolato, 4500 di Dundee cake, 4500 di Majorca cake e molto molto altro ancora…

Alle 6 in punto il suono di God Save the Queen segnala che il Garden Party è terminato e la Regina rientra a palazzo.
Il brutto tempo non annulla questi eventi che si svolgono anche sotto la pioggia. Le date di quest’anno? Mercoledì 29 giugno, martedì 12 e 19 luglio: tenetevi liberi!

Ps. Siete curiosi di vedere qualche immagine di un Garden Party della regina e dei giardini di Buckingham Palace? Godetevi il video ufficiale

Luisella Rosa

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *