Il giardino? All’italiana è meglio, parola di Senesi, giardiniere chic

Un classico giardino all'italiana

Linee geometriche, fioriture ben distinte, ghiaietta per separare gli spazi e siepi di bosso: questo è il ritratto del giardino perfetto secondo Emanuele Senesi, garden designer del dorato mondo dei possessori di parchi e ville. Dei vip ama i giardini, ma non le mode però: bando ai bonsai fatti venire direttamente dal Giappone o gli ulivi millenari piantati a Belluno o alle sughere prese di peso dalla Spagna. Nulla di tutto questo per lui ha fascino.

In giardino per Senesi a dominare deve essere il “sempreverde morbido da modellare che risplende come smeraldo”: il bosso, simbolo e protagonista dell’antica tradizione del giardino all’italiana, dove imponeva ordine, e affidabile, quasi eterna, bellezza (e tutto questo usando solo foglioline!). Oltre a lui, piante da fiore altrettanto affidabili come camelie e rododendri ed alberi come aceri, cornus, lagerstremie, ginki, quercie e gli stupendi liriodendri. Già, ma quanto costa un giardino così? Per una superficie di 200mq, i prezzi della Senesi Giardini sono presto detti: 20mila euro per crearlo e 3mila all’anno per la manutenzione. Invidia del vicino assicurata…

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Il giardino? All’italiana è meglio, parola di Senesi, giardiniere chic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *