La nuova star dei balconi? La dipladenia

Dipladenia ‘Sundaville Red Star’

A dire il vero lei, la nostra star vegetale, sarebbe una rampicante. Ma chissà com’è, le Dipladenie, questo è il loro nome, nelle città stanno cominciando ad apparire nelle balconette e nelle fioriere sui balconi, non legate ma lasciate cadere liberamente all’ingiù come fossero surfinie. E fanno il loro show, questo è certo: stupendi fiori a campana rosa, bianchi o di un fiammante rosso fuoco, con quelle lucide foglie verde intenso, attirano subito lo sguardo. E fioriscono senza posa per tutta la stagione calda fino all’autunno. Ecco come coltivarle per rendere il balcone un paradiso di fiori tropicali…

Stabiliamo subito una cosa: le dipladenie sono meravigliose liane tropicali dal notevole vigore vegetativo, poco note da noi in Italia fino a pochi anni fa se non tra gli amatori. Ma stanno conoscendo di recente il loro momento d’oro: non in casa, ma proprio sui balconi. In commercio le troverete sotto una marea di nomi diversi che creano qualche confusione: Dipladenie, Sundaville, Mandeville, Allamande. Tutte e quattro i nomi comunque si riferiscono a piante molto simili tra loro che divergono per piccole caratteristiche, ma che hanno in comune le esigenze, l’aspetto e il modo di crescere e la profusione dei fiori.

Mandevilla

Si sviluppano in fretta e per questo le striminzite balconette per loro possono diventare presto davvero strette: quelle che se la cavano meglio negli spazi contenuti sono sicuramente le Sundaville, selezionate proprio per questo scopo, e in minor misura, le Dipladenie. Invece alle Mandeville e alle Allamande, se potete, date più spazio: in terra se vivete dove gli inverni sono molto miti, o in un vaso capace, con sostegni su cui farle arrampicare. Solo così vedrete davvero quello che sono capaci di fare!

Le dipladenie sono piante che amano molto il caldo, anche quello impietoso dell’estate di città. Il loro punto forte è che anche a mezz’ombra danno fiori a volontà, con il vantaggio di non dover essere bagnate continuamente. Il vento non dà loro noia, a differenza delle classiche surfinie, e le foglie sono talmente belle che tutta la pianta è molto decorativa, persino senza fiori, che nascono continuamente. Con le surfinie purtroppo condividono una cosa: non sopportano minimamente il freddo. Per loro la temperatura non deve scendere sotto ai 10 gradi, quindi l’inverno, soprattutto al nord, devono essere riparate in casa, in un angolo di fronte ad una finestra. Ricordate durante la bella stagione di concimarle spesso: nei vasi le sostanze nutritive si esauriscono in fretta e le piante tropicali, molto esuberanti, “consumano” molto, quindi… Non lesinate con il concime per piante da fiore e vedrete che risultati!

 

PS. Avete un micio?
Attenzione: leggete sotto a questa pagina la segnalazione di Claudia!

Share on Facebook0Share on Google+3Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

65 risposte a “La nuova star dei balconi? La dipladenia

  1. ho comprato per la seconda volta una sundeville rossa … concimata ben annaffiata a volontà ma…!!!! adesso ha tutte le foglie gialle cadono è così malaticcia.. che mi fa una pena non so come salvarla, a differenza dell’altra che nonostante l’abbia lasciata tutto l’inverno sotto la neve ha foglie belle è sono spuntati i fiori… PERCHè LA SECONDA STA MORENDO???? :((((((((((((((((((((((((

    • Simonetta,
      caspita, un bel miracolo che la tua Sundaville ce l’abbia fatta con la neve! Purtroppo è difficilissimo fare una diagnosi a distanza senza vedere la pianta.
      Però sai come si dice: a mali estremi, estremi rimedi.
      Puoi tentare svasandola: guarda bene terra, radici e fusti, per verificare se ci sono parassiti (alle cocciniglie quelle belle foglie piacciono molto) o eccessi idrici e poi rinvasala con terra nuova.
      In caso tu l’abbia bagnata troppo, questo servirà anche a darle un posto asciutto. Elimina le parti secche.
      E poi tienila d’occhio: se inizierà a fare foglioline nuove per rimpiazzare quelle perse, potrai cantare vittoria 😉

  2. Oggi la mia gatta Layla è morta, dopo atroci sofferenze, per aver ingerito una parte della foglia di questa pianta che poi da una ricerca su internet è risultata tossica per le persone e per gli animali domestici. Oltre alle varie cura esposizioni innaffiature potete scrivere anche se sono tossiche che mi sembra una delle notizie più importanti da fornire, soprattutto che sono piante nuove? Grazie

    • Ciao Claudia,
      immagino la tua sofferenza, mi spiace moltissimo per quello che è successo a Layla 🙁
      Il problema è che ci sono moltissime piante “domestiche” che, se ingerite, sono velenose per persone o animali: una per tutte, l’oleandro, splendido cespuglio fiorito che si trova praticamente ovunque in terrazzi, parchi e giardini. Gli animali in genere se ne disinteressano per istinto, ma purtroppo questa non è una garanzia. Ti ringrazio per la segnalazione importante, che riporterò sul pezzo. Vedrò di pubblicare al più presto un articolo sulle piante velenose per i mici.

  3. ciao, nel mese di maggio mi hanno regalato una bellissima composizione di dipladenie, tre piante nello stesso vaso bianche e rosse. Ho rinvasato e posizionato in pieno sole. Mi ero accorta durante l’estate che alcuni rami erano diversi, più asciutti. Ho innaffiato più abbondantemente ma circa un mese fa la pianta con i fiori rossi è seccata, mentre quella con i fiori bianchi sta bene e ha molte foglie nuove. Ho sempre dei dubbi su quando bagnarla soprattutto ora che la temperatura si è abbassata. Ne ho un’altra con grandi foglie e fiori rosa, come posso fare per capire quando hanno sete e per difenderle dal freddo invernale? (abito in liguria di fronte al mare). Grazie

  4. Buongiorno a tutte.
    Secondo me non ha bisogno di grandi cure come pianta. Io a volte dimentico proprio di averle. Vivendo in Liguria come la signora Gina, siamo fortunate perchè abbiamo un clima molto mite anche d’inverno quindi, non dovrebbe avere problemi con le sue piante. Io le bagno ogni tanto, diciamo quando me ne ricordo, una volta alla settimana, ogni giorno, ogni 3 giorni, ogni 10 giorni, insomma, quando me ne ricordo e stanno sempre bene. Ogni tanto un po’ di concime liquido per piante da fiore e poi… inverno in casa o comunque, al riparo dal freddo.
    Ne ho 5 ma non sapevo fossero tossiche per gli animali ma, giustamente, come dice Daniela, un sacco di piante lo sono!!!
    Ciao e buona giornata!

  5. oggi ho messo al riparo dal freddo le mie dipladenie…da aprile ad oggi mi hanno fatto una fioritura stupenda….bellissimi i miei davenzali!!!! dimenticavio ….tutte bianche!!!speriamo di riuscire a mantenerle in vita anche per l’anno prossimo perche’ mi sono costate un capitale!!!!

  6. io ne ho due che tengo in terrazza tutto l’anno (vivo in sardegna). Una mi fiorisce in estate ma rimane sempre piccola, probabilmente perchè è in un vaso insieme ad altre piante. L’altra è rosa, più grandetta, in un vaso tutto suo, quadrato, da 30cm di lato e mi fiorisce copiosamente da settembre a giugno (anche adesso che è dicembre è uno spettacolo di fiori).
    In estate le annaffio con l’impianto a goccia più o meno tutti i giorni, in inverno prendono l’acqua delle piogge. Sopportano bene il vento (e qui ne tira tanto) e il freddo fino a 0 gradi, poi per temperature inferiori non lo so perchè dalle mie parti è difficile che scenda sotto zero. Sotto i 10 gradi se c’è vento i fiori ne risentono un po’, ma se il freddo dura pochi giorni poi si riprendono bene.
    Concime ne dò poco, una volta ogni 2 mesi in inverno, due volte al mese in primavera e una volta al mese in estate. Quando fa troppo caldo dò solo acqua.
    Ce le ho da circa 8 anni, esposte a sud. In primavera alle volte vengono attaccate dagli afidi, ma poi basta lasciar crescere dei cardi nelle vicinanze e gli afidi si spostano tutti lì, lasciando in pace le dipladenie.

  7. Io ne ho una da ormai 4 anni che ha raggiunto un’altezza di quasi tre metri e ormai diventa davvero difficoltoso poterla spostare dall’interno all’esterno. Considerando che abito in un posto molto freddo d’inverno in cui viene la neve secondo te se durante la stagione invernale la lascio fuori e le creo un riparo può andar bene? Anche perchè ormai non so davvero più dove metterla e siccome d’ estate si arrampica ovunque non voglio doverla tagliare continuamente… Grazie per l’aiuto!

  8. Buongiorno a tutti,
    la mia dipladenia è stata bellissima ed in piena fioritura fino a poche settimane fa quando è iniziato il caldo.
    Ora ha dei rami “cadenti” con foglie “molli” e non fiorisce più come prima, alcuni boccioli appassiscono prima di fiorire.
    Qual è la causa?
    Come posso rimediare?

  9. ho 2 dipladenie una rossa e una bianca improvvisamente stanno perdendo foglie e i fiori stanno ammosciandosi piu’ la bianca che la rossa le tengo sotto il portico e hanno sole dalle 14.00 in poi cosa posso fare. Grazue

  10. mi hanno appena regalato una dipladenia dai fiori bianchi. Ho letto tutti i vostri messaggi e starò attenta al mio adorabile micio.
    C’è qualcuno che può darmi qualche consiglio per il prossimo inverno, dato che vivo nella zona nord di Milano? non riuscirei a portarla all’interno dell’appartamento perchè è molto alta e non saprei dove metterla.
    Grazie

    • Scusate a me piacciono molto queste piante al piano sotto il mio abita una famiglia con un cane che in estate lasciano in giardino l’estate scorsa quando cadevano sotto i fiori il cane li mangiava era molto attratto ma non e successo nulla ora vorreo rimetterle ma sentendo questi post non mi fido molto cosa mi consigliate? Grazie

  11. Buongiorno, mio figlio mi ha regalato una splendida dipladenia dai fiori rosa chiaro e scuro. E’ sul balcone in zona soleggiata. Fa diversi fiori, non tantissimi, ma la cosa che vorrei segnalare è che l’apice delle liane si secca e se ci sono dei boccioli si staccano ancora chiusi.
    Mi potete suggerire un rimedio.
    Grazie e buon lavoro

  12. Buongiorno, mi hanno regalato una stupenda dipladenia bianca che sta crescendo a vista d’occhio attaccata alla cancellata d’ingresso. Mi stupisce perchè io non sono per niente capace di curare i fiori quindi ho mezzo milione di domande: ora che è estate la innaffio regolarmente in vaso e spruzzando sulle foglie. Ma come farò quando arriva l’inverno? Non posso spostarla in casa perchè ormai è abbarbicata alla cancellata, qualcuno gentilmente può spiegarmi in che modo potrei coprirla? E’ in pieno sole fino a circa l’una, la base è abbastanza riparata da un muretto basso, come anche su tre lati i muri della casa riparano un po’, insomma non è esposta ai quattro venti. Vorrei proprio riuscire a non farla troppo soffrire, però abito a Milano…non è molto d’aiuto vero? Grazie moltissimo!

    • Ciao Gloria,
      purtroppo la tua bella dipladenia non riesce a sopravvivere all’esterno durante l’inverno milanese. Se vuoi salvarla, dovrai tagliare, accorciandoli, i rami che si sono abbarbicati alla cancellata, in modo da poter ricoverare la pianta in vaso in un pianerottolo o in casa per i mesi da ottobre ad aprile.

  13. Buon giorno,
    ho comprato 4 belle piante di dipladenia rossa.Inizialmente sono cresciute una bellezza dando fiori bellissimi,erano l’invidia di tutto il palazzo.Poi non so come mai piano piano sono cominciate a seccarsi e sono morte.Ne è rimasta solo una che combatte tra la vita e la morte!
    Sono esposte al sole della Sicilia per circa 6 ore al giorno (d’estate) e d’inverno si raggiungono quasi i 6 gradi la notte,raramente.
    Le ho annaffiate regolarmente,erano attaccate dagli afidi e ho comprato lo spray a posta ma sono comunque morte.
    Cosa mi consigli di fare con l’ultima rimasta?Sembra stia bene,ha fatto anche un fiore.
    Ho tolto tutte le parti secche.Non conviene rinvasarla ormai che siamo in agosto?Grazie per i consigli.

    • Ciao Rosa,
      mi spiace per le tue dipladenie! Purtroppo da remoto è abbastanza difficile capire cosa c’è che non va. Sicura che il sole non fosse eccessivo per loro? Gli afidi sono un fastidio e possono abbruttire, ma raramente sono causa di morte. Per quanto riguarda il rinvaso, puoi giudicare facilmente guardando sotto al vaso: se dai fori di sgrondo escono le radici, allora è ora di rinvasare e l’autunno va benissimo per fare questa operazione. In bocca al lupo!

  14. salve io ho da 4 anni una dipladenia sundaville quest’estate era uno spettacolo poi torno dal mare e trovo che i fiori sono spariti e ce’ rimasto solo il pistillo , ho trovato sui fiori rimasti dei puntini gialli che cosa sono? afidi? ho spruzzato un prodotto per vari insetti e mi sembrava stesse riprendendosi, ineffetti ha tante foglie verdi e belle ma ha anche tante foglie che diventano gialle macchiate , che cosa puo essere ancora poca acqua o poco concime? io concimo circa ogni 15 gg e nel vaso ne ho due di piantine . grazie

  15. ciao, premetto che l’anno scorso avevo una dipladenia con bellissimi fiori rossi, che, seguendo i vari consigli, ho ricoverato in autunno sul pianerottolo ed è morta; quest’anno ne ho un’altra, sempre rossa, in un vaso grande sul terrazzo a sud, che è cresciuta bene e si è pure arrampicata e, a parte ogni tanto qualche foglia gialla, di cui non capisco la causa, è bellissima (pure ora col freddino è riuscita a sfornare 4 fiori); data la grandezza, non vorrei spostarla, cercherò, come consiglia Luca, di coprirla con tessuto-non tessuto, ma come? solo il vaso o fino a che altezza?
    PS: anch’io ho un gatto, ma, vedendo che la pianta perde una sostanza lattiginosa, mi sono sempre lavata le mani dopo averla curata…x fortuna!

  16. Ho 6 dipladenie che sono state un portento da aprile ad oggi. Qui a Torino nevica e le ho portate sul pianerottolo, luminoso, ma freddo. Ho letto da qualche parte che vanno tagliate fino a 5 cm dalla base? mi pare di ucciderle!!. Debbo bagnarle spesso anche in inverno o posso lasciarle riposare?
    grazie per una risposta

  17. ho questa pianta con capanelli rossi da 5 anni il 1 novembre la ritiro in casa e il 1 maggio la metto in giardino concimo con concime liquido ogni 15 giorni ed e’ bellissima………….qualcuno mi sa dire come si puo’ riprodurre? per talea opp per seme. grazie

  18. la mia prof. un giorno ci diede un po di semi di girasoli,gli messi al sole , gli ho dato l’acqua ma…
    NON SONO CRESCIUTI!!!!!
    MA PERCHE NON SONO CRESCIUTI?

  19. STO FACENDO UNA RICERCA SULLE CAMPANULE MA NON TROVO INFORMAZIONI CHE MI DICANO IN CHE REGIONE VENGONO PIANTATE,QUAL’è IL SUO LUOGO D’ORIGINE ED DI COSA HA BISOGNO ED ALTRE INFORMAZIONI UTILI
    BACI ED ABBRACCI

    😀 😛 🙂 :$

  20. Ho comprato alcune piante di dipladenia . Non ne avevo mai avute. E’ mia intenzione crescerle sul balcone in vaso e farle ricadere anzichè arrampicare. Spero di aver soddisfazione. L’anno scorso ho fatto la stessa cosa con delle piccole bouganville. Il balcone era uno spettacolo ma purtroppo vivendo a Bologna il freddo inverno me le ha fatte morire. Quest’anno provo con le dipladenie e vi saprò dire.

  21. Ho una sundaville dell’anno scorso e ha resistito bene all’inverno anche sul balcone, anche se coperta.
    Non ho un balcone particolarmente soleggiato e mi sono accorta che ultimamente anche le foglioline nuove tendono come ad accartocciarsi e alcune hanno una forma strana, diversa dalle altre.
    Mi sai dire cosa può essere? Grazie…ciao

    • Ciao Rita,
      controlla che la pianta non stia subendo l’attacco di qualche piccolo parassita: spesso l’accartocciamento delle foglie è il risultato delle loro punture. In caso intervieni con un insetticida.

  22. Ho comprato tre giorni fa la dipladenia ma c’è ne sono quattro in un vasetto piccolo cosa devo fare in più abito in sardegna c’è già caldo aiuto!!!

    • Sara,
      se sono 4 individui distinti, e il vaso è piccolo, svasa il tutto, separale dando un vasetto e un tutore dove arrampicarsi a ciascuna.
      Assicura il ramo principale al tutore e tienile umide e ombreggiate nel primo periodo. Una volta stabilizzate, potrai metterle nella loro posizione definitiva!

    • Ciao Antonella,
      l’hai nutrita e rinvasata? Le tropicali da fiore sono piante molto “fameliche”, senza concime se piantate in vaso stentano alla lunga, considerata la mole di fiori che producono 😉

  23. Grazie Daniela per il consiglio sara il caso di cambiare il vaso anche se non e’ che abbia tante foglie non riesco a farla ingrandire dopo un inverno che l ‘aveva quasi distrutta

    • Antonella,
      abiti in un posto dove gli inverni sono rigidi? Perché in questo caso è normale che la tua dipladenia non reagisca bene: non sopporta il gelo e durante la brutta stagione va riparata.

  24. Ciao Daniela durante l’inverno porto la mia pianta in casa che non e’ cadissima pero’ nel2013 era molto rovinata poi in primavera si e’ ripresa pero’ e’ rimasta cosi con poche foglie e niente fiori, questa mattina la metto in un vaso piu grande ,vediamo come affrontera l’estate.

  25. la mia sundaville red e’ piena di puntini gialli sembrano piccole uova e piantata in terreno sole al mattino e ombra al pomeriggio cosa sono ?

    • Puntini che sembrano piccole uova? Sembrerebbe trattarsi di afidi gialli, Giuseppe: i classici “pidocchi” delle piante. Se pensi siano loro, puoi usare l’insetticida specifico che trovi nei garden oppure spruzzarli con del sapone di marsiglia a scaglie sciolto nell’acqua.

  26. Ciao!
    Ho due dipladenie rosa…bellissima fioritura quest’estate,prendono il sole al mattino e poi ombra tutto il pomeriggio. Il mio problema è l’inverno…meglio metterle in casa con una temperatura di 18-20 gradi circa sotto ad una finestra o in cantina a circa 12-15 gradi ma con un meno luce anche se vicino ad una botola?

    • Ciao Marianna,
      vanno bene entrambe le temperature ma la luce è essenziale: la dipladenia è pianta tropicale e non gradisce gli inverni bui che ci sono qui da noi al nord! Se hai una finestra, metti le tue piante vicino ai vetri, in modo che, pur rallentando la crescita, possano comunque tener duro fino a primavera 😉

  27. Gent.ma Dott.ssa Daniela buon pomeriggio.
    Dopo anni di allestimento del balcone (tutto a Sud) a Roma sono stufo di lottare con il lepidottero (farfallina del geranio parigino) che nonostante i vari sistemi di difesa vince sempre lui.
    Pertanto ho trovato questa nuova e bellissima pianta DIPLADENIA o MANDEVILLA.
    Ora il mio problema è che nonostante ricerche in vari vivai NON TROVO le suddette piante.
    Qualcuno può indicarmi dove acquistarle qui a Roma oppure online.
    Grazie

    • Gentile Enzo,
      sì, la farfallina è un vero flagello, anche se adesso che la conosciamo bene, riusciamo a combatterla meglio con insetticidi specifici contro i lepidotteri in pastiglie da inserire alla base della pianta appena il geranio arriva sul nostro balcone. In ogni caso la scelta della dipladenia non posso che condividerla, sono piante splendide! Strano che a Roma non siano diffuse: qui a Milano si trovano in tutti i garden durante la bella stagione. Fossi in te, contatterei direttamente i vivai di Roma che hanno la pagina su Facebook, alla prima ricerca ho trovato questo: http://www.facebook.com/vivaio-centro-giardinaggio-43308446896/ ma immagino ce ne saranno molti altri 😉

  28. Gent.ma Dott.ssa Daniela, La ringrazio della tempestiva e cortese risposta e sicuramente seguirò il Suo consiglio.
    Con l’occasione Le chiedo quale insetticida specifico potrei utilizzare per i gerani parigini.
    Ciò al fine di suddividere la lunghezza del balcone (circa 20 mt) in due parti; in una lasciare dei vasi di gerani e nell’altra dei vasi di dipladenia. I due settori sono divisi da una Bougainvillea rossa.
    Grazie

    • Gentile Enzo,
      ormai molte aziende hanno creato degli insetticidi specifici contro Cacyreus marshalli, la “farfallina dei gerani”: può chiedere nei garden meglio forniti specificando la preferenza per un insetticida sistemico, ovvero una soluzione che penetri direttamente nel flusso linfatico della pianta, in modo da “avvelenare” tutti i tessuti che diventeranno tossici per la farfallina sia allo stadio di larva che a quello di adulta. In via preventiva, le consiglio di controllare le piante sin dall’acquisto, osservandone con attenzione i fusti, integri e senza fori, in modo da scongiurare il rischio di piante che ne ospitino le uova. Buon giardinaggio! 😉

  29. BUONGIORNO!ho una bellissima pianta di dipladenia sta crescendo in altezza arrampicandosi ai sostegni che le ho messo ma non mi fiorisce .Cosa posso fare?Grazie.

    • Ciao Iliana,
      i fiori arriveranno di sicuro se la pianta sta crescendo in salute come sembra dalla tua descrizione. In ogni caso puoi aiutarla nutrendola con del fertilizzante liquido per piante da fiore.

  30. Salve, ho delle bellissime dipladenie in vaso all’esterno, alcune con fiori rosa, un paio invece con fiori rosso acceso, lontane tra loro. Crescono benissimo, anche in inverno, sono ormai quasi due anni che le ho piantate.
    Recentemente è successo che da uno STESSO rametto di quella a fiori rosa, siano spuntati due fiori, uno rosa e l’altro rosso. Può succedere ?
    Grazie

    • Ciao Giovanni,
      curioso quello che ci dici, in effetti può succedere nelle piante a fiore rosa di vedere alcuni fiori di un rosa fucsia e altri di un rosa meno intenso, ma fiori davvero rossi su una pianta rosa non li ho visti mai. Approfondirò 😉

      • Non avevo scritto che questa cosa, per quanto insolita, mi è sembrata ancora più incredibile perchè è successa il 24 luglio, che è stato l’anniversario della scomparsa di mia moglie, due anni fa, per una brutta malattia. Io non credo a queste cose, ma quando l’ho visto ci ho pensato ….

  31. Salve, ho un paio di dipladenie rosse in una grande cassetta in una terrazza in muratura esposta a sud ovest. Non hanno più fiori ma hanno cominciato ad arrampicarsi. Vivo in Veneto e la temperatura d’inverno non è certo l’ideale, anche se in questi ultimi anni si è alzata abbastanza. Non posso portare la cassetta in casa (troppo grande) e non posso nemmeno metterla sul pianerottolo perchè abito in un condominio e i pianerottoli non sono nemmeno tanto spaziosi. Potrei, a fine estate mettere le due piante (magari accorcio i rami) in vasi separati per poterle portare all’interno? Cercando di non danneggiare le radici. Altrimenti non so se basta coprirle bene col tessuto non tessuto. Il terrazzo in muratura ripara bene dal vento, comunque e d’estate addirittura si scalda. Grazie 🙂

    • Ciao Daniela,
      puoi procedere senz’altro ad espiantare le tue dipladenie a fine estate contenendole un po’ per farle svernare in casa.
      Fuori temo che, anche con le coperture, non resisterebbero a forti cali di temperatura.

  32. Ciao daniela ho comprato quest anno delle diplademie bianche e rosa e le ho posizionate sulle mie balconette con risultati eccezzionali in termini di fioritura premetto che le irrigo quotidianamente con impianto a goccia per 3 min ogni 12 ore
    e le concimo settimanalmente sono esposte al sole dalle 14 queĺlo che a volte noto e’ qualche foglia sul giallo o con presenza di puntini puo essere un sintomo di attacco da ragnetto rosso ?

    • Ciao Pietro,
      se si tratta di qualche foglia gialla a spot, non mi preoccuperei: le foglie invecchiano e naturalmente quelle che si esauriscono (in genere nella parte bassa della pianta), ingialliscono e cadono. Da quel che descrivi, sembra che le tue piante siano ben rigogliose e sane e perfetto il modo in cui vengono coltivate. Qualche foglia gialla ogni tanto ci sta! 😉 Ne vedrai forse qualcuna di più quando il tempo comincerà a rinfrescare di notte.

  33. l’hanno scorso ho riempito il terrazzo di dipladenie che hanno fiorito fino a novembre non le ho coperte ma non ha fatto grande freddo ,vivo in Brianza, solo che a tutt’oggi non vedo foglie spuntare solo rami secchi ,e forse ancora presto?

    • Ciao Mery, attendi ancora fino a maggio, ma se non vedi nessun getto, temo che le tue dipladenie abbiano sofferto il freddo. Ricorda che si tratta di piante tropicali, che appena la temperatura scende sotto i 5 gradi dovrebbero essere poste al riparo.

  34. ma se la faccio arrampicare al balcone, come faccio a ritirarla dentro casa in inverno quando le temperature scendono sotto i 10 gradi?
    grazie

    • Ciao Valeria,
      le strade sono due, nel caso in cui tu viva in luoghi dove gli inverni sono severi. Puoi far crescere la tua dipladenia in un vaso dotato di spalliera, così che al momento giusto il tutto possa essere portato di peso in un luogo dove non gela. Oppure puoi prevedere una drastica potatura al momento del ricovero invernale. Purtroppo non mi vengono in mente altre strade!

  35. Sono molti anni che prendo la dipladenia come pianta da balcone, facendola sempre arrampicare. Quest’anno ne ho prese due che vorrei far scendere. Ora però hanno fatto due rami lunghi che richiederebbero di arrampicarsi e non mi sembra siano adatti a scendere. Devo lasciarli comunque liberi e scenderanno da soli? Io non le ho mai potate ma ho letto che a fine stagione andrebbero potate fino a lasciare pochi cm. di ramo. E’ vero? Non potandole i rami rimangono un po’ spogli l’anno successivo.

    • Ciao Antonia,
      i rami cercheranno un appiglio e poi, non trovandone, il loro stesso peso li porterà a ricadere.
      Per quanto riguarda la potatura a fine autunno, va fatta solo per contenere la pianta se deve essere ritirata a causa di un clima severo.

  36. Ciao Daniela, io tutti gli anni le metto sul balcone, in cui ce una vasca d’acciaio, ne posto 4 in fila. sono rosa e sono stupende, le faccio scendere, ma anche salire.quindi puoi immaginare che spettacolo. Sono parecchi anni pero’ che piu’ o meno in questo periodo cominciano a soffrire, ne inizia una e poi via via le altre. Difficile spiegare, le foglie diventono come se ci fosse su la ruggine e si seccano, poi la pianta e come se la linfa si bloccasse, una volta a settimane le concimo, le innaffio ogni 2 giorni, non capisco….Come qualità ho scelto le migliori se ben ricordo erano le “madrilene” un nome più o meno così. Grazie in anticipo della risposta.

    • Ciao Luisa,
      se si tratta di ruggine, allora devi utilizzare un anticrittogamico apposito: si trova facilmente nei garden.
      Controlla però che non ci sia anche un eccesso d’acqua, a cui queste piante sono molto sensibili.

  37. Bongiorno, ho comprato una dipladenia rossa…bellissima…lho travasata messa sul davanzale dove bbatte il sole…dopo un paio di giorni mi sie seccata..sembra morta..cosa devo fare…?? Tagliare i rami secchi??….ho.provato anche a metterla dentro nelle ore troppo calde….un dubbio…!! Nella stessa pianta avevo messo due piccoli rametti di una pianta grassa….puo essere stata lei la causa?? …le ho tolte …nella speranza che si riprenda…potete aiutarmi….HELP ME!!! GRAZIE.

    • Ciao Angela,
      seccata tutta di colpo dopo due giorni al sole? Suona strano. L’hai bagnata?? No, comunque la grassa non ha nessuna colpa. Se ha ancora dei rami verdi, agirei in emergenza mettendola in una posizione a mezzombra e rinvasandola con del buon terriccio, mantenendo annaffiature regolari ma non eccessive. Se i rami germogliano di nuovo, è fatta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *