Autunno caldo, per le piante acqua e rinvasi

Le temperature di questo periodo sono anomale: questo autunno si sta comportando come un prolungamento dell’estate, e questo richiede da parte nostra qualche attenzione in più verso le nostre piante in vaso. Prima di tutto non possiamo diradare eccessivamente le bagnature e poi, per le piante d’appartamento che terremo in casa durante l’inverno, potrebbe essere necessario un rinvaso. Ecco come procedere.

Di solito infatti a settembre il pollice verde si riposa dalle fatiche della stagione estiva: dal bagnare una volta o addirittura due al giorno, passiamo ad un impegno molto più confortevole della classica bagnatura settimanale. Questo però non vale quest’anno: in questo strano autunno 2011, di giorno le temperature salgono fino a 27-28 gradi e asciugano il terreno, mentre di notte diventa fresco, persino freddo. Quindi qualche annaffiatura in più, senza esagerare, le nostre amiche verdi la richiedono. Occhio però ai sottovasi: se ne giro di una mezz’0ra sono ancora pieni, vanno svuotati o tolti del tutto.

L’autunno poi è anche il momento giusto, se non l’abbiamo fatto a primavera, per effettuare il rinvaso delle piante che di solito teniamo in casa durante l’inverno. Se infatti notiamo che le radici escono dal fondo, è ora di procedere ad un cambio di vaso, approfittando dell’operazione per verificare la crescita stagionale. Potremo così capire se la pianta è in salute, ripulirla da foglie secche o gialle e prepararla al meglio al lungo inverno in casa.

COME RINVASARE LE PIANTE DI CASA
Facciamo questa operazione con la pianta ben asciutta: sporcherà di meno e sarà più facile estrarla dal vaso. Infiliamo una mano sulla superficie del vaso d’origine allargando bene le dita e poi rovesciamo il vaso intero sulla mano: la pianta si scalzerà con l’intero pane di terra. A questo punto, se le radici hanno formato un intrico duro e fitto, tagliamo via una “fetta” di circa mezzo centimentro dal fondo: agevoleremo la ricrescita. Posizioniamo poi la pianta dentro un vaso di pochi cm più grande e, per quanto riguarda il terriccio, quello universale con l’aggiunta di qualche pugno di torba (si compra nei garden) e dell’argilla espansa sul fondo andranno benissimo. Una bella bagnatura a pioggia quando il rinvaso è fatto aiuterà la pianta a ripartire con il piede giusto.

Man mano che ci avviciniamo all’inverno, poi, è utile dare alle nostre piante d’appartamento una buona spruzzata di insetticida: le aiuterà a difendersi dai parassiti che le attaccano fra le nostre quattro mura, come ragnetto rosso e cocciniglia.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Autunno caldo, per le piante acqua e rinvasi

  1. Quando è tempo di rinvasi… Rinvasiamo le nostre piantine in vasi naturali in lolla di riso 100% biodegradabili!
    Rispettiamo l’ambiente e la natura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *