Arriva la roulotte anfibia, per godersi la natura anche d’inverno

Godersi comodamente una bella gita sulle acque del lago? Ci vuole la barca. E d’inverno un cabinato, almeno. Ma non in tempo di crisi… Ecco la soluzione nuova di zecca proposta dal designer tedesco Daniel Straub: la roulotte anfibia. In vendita a partire dai primi mesi del 2012, il nuovo mezzo, battezzato “Sealander” e presentato al Salone del Caravan 2011 di Duesseldorf, nasce con l’idea di favorire il contatto con la natura grazie ad un veicolo di dimensioni estremamente contenute che possa andare su strada come in acqua. Il locale interno della roulotte contiene una zona relax che può diventare una sala pranzo, con tanto di angolo cottura e lavello, oppure trasformarsi in un’ampia superficie dove sdraiarsi.

Il motore elettrico, di cui la roulotte anfibia è dotata, permetterà di spostarsi durante la navigazione senza inquinare l’ambiente e in silenzio, consentendo così di avvicinarsi ad uccelli e piccoli animali lacustri. L’innovativo mezzo verrà venduto ad un prezzo di circa 15mila euro. Secondo le spiegazioni sul sito del produttore (www.sealander.de), la batteria elettrica che alimenta il motore della roulotte darà l’energia per illuminare la stanza interna nel corso della gita e potrà essere ricaricata facilmente durante la marcia su strada. Il tetto è rimuovibile, così da consentire ai passeggeri di prendere sole e l’aria aperta e c’è pure la scaletta, che fa da sostegno in area di sosta e da appiglio per i bagni quando si naviga nel lago d’estate… Insomma, pare che abbiano pensato proprio a tutto: che la roulotte anfibia inauguri una nuova stagione di eco-vacanze low cost?

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 risposte a “Arriva la roulotte anfibia, per godersi la natura anche d’inverno

  1. E’ bellissima e geniale.

    Potrebbe dare origine a una famiglia di imbarcazioni carrellabili senza bisogno del carrello. Una comodita’ incredibile e un vero uovo di colombo: mettere direttamente le ruote all’imbarcazione.

    Pero’ 15mila euro non mi sembrano poi tanto low cost.

    E la sicurezza mi da da pensare.

    Bisognerebbe che fosse almeno inaffondabile e autosvuotante se no avrei dei dubbi sulla sicurezza, anche per il lago…. In mare non ne parliamo neanche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *