Le Stelle di Natale? Grandi come alberi

Siamo abituati a vederle nei loro piccoli vasetti, le Stelle di Natale, in vendita sui banconi dei garden o dal fiorista: un pugno di rametti con sopra un cespuglietto di foglie rosse, rosa o crema. Ma a casa sua, in Messico o in luoghi dal clima simile, dove può vivere all’aria aperta piantata solidamente in terra tutto l’anno, la Stella di Natale o Poinsettia appare molto, molto diversa: altro che piantina da salotto!

Fiori di Stella natalizia con a fianco i grappoli dell'azzurrissima rampicante Thunbergia grandiflora

Maestosi arbusti o addirittura veri e propri alberi, le Stelle sviluppano nel tempo tronchi esili ma robusti e alti che, quando fioriscono, dimostrano tutta la bellezza e l’energia del rosso-amaranto delle loro brattee contro il cielo azzurrissimo di quelle latitudini. I “fiori” splendono come gioielli in quell’aria serena, impossibile non fermarsi ammirati di fronte a questo spettacolo della natura…

Questi scatti sono stati fatti pochi giorni fa alle Isole Canarie, dove la Stella è “di casa” e proprio adesso, nel pieno dell’inverno, a dicembre, si mostra in tutto il suo splendore di pianta tropicale fiorifera e rigogliosa, ben lontana dai nostri stentati vasetti…

Ma perché la Stella fiorisce nella brutta stagione?
In queste isole d’inverno fa caldo: siamo sui 22°C, praticamente come l’inizio della nostra estate. Ma curiosamente le giornate sono cortissime: alle sei di pomeriggio inizia già a fare buio. E piove poco. Condizioni ottimali per la Stella, che fiorisce appunto quando le ore di luce si accorciano notevolmente (per questo viene definita pianta “brevidiurna”) con lunghe notti. I “fiori” che vediamo nelle piante cresciute in terra sono un po’ diversi da quelli che vediamo nelle selezioni dei garden, ma l’impatto estetico non ne soffre: che ne dite di una merenda natalizia su quella panchina? 😉

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 risposte a “Le Stelle di Natale? Grandi come alberi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *