2mila euro per controllare un tosaerba “social”

E’ la proposta decisamente insolita messa in atto da un’azienda che produce tosaerba. Per saggiare le capacità del proprio prodotto, la Fercad di Altavilla Vicentina ha messo un annuncio: si cerca qualcuno che voglia trascorrere un mese, stipendiato a 2200 euro lordi, a sorvegliare il lavoro del tosaerba. Perché? Perché in realtà il tosaerba non bisogna spingerlo: fa tutto da solo, è a funzionamento autonomo. Bisogna solo controllare che faccia bene il suo lavoro, tagliare il prato.

Nel frattempo però il candidato dovrà anche riferire le sue osservazioni personali in relazione alla macchina direttamente nei social network… Il nome della campagna? “Pigri si diventa”. Che ne dite, come risposta alla crisi?
Per leggere l’articolo sulla sezione Economia di Tgcom24, cliccate qui

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *