Uno, dieci, centomila balconi: nuove idee, tutte da copiare…

Il balcone è il protagonista verde degli appartamenti di città. Possono essere strettissimi oppure trasformarsi in balconate lunghe e strette o in terrazzi larghi e spaziosi. Insomma, di qualsiasi dimensione stiamo parlando, il balcone è il nostro affaccio sul mondo esterno, l’ambiente che ci porta a contatto con ciò che sta fuori dalle nostre quattro mura. Come lo teniamo è importante perché, in una visione più vasta, il balcone parla di noi agli altri, del nostro rapporto con la natura, del nostro vivere l’aria aperta, della nostra attenzione per ciò che sta fuori da noi. Ed è incredibile quanto creativo e vivibile questo spazio possa diventare. Al Festival del Verde e del Paesaggio tenutosi da poco a Roma, giovani architetti si sono cimentati in quest’impresa: progettare un balcone innovativo, dando un “vestito nuovo” a questa parte della nostra casa di città. Ne sono usciti fuori di tutti i colori. Curiosi? Seguiteci!

Alcuni mi hanno dato un sorriso, altri mi hanno sorpreso, altri ancora mi hanno intrigato: i balconi di questa esposizione mi hanno colpito per l’originalità e la visione diversa di quello che spesso è semplicemente 1 pavimento e 3 mezzi muri intorno ad una facciata. C’è chi ha privilegiato il lato artistico, chi invece ha voluto creare un’alternativa pratica, chi ha usato il riciclo, chi ha messo in risalto la comodità e l’estetica, ma vale la pena di vederli tutti, perché da qualche parte c’è sempre uno spunto interessante, o perché no, un suggerimento da copiare e riportare a casa nostra!

Il balcone di Dalì, dove i vasi appesi diventano cassetti...

Il balcone di Vita Nova

Il balcone di Binario Zero

Il balcone di Vita Nova: chi ha detto che piccoli spazi equivalgono a spazi scomodi? In pochissimo c’è stata una panca, una mini-libreria, una pianta rampicante fiorita e un bel tavolino creato nientemeno che con le lattine usate!

Il balcone di Dalì: il balcone è posto disadorno? Rendiamolo bello con una soluzione assolutamente artistica: al posto dei vasi, cassetti!

Il balcone di Binario Zero: il balcone può diventare uno spazio relax arredato con gusto ed eleganza, una pausa da concedere a se stessi! L’uso di graminacee ornamentali che vivono bene con poca acqua e pochissima manutenzione non sarà che il tocco perfetto per un angolo di comoda bellezza!

Il balcone di Scartati ad Arte

Il balcone orticolo di Scartati ad Arte: si può creare un orto urbano con oggetti di recupero in modo che sia ordinato e bello da vedere? La risposta è sì! E l’orto prende posto su grondaie sospese, perfette per ospitare insalate ed erbe aromatiche a portata di mano, come le latte dei pomodori, che diventano capienti fioriere.

Girando per la manifestazione, ecco altre soluzioni per i piccoli spazi…

Non proprio una novità ma l’idea di usare questi sacchi XL per mettere fiori sì ma anche fragole come vi sembra? Meglio mettere i tasselli su un muro solido e pieno, però!

Bella anche l’idea di sfruttare pareti strette per fissare coppe di metallo capienti, inattaccabili dalla ruggine, con tanto di sgrondo per l’acqua finale: ci vuole un artigiano ma il risultato sarà assolutamente su misura per il vostro balcone.

 

Divano da esterno fatto di tondini di ferro

Avete qualche metro in più? Perché non valutare un divanetto da esterno? E se non volete spendere, sappiate che il divano si può creare anche solo con dei tondini di ferro. E non solo: lo “schienale” può ospitare sacchi pieni di terra con piante e fiori!

Riciclo creativo in verde... verticale

Volete movimentare una parete troppo banale e piatta? Ecco una soluzione di riciclo creativo: basta del filo e dei cd da buttare e il gioco è fatto, il luccicore dei cd aggiungerà un tocco moderno che si sposerà in modo divertente con i fiori della vostra rosa rampicante.

Il sito del Festival del Verde e del Paesaggio: www.festivaldelverdeedelpaesaggio.it

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Uno, dieci, centomila balconi: nuove idee, tutte da copiare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *