Concorso di Monza, la rosa più bella del 2012 è danese

Il roseto "Niso Fumagalli" di Monza, in grande spolvero per il Concorso delle Rose

Viene dal freddo la rosa da taglio che ha vinto il Concorso Internazionale delle Rose Nuove di Monza, tenutosi venerdì scorso al roseto ‘Niso Fumagalli’ di fronte alla Villa Reale. Le varietà proposte da Danimarca e Germania hanno sorpassato, con le 6 medaglie totalizzate, le tradizionali vincitrici francesi, che avevano tenuto banco anche quest’anno al Concorso di Roma, che a Monza si sono fermate a 5 premi. Danese dunque la medaglia d’oro delle rose da taglio con ‘Naomi’ (di Poulsen), una splendida rosa dalle corolle rosa carico su un letto di sanissime foglie verde bosco. Non paga, la stessa rosa vince per di più anche il prestigioso premio “Corona della Regina Teodolinda” per la rosa più profumata. La nota curiosa? L’aroma della rosa ‘Naomi’ viene definito, dai profumieri Philippe Sauvegrain e Maurizio Cerizza, “potente” e “fresco”: una miscela di fragranza al bergamotto unita al profumo di mare, che ricorda ‘Acqua di Giò‘ di Giorgio Armani. Attraente, vero? Ma andiamo a scoprire le altre vincitrici…

LE ROSE VINCITRICI

1 Premio rose da taglio

1 premio rose a mazzi

1 Premio coprisuolo

Mai come quest’anno le rose hanno dato spettacolo al roseto di Monza. Un vero trionfo che non si vedeva da un buon paio d’anni, che quest’anno ha fatto letteralmente brillare la manifestazione, che dona grande prestigio alla cittadina alle porte di Milano. Grazie al clima così incostante, che evidentemente alle rose è stato molto gradito, e l’attenta cura dei giardinieri,  si ammiravano ovunque fiori enormi su ricchi cespugli che sprizzavano vigoria da ogni foglia. Il compito della giuria di quest’anno non è stato di sicuro facile, anche se per la migliore delle ragioni!

Il roseto di Monza in veste sfolgorante, carico di rose in fiore

LA CLASSIFICA DELLE ROSE
Le rose dell’ibridatore danese Poulsen si sono classificate anche nella categoria delle rose floribunde con la medaglia d’argento per la rosa ‘Eze’, dalla strepitosa fioritura a folti mazzi gialli. Alla Germania invece sono andate la medaglia di bronzo delle rose da taglio con ‘Cherry Lady’ (di Kordes), la medaglia di bronzo per le rose a mazzi con una varietà a corolla completamente doppia di un bianco abbagliante di Tantau e la medaglia d’argento nella categoria delle coprisuolo per la rosa ‘Cute Haze’, ancora bianca ma a fiore piccolo e semplice, sempre di Tantau.

2 Premio rose da taglio

3 Premio rose da taglio

2 Premio rose a mazzi

Medaglia d’oro ai francesi (di Meilland) per la più bella rosa a mazzi con uno strabordante cespuglio dai fiori bicolori rosa dal centro giallo a petali allegramente increspati che vince anche il premio per la miglior rosa urbana, medaglia d’argento nelle rose da taglio con una rosa a corpose corolle bianche con un tocco di avorio al centro proposta da Michel Adam e medaglia di bronzo con una varietà “bianco ambrato-crema-latte” di Roseraies Laperriere. I belgi hanno poi tenuto alta la bandiera francese vincendo la medaglia d’oro nella categoria delle rose coprisuolo con ‘Esprit D’Amour’ (di Viva International), un cespuglio ricadente con lunghi rami morbidi e flessuosi completamente ricoperti di corolle bianche a cinque petali che ricorda da vicino le rose botaniche.

La più bella rosa italiana (di Rose Barni)

Bellissima, va detto, la più bella rosa italiana proposta da Rose Barni, una sontuosa e opulenta rosa a mazzi giallo-arancio dalla tipica forma “nostalgica”, ricchissima di petali: un vero tripudio, speriamo di vederla presto in vendita.

Le foto di Fiori&Foglie non vi bastano?
Allora correte al Roseto di Monza (qui trovate gli orari) ad ammirare liberamente da vicino le nuove rose vincitrici del Concorso 2012: sono tutte lì, le dive vegetali, pronte a ricevere i vostri complimenti 😉

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *