L’orto moderno? Riciclato, low cost e creativo!

La tenda-orto al Festival degli Orti di Monza

Se avete fatto un salto in questi giorni ad ammirare le rose del Roseto alla Villa Reale di Monza, sicuramente avrete dato una sbirciatina anche al Festival degli Orti, la mostra che ha avuto luogo, dal 22 al 27 maggio 2012, nello spazio verde proprio di fronte al roseto. Lì un gruppo di architetti ha esposto i suoi orti moderni in allestimenti temporanei. Fiori&Foglie è andato a vederli per voi: vi propongo qui qualche scatto. Le tematiche più affrontate sono state quelle del riciclo e delle soluzioni per piccoli spazi. L’idea è che si possa creare un angolo di orto casalingo anche con oggetti domestici (anche i più inusitati, vedrete!) – destinati, fino ad ora, ad essere smaltiti – e in spazi assolutamente ridotti, da sfruttare in orizzontale sì, ma soprattutto in verticale. Eccoli!

  

L’orto in scatola utilizza legno grezzo per creare fioriere disposte a gradoni che ospitano ortaggi in modo divertente e facile da manutenere. Il vaso-orto ha una forma tradizionale, ma in versione gigante ospita piccole spezie da un lato e una panchina “green” dall’altro. Il tavolo-orto invita i bimbi ad usare i cinque sensi per sperimentare la natura dell’orto.

  

Qualsiasi oggetto può diventare una fioriera, persino un wc! E l’orto verticale si può ricavare da semplici cassette da mercato: verniciate di bianco, da strumento di lavoro diventano pezzi d’arredo.

  

La tenda-orto suggerisce l’opzione di un orto itenerante, che può spostarsi o crearsi in un ambito diverso in cui è nato: in verticale per essere sfruttato comodamente, con al centro un braciere e teli ombreggianti che rendono la tenda una soluzione vivibile. Avete poco spazio? I vasi possono anche essere posti su piedistalli: ne bastano di capienti per avere a portata di mano piante di pomodoro e lattughe, con tanto di tutori creativi! L’orto si re-inventa anche per chi non può chinarsi o lavorare direttamente la terra: basta alzarlo, creando fioriere a muro in cui piantare fragole a cascata o altri piccoli ortaggi facili da cogliere anche per chi ha una mobilità ridotta, come i disabili o gli anziani. L’orto moderno insomma è proprio per tutti.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *