Estate in terrazzo: contro il caldo arriva la nebbia rinfrescante

Sembra nebbia, ma non nasconde le cose. Sembra pioggia, ma non bagna. E’ l’ultima novità per giardini e terrazzi e punta a rinfrescare gli spazi esterni per renderli piacevoli e vivibili anche nell’afosa e caldissima estate di città. Si tratta di getti d’acqua nebulizzata ad altissima pressione: ne scaturisce una finissima nebbiolina (Fog) in cui le gocce sono talmente piccole da vaporizzarsi a contatto con l’aria. A dirla così, sembra una doccia gratis 😉 ma in realtà non lo è: non bagna, semplicemente umidifica. L’acqua nebulizzata abbassa la temperatura istantaneamente di almeno 5 gradi, favorendo il raffrescamento in prossimità del getto, emesso ad intermittenza. Non solo. Agisce anche come anti-zanzare: l’umidità diffusa nell’aria infatti ostacola il volo dei fastidiosi insetti. E si può mettere anche in giardino o in terrazzo…

La tecnica del “misting” o nebulizzazione in realtà è ben conosciuta da tempo e usata ampiamente nelle serre (per piante tropicali e orchidee che amano molto l’umidità atmosferica) o in contesti dove si vuole creare atmosfera in prossimità di fontane o laghetti, ma è molto recente il suo utilizzo in terrazzi e giardini domestici. Del resto l’aumento costante di temperatura negli ultimi anni ha portato alla ricerca di soluzioni che possano migliorare il confort delle case, integrando o sostituendo l’uso dei condizionatori che pongono diversi problemi, sia a livello energetico che a livello economico. Influire sulla temperatura usando l’acqua comporta diversi vantaggi anche in ambito industriale: per esempio variando la dimensione delle gocce prodotte dagli augelli, è possibile ripulire l’aria da particolari sostanze, polveri, pollini o persino dagli odori e negli allevamenti, oltre a rinfrescare stalle e pollai, il misting combatte anche mosche e zanzare. L’impianto di nebulizzazione poi può essere abbinato a ventilatori, che aumenteranno la superficie interessata dalla “nebbia” rinfrescante.

Impianti a misura di privato sono ormai a portata di chiunque e si possono trovare in vendita nei garden anche in comodi kit che richiedono solo un minimo di manualità. Le linee di tubi che portano gli ugelli, da dove verrà nebulizzata l’acqua micronizzata, possono contornare tetti, ombrelloni, ringhiere o qualsiasi struttura fissa che avete in giardino o sul terrazzo. Il movimento delle goccioline può creare leggere correnti d’aria che contribuiscono ulteriormente a diminuire il caldo. Nella nebbia del “misting” si possono anche inserire aromi che, oltre a rinfrescare, profumano lo spazio aperto, e creare effetti di luce e colore. Insomma, l’idea non sembra male e potrebbe rappresentare un modo per godersi gli spazi esterni anche quando l’estate di città è decisa a non darci tregua.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *