Il Sindaco della città dei fiori alla radio: “I bouquet olimpici fanno schifo”

Alla trasmissione CaterpillarAM Olimpico, in diretta alla radio su Radio2, le parole del Sindaco di Sanremo, Maurizio Zoccarato, intervenuto pochi minuti fa a proposito dei mazzetti olimpici, non lasciano davvero spazio a ripensamenti. I bouquet creati per le Olimpiadi di quest’anno a Londra al primo cittadino della città dei fiori proprio non vanno giù, peggio “Fanno schifo”. “Sicuramente i fiori usati sono olandesi”, dichiara con scarsissimo apprezzamento, facendo capire agli ascoltatori che certo non si tratta di fiori di qualità come quelli che vengono prodotti dai floricoltori della Riviera italiana.

E non basta. Incalzato, aggiunge senza mezze misure: “E li hanno pagati anche cari!”. I bouquet tributati agli atleti vincitori ai Giochi in realtà portano un brand, quello di Jane Packer, floral designer di grande fama oltremanica, nota per aver creato il bouquet di nozze di  Sarah Ferguson. Luisella Rosa ce lo aveva descritto nella sua rubrica Flower Fashion qui su Fiori&Foglie come un mazzolino composto da rose ed erbe aromatiche. Ma pare che l’omaggio floreale comparso sulle televisioni (e sugli obiettivi dei fotografi) di tutto il mondo proprio non abbia convinto il Sindaco.

E dopo il giudizio, Zoccarato fa di più, e dichiara con forza che si impegnerà a spedire agli atleti vincitoridelle medaglie d’oro italiane (e ai 9 azzurri che hanno portato a casa la medaglia di legno) un bouquet degno del podio invece, fatto con i fiori targati Made in Italy, quelli di Sanremo.

Il Sindaco ha emesso il suo giudizio e voi, siete d’accordo?

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

6 risposte a “Il Sindaco della città dei fiori alla radio: “I bouquet olimpici fanno schifo”

  1. lo sa il sindaco di sanremo che in italia e specialmente a sanremo non si producono quasi piu’ fiori ? lo sa che eravamo i primi produttori al mondo e ora siamo gli ultimi ? lo sa che i migliori produttori di sanremo sono andati a impiantare serre in olanda ? purtroppo siamo costretti ad acquistare tutto dall’ olanda ai prezzi che decidono loro essendo quasi gli unici produttori al mondo, sapete quanto denaro incassa l’olanda dal settore florovivaistico? be’ provate a fare 2 conti sapendo che e’ quasi l’ unica produttrice al mondo e potevamo esserlo noi ……………

  2. Sono assolutamente d’accordo con il Sindaco di Sanremo…dopotutto gli inglesi non sono mai stati un esempio di classe e buon gusto almeno per queste cose…basti guardare le divise delle hostess che accompagnano gli atleti durante le premiazioni: letteralmente INGUARDABILI

  3. Mi sembra un pò la storia della volpe e dell’uva; sindaco lascia perdere commenti non richiesti e i fiori mandali dove li ordinano ( ad es. concerto di capodanno a Vienna)

  4. Ma pensa,a me invece i piccoli mazzolini sono piaciuti tanto e tutte le volte che c’è una premiazione dico sempre che mi piacerebbe averne uno 🙂 Semplici e piccoli,d’accordo,del resto mica potevano mettere in mano agli atleti una courbeille di cinque chili 😉
    I commenti acidi mi sembrano fuori luogo…!

  5. Informarsi prima di (s)parlare ?!?!?!?

    La creazione del Victory Bouquet è stata affidata a Jane Packer, uno dei più rinomati interior florist inglesi. Tutti i componenti del bouquet sono rigorosamente coltivati sul suolo britannico. Le rose, la menta ed il rosmarino sono forniti da Landgard nel Sussex, la lavanda è coltivata da Long Barn a Hants, mentre il frumento proviene dai campi dello Shropshire.

    http://fioriefoglie.tgcom24.it/wpmu/2012/06/14/olimpiadi-2012-i-bouquet-della-vittoria-saranno-di-rose-ed-erbe/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *