Storie da un terrazzo – E nel vaso sul balcone spunta …un’anguria nana!

Tutti noi sperimentiamo, chi più spesso chi meno, la meraviglia di fronte alla bellezza di un fiore che sboccia, ancora di più quando questo evento si verifica nel nostro angolo verde casalingo, dopo aver prodigato cure e attenzioni alle nostre piantine. Ma vi assicuro, ancora più grande è la sorpresa e il piacere che possono dare non i fiori ma i frutti, in particolare quelli “inaspettati”, che davvero non capita spesso di veder crescere in un appartamento di città: un esempio? L’anguria! Intrigata dall’idea di coltivarne una, ho però sempre dato per scontato che fosse necessario un fazzoletto di terra considerate le dimensioni del frutto… E invece, sorpresa: in questi giorni, andando a controllare lo stato di salute del terrazzo, la vedo! Una pallina verde, di una tenerezza impressionante… Una vera anguria nana! Già, perché avevo piantato un paio di mesi fa una ‘Sugar Baby’ senza nessuna aspettativa…

Era lì al garden che mi guardava, “Prendimi!”, diceva, “Faccio angurie piccole, promesso!”. E non ho potuto esimermi, come spesso mi capita, di fronte a quelle due foglioline verdi piene di promesse. Soprattutto perché poco prima avevo incontrato ad una mostra di piante il Maestro Giardiniere Carlo Pagani, a cui al volo avevo subito “scroccato” un prezioso trucco di coltivazione. Ai miei timori sulla vigoria della pianta nel ristretto spazio di un balcone, mi ha consigliato, saggio: “Ce la puoi fare, non preoccuparti: fai come ti dico, taglia sempre alla quinta foglia“. In un attimo, la ‘Sugar Baby’ si conquistata di diritto un posto nel carrello.

Fiore d’anguria

Certo, la scommessa adesso diventa ancora più ardua: ce la farà il frutticino a crescere ancora e a maturare mentre già stanno cambiando le temperature?
Ho come l’impressione che l’anguria ami il caldo della piena estate, quindi sono piuttosto scettica. Sicuramente avrei dovuto decidermi a piantarla prima, ma qualunque cosa succeda, adesso lo so: l’anguria in vaso? SI PUO’ FARE!

E l’anno prossimo, garantito, non mi coglierà più impreparata… e potrò gustarmi una baby anguria fai-da-te. Volete mettere? 😉 Grazie, Maestro!


DIARIO DI UNA TERRAZZAUTA

Prosegue il piccolo diario delle mie avventure verdi nel terrazzo di casa mia. Spero vi divertirete a seguire le sorprese che le piante possono regalare e che vorrete condividere le vostre! Alla prossima “puntata” 😉

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

3 risposte a “Storie da un terrazzo – E nel vaso sul balcone spunta …un’anguria nana!

  1. Quest’anno ne ho coltivata una anche io. Ha dato 3 frutti.

    Il prossimo anno migliorerò la tecnica utilizzando un vaso più largo e la farò sviluppare in verticale come un rampicante.

    🙂

  2. Brava Fanta, complimenti!
    E condividi le foto dei tuoi successi con Fiori&Foglie, se hai voglia: altri prenderanno coraggio e più siamo, più ci divertiamo 😀

  3. Che emozione ! Quest’anno mi cimentero’ nell’impresa pure io e ho piantato gia’ i semi ( forse un po’ in anticipo!) di sugar baby che hanno in pochi giorni fatto capolino .
    Mi sto attrezando con una cassa di 130 cm x 40 di altezza . Se non ho capito male devo tagliare i rami dopo la quinta foglia ? quanti fiori si lasciano per pianta? grazie per la gentile risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *