Ad Orticolario Vivienne Westwood battezza la sua rosa

La stilista ammira la rosa dedicatale

La grande stilista inglese Vivienne Westwood ha ricevuto con grande piacere dalle mani dell’ibridatore Barni la rosa che porta il suo nome in occasione della prima giornata di Orticolario, mostra-mercato floreale tenutasi a Villa Erba, Cernobbio, lo scorso weekend. La varietà ‘Vivienne Westwood’ ha caratteri che ricordano da vicino la protagonista a cui è dedicata. Ricca e opulenta si presenta la corolla di questa rosa da taglio. Il colore in apertura è un moderno arancio deciso che però, man mano che la rosa si esprime appieno, acquista con il passare delle ore toni salmone e poi rosati nei numerosi giri dei petali esterni. Una grinta insomma che si tempera con il tempo senza però mai perdere d’intensità. Esattamente come la stilista, che non rinuncia alle provocazioni per cui è diventata illustre, nel mondo della moda come nella storia della musica, artefice del movimento punk com’è stata. E l’occasione per una di queste provocazioni si è presentata anche durante questo evento…

La rosa ‘Vivienne Westwood’

Durante il “battesimo” della sua rosa, la Westwood ha rivolto al pubblico, parlando in italiano, un accorato appello ecologista, chiuso da un’affermazione a dir poco lapidaria che ha lasciato senza fiato gli astanti. Se non si farà nulla contro il cambiamento climatico – ha detto sicura la madrina della manifestazione floreale – la razza umana si estinguerà nel giro di poche generazioni. Una dichiarazione forte di destino ineluttabile in caso l’umanità non si decida ad attivarsi concretamente per “cambiare la rotta” rimettendosi in armonia con la natura e con l’ambiente, tema caro alla stilista che ha dedicato la sua ultima sfilata a Parigi alle lucide livree metalliche degli insetti.

La stilista e la rosa hanno conquistato per vari minuti i flash dei fotografi. Descrivendo il rosaio, il creatore autore dell’omaggio ne ha indicato le qualità: la varietà si distingue per un particolare vigore nella fioritura, che dopo la primavera, si ripete in autunno prolungandosi fino all’arrivo del gelo, corredata da una salute a prova di bomba. La Westwood ha dichiarato durante il battesimo che sarà onorata di piantare alcuni esemplari di questa splendida rosa nel suo giardino e insisterà per averle anche nel suo ufficio. La rosa ‘Vivienne Westwood’ è già disponibile per la vendita online al pubblico nella versione a radice nuda, da piantare proprio adesso, in autunno.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *