Natale nelle grandi capitali, tra la magia di alberi e luci

L’abete di Natale di quest’anno, con sotto l’orologio, in piazza Duomo a Milano

La magia del Natale ha già illuminato di luci le grandi capitali del mondo. In Italia, in tempi di crisi, Roma lo fa a costo zero per il Campidoglio, che ha presentato la seconda edizione di Roma si mette in luce, progetto all’insegna della sostenibilità ambientale, del risparmio energetico, della solidarietà. Così in via del Corso, c’é un cielo ‘bianco di stelle’ (500mila led per un consumo di 50 Kw) che culmina nel grande albero di Piazza Venezia, donato dal Comune di Andalo e rivestito con 40mila led.

Il progetto mette in vendita 50mila biglietti di lotteria al costo di 2.50 euro il cui ricavato sarà devoluto in beneficienza. A Trinità dei Monti è acceso l’Albero della Pace a favore del World Food Programme, promosso dall’ambasciata del Belize in Italia insieme alla città di Roma. A piazza San Silvestro c’è la Casetta di Babbo Natale.

A Palermo è stato inaugurato dal sindaco Leoluca Orlando l’albero di Natale alto tredici metri in piazza Castelnuovo alimentato a pedali. L’abete, proveniente dal Friuli Venezia Giulia come omaggio alla città da parte del consorzio Boschi Carnici, è illuminato da luci a led grazie a una dinamo alimentata da dieci biciclette dell’azienda siciliana Lombardo Bikes spa. I cittadini potranno salire in sella a una bici e, pedalando, potranno aumentare l’intensità delle luci.

A New York, l’albero di Natale che domina il Rockefeller Center di New York è sopravvissuto alla furia dell’uragano Sandy. Il gigantesco abete rosso, alto oltre 24 metri per 15 di diametro arriva infatti dal New Jersey, una delle zone più devastate dal passaggio della tempesta. L’albero, del peso di 10 tonnellate, è adornato con 45mila luci, pronto a diventare come da tradizione il simbolo del Natale newyorkese.

A Londra ogni anno le luci hanno un tema diverso. Quest’anno le luci Regent Street celebrano i Giochi di Londra 2012. Marmite ha sponsorizzato le luci di Oxford Street, Carnaby e le luci sono state progettate dai Rolling Stones. Emozionante l’accensione che coinvolge sempre celebrità e attira grandi folle di spettatori. Quest’anno è toccato a Robbie Williams (Oxford Street) e Taylor Swift (Westfield London).

A Parigi l’elemento urbano che meglio testimonia l’avvento delle festività natalizie è la decoratissima avenue degli Champs Elysées, le cui illuminazioni, le stesse dell’anno scorso, sono state inaugurate il 18 novembre e rimarranno accese fino al 3 gennaio. Nell’avenue più bella del mondo 200 alberi che costeggiano la strada scintillano di migliaia di ghirlande di luci multicolore. Ad attivare simbolicamente il pulsante delle luminarie è stata quest’anno l’attrice tedesca Diane Kruger, in presenza del sindaco Bertrand Delanoe. Cristalli Swarovsky sono stati utilizzati per l’albero alto 21 metri delle Galerie Lafayette, storico tempio dello shopping della capitale.

Praga è avvolta dalla magia del Natale come una città da fiaba, per via dei suoi Vanocni Trhy, i tipici mercatini di Natale. Dal 20 novembre e fino all’8 gennaio 2013, centinaia di bancarelle sparse nella città celebrano infatti la gastronomia ceca e le idee regalo. Nella Piazza della città Vecchia, imperdibili le 150 casette di legno dai colori accesi disposte a stella attorno alla statua di Jan HusM, sotto un grande albero di Natale illuminato da migliaia di luci. Nella Piazza San Venceslao, la città è un trionfo di decorazioni tra albero, giocattoli, candele profumate e cristalli boemi.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Natale nelle grandi capitali, tra la magia di alberi e luci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *