Stelle di Natale a rischio, scaldare le serre quest’anno costa troppo

I consumi di gasolio dei vivai sono aumentati di oltre il 10% a causa dell’ondata di gelo che rischia di fare strage di Stelle di Natale e delle altre piante e fiori tradizionali delle feste. A lanciare l’allarme è la Coldiretti evidenziando gli effetti del grande freddo nelle campagne con l’arrivo di Giunone. Con le temperature che vanno sotto zero, sottolinea la Coldiretti, “è necessario compensare facendo lavorare al massimo le caldaie con un vero e proprio salasso per i vivaisti che, negli ultimi 24 mesi, anche per l’aumento del costo dei carburanti, hanno visto esplodere le bollette energetiche”.

Le Stelle di Natale sono piante tropicali: necessitano quindi di una temperatura fra i 15 e i 20 gradi all’interno delle serre per svilupparsi e crescere bene. Una serra di medie dimensioni in una zona del nord Italia, fa sapere l’associazione, spende in media 15mila euro di riscaldamento per i mesi invernali e a seconda delle varietà coltivate, mentre le serre più grandi possono arrivare a 40 mila euro all’anno e anche oltre.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 risposte a “Stelle di Natale a rischio, scaldare le serre quest’anno costa troppo

  1. Ma dai!!!!!!!,cosa non costa in questo paese…………………abbiamo ogni anno gli stessi problemi e sono i prezzi!.Siamo l’unico stato in europa che ha queste problematiche.Gli unici senza problemi chi sono è?………………….ve lo dico io:I POLITICI!,loro sì che stanno alla grande perchè manco il prezzo del gasolio sanno……………………e perchè?,lo pagiamo noi alle loro macchine di stato!.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *