Novità: arriva la ciliegia di Cayenna

Ormai la moda è scoppiata: coltivare in giardino o ancora meglio sul balcone frutti e ortaggi inusuali che non hanno mai visto prima le nostre cucine. Su questa linea arriva la novità proposta in questi giorni al Salone internazionale di Essen (IPM, in Germania), la prima fiera professionale della stagione 2013 in cui vengono presentate nuove specie e varietà vegetali. Tra le tante, quest’anno, una delle più curiose è appunto una varietà di Pitanga (Eugenia uniflora) un arbusto da frutto parente del nostro mirto, originario delle terre esotiche del Brasile. I frutti splendidi, piccoli gioielli costoluti e  coloratissimi, sono spesso associati alle ciliegie, con cui però questa pianta non ha nulla a che spartire dal punto di vista botanico, da cui il nomignolo “ciliegie di Cayenna“. C’è però anche un plus in più: anche l’aspetto decorativo è vincente, soprattutto nella nuova varietà ‘Etna Fire’. Può dunque essere coltivato con  successo anche nei nostri giardini e terrazzi.

La Pitanga ha dalla sua non solo la bellezza dei frutti ma anche quella delle foglie sempreverdi. Arbusto di grande valore decorativo, ideale per siepi in quanto di crescita piuttosto modesta nei nostri climi, l’Eugenia ‘Etna Fire’ colpisce per il suo colore rosso rubino brillante delle foglie, che diventa sempre più intenso nel periodo invernale. Tra l’altro la sua moderata resistenza al freddo la mette in grado di crescere anche dove avvengono sporadiche e brevi gelate: può dunque diventare un frutto da coltivare con piacere anche qui da noi.  La varietà presentata ad Essen quest’anno, selezionata dopo quattro anni di ricerche alle pendici dell’Etna, è il risultato della scoperta di una mutazione genetica spontanea.

Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

8 risposte a “Novità: arriva la ciliegia di Cayenna

  1. Ma ‘sti “peperoncini arborei” che sapore hanno?
    La danno per una resistenza di -5° quindi da me è impossibile, però è un frutto molto interessante per il suo colore acceso.

  2. stessa domanda esposta da giorgio – dove posso trovare la pianta di ciliegia di cayenna a bergamo o dintorni grazie

  3. Ciao amici, abito in Santa Catarina, Brasile, e mi piacciono molto le “pitangas”, il gusto è molto particolare, e secondo me, danno per una resistenza di -5° senza problema, perché abbiamo un inverno molto freddo al sud, anche se sia difficile di credere, e molte persone hanno l’albero nelle loro case. Qui facciamo la marmelatta e la mangiamo appena raccolta. Le foglie delle “pitangas” hanno un profumo molto dolce. Grazie, un abbraccio “catarinense” agli amici italiani!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *