Tulipani a mazzetti: stesso spazio, ma con più fiori!

Un’unica meravigliosa corolla alta su uno stelo elegante: questa è la classica immagine che ci viene alla mente quando pensiamo ad un tulipano in fiore. Ma da qualche tempo sul mercato è arrivato un altro tipo di tulipano, che di fiori per ogni pianta ne porta 2 o anche 3: si tratta dei tulipani a mazzetti detti tulipani multiflora. La loro forza? Un’impatto scenografico dal potenziale decorativo decisamente superiore, che riesce a regalare, per ogni bulbo piantato in vaso, un ricco effetto bouquet senza precedenti… Con il vantaggio non trascurabile di ottenere una fioritura strepitosa nello stesso spazio in cui avevamo piantato i nostri tulipani “tradizionali”. Quindi anche in un bel vaso sul balcone di città.

I tulipani multiflora sono molto interessanti soprattutto per chi non dispone di un giardino. Ogni anno nei garden arrivano nuove varietà di questo tipo di tulipani e molte hanno il pregio di non superare i 20cm di altezza pur offrendo fioriture eclatanti con corolle stradoppie come i ‘Golden Nizza’ ritratti qui, cresciuti sul mio terrazzo, che vi ho fotografato stamane. Da ogni bulbo si creano robusti steli che si ramificano, dando vita a 2-3 fiori per gambo (e per bulbo) e i boccioli dei multiflora di oggi si aprono tutti in modo perfetto, a differenza delle prime varietà di qualche anno fa.

Perché preferirli bassi, mi direte voi?
La scelta ovviamente è a gusto, ma io trovo che nelle ciotole i tulipani bassi siano più decorativi ad uno sguardo ravvicinato come quello tipico dei piccoli spazi e che resistano di sicuro meglio al vento, considerata la poca terra che le piante hanno a disposizione nei vasi, che le mette a rischio “capovolta”.

Piantando i vostri tulipani multiflora abbastanza fitti poi (ma senza che i bulbi si tocchino, per evitare marciumi), avrete assicurato l’effetto pieno – detto anche effetto wow 😀, che fa tanta scena in un angolo verde di città, segnalando a voi e agli amici che inviterete ad ammirarli che la primavera è  senza alcun dubbio arrivata!

Share on Facebook0Share on Google+2Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *