Tre piante del Nord Africa ci difenderanno dalle zanzare tigre

Dalla natura la difesa più efficace contro la zanzara tigre asiatica: si tratta di tre piante, originarie del Nord Africa, da cui si possono ricavare oli essenziali eco-compatibili. E’ questo il risultato di uno studio coordinato da Barbara Conti, ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agroambientali dell’Università di Pisa, e pubblicato su Parasitology Research, rivista leader nel campo della parassitologia medico-veterinaria. Le tre specie vegetali sono il coriandolo (Coriandrum sativum), la ruta d’Aleppo (Ruta chalepensis) e la lamiacea Hyptis suaveolens.

La ricerca ha utilizzato gli oli essenziali di queste tre piante (alcune coltivate sperimentalmente all’Università di Pisa dal professor Mario Macchia, ordinario di Agronomia e Coltivazioni Erbacee) che sono stati estratti presso il Dipartimento di Farmacia e testati nei laboratori di Entomologia agraria. Gli oli utilizzati hanno mostrato, a parità di concentrazione, una repellenza di gran lunga superiore a quella del Deet, la sostanza di sintesi sinora ritenuta più efficace per proteggersi dalle punture delle zanzare tigre che però, secondo recenti studi può avere effetti tossici, soprattutto nei confronti dei bambini e degli anziani.

‘Fin dall’antichità, in molte zone del mondo, le piante odorose che rilasciano nell’aria sostanze sgradite agli insetti sono impiegate come repellenti – ha spiegato Barbara Conti – e foglie di Hyptis suaveolens, dall’odore gradevole e lievemente pungente, sono sempre state utilizzate dagli agricoltori dei paesi centro-africani per proteggere dagli insetti i raccolti immagazzinati, mentre le piantine di Ruta chalepensis in mazzetti essiccati vengono tuttora appese alle finestre.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

4 risposte a “Tre piante del Nord Africa ci difenderanno dalle zanzare tigre

  1. Finalmente una buona notizia ! la mia pelle si rifiuta di venire a contatto con qualsiasi prodotto artificiale contro le zanzare, soprattutto in presenza di umidità.
    E’ comunque fantastico notare come la natura riesca ad offrirci sempre tutto il necessario di cui abbiamo bisogno; la natura è un qualcosa di perfetto, un nostro alleato, e lo capisci anche soltanto quando guardi un fiore meraviglioso o quando, anche solo per gioco, da un piccolo semino salta fuori una pianta da frutto altrettanto meravigliosa.

  2. Boh… ieri ho tagliato le piante di coriandolo con i semi pronti da essere raccolti e dentro i cespugli era pieno di zanzare pizzicanti… Magari con l’estrazione dell’olio dai semi la situazione migliora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *