Le zanzare? Le allontaneremo con i pompelmi

L’estate se ne sta andando ma il suo ospite più molesto, la zanzara, resiste ancora alle temperature più fresche. A confortarci però c’è una curiosa parola magica che potrebbe rendere più piacevoli le nostre estati future: “nootkatone”. Questo è il nome della sostanza che conferisce il sapore agli agrumi e l’aroma ai pompelmi, già usata nei succhi di frutta. La novità è che potrebbe essere anche utile contro zanzare, zecche, pidocchi e cimici grazie a un nuovo metodo di produzione su grande scala molto meno costoso di quello usato un tempo. La ricerca della Allylix, Inc. di Lexington, Kentucky, è stata presentata durante il 246esimo National Meeting & Exposition of the American Chemical Society.

“Il nuovo prodotto basato sul nootkatone potrebbe avere molti vantaggi rispetto ai repellenti per mosquito basati su Deet (dietiltoluamide, ndr)”, ha spiegato Richard Burlingame, che ha presentato la ricerca. “Il nootkatone – ha continuato – è stato usato per anni per dare il sapore di pompelmo alle bevande. E’ sicuro anche se ingerito, non unge, respinge gli insetti e non ha i problemi di tossicità che sussistono per il Deet”. L’estrazione del nootkatone dal pompelmo è sempre stata troppo costosa. Ora, il suo team ha sviluppato un sistema di produzione di “valencene”, una sostanza ricavata dal lievito che un processo chimico converte in nootkatone a costi molto competitivi.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *