In vendita arriva la pianta di pomodori che fa le patate

Ortaggi anticrisi? Può darsi: certo che l’idea di ottenere con un’unica pianta due ortaggi diversi può far comodo, soprattutto in chi coltiva in piccoli spazi. A questo avrà pensato la Thompson&Morgan, noto brand britannico sementiero, quando ha deciso di proporre al pubblico, proprio a partire da questi giorni, il “Potato Tom” (o TomTato!), ovvero una pianta capace di produrre pomodori ciliegini sopra e patate sotto. Terminata la raccolta dei pomodori, si sradica la pianta e si raccolgono le patate…

tomtatoLa curiosa pianta è frutto di un innesto, ovvero dell’unione fisica di due piante della stessa famiglia (le solanacee): pomodoro e patata, con la crescita, si fondono insieme in un unico esemplare. Non è dunque possibile ottenerla da seme. Può essere coltivata, suggeriscono i produttori, anche in un capace vaso da 50cm di diametro. Dopo la raccolta estiva dei pomodori precoci, si potranno raccogliere, estirpando la pianta ad autunno, le patate tardive.

Per ora TomTato, la strana Patata-Pomodoro, è disponibile solo in Inghilterra e in Nuova Zelanda, ma sicuramente gli orto-balconisti di casa nostra saranno intrigati dalla novità e, c’è da scommetterci, qualche esemplare farà presto la sua comparsa nelle fioriere di casa nostra!

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

21 risposte a “In vendita arriva la pianta di pomodori che fa le patate

  1. Beh, speriamo arrivi presto anche qui, è un’idea sia per lo spazio che per la genuinità del prodotto. E poi mia figlia mangia tanto sia i pomodorini colti direttamente dalla piantina, che le patate!! Ben venga quindi in casa!!

  2. ne avevo sentito parlare lo scorso anno cosi questa primavera ho provato a farne alcune piantine innestando la pianta di pomodoro su una pianta di patate devo dire che è un innesto abbastanza difficile ma su 5/6 tentativi uno è attecchito …..l’ho trapiantata oggi 26 maggio nell’orto e speriamo dia i frutti di cui parlano

  3. Salve, a me sta succedendo una cosa strane e cioè che senza innesto la pianta è nata da sola da un tubero di patata seminata normalmente…..come mai????

    • Claudio,
      dubito che da una patata possa nascere una pianta di pomodoro senza innesto. Probabilmente un seme di pomodoro ha germogliato vicino al tubero!

  4. Claudio anche a me è successa la stessa cosa e non riuscivo a spiegarmelo. Anch’io non ho innestato nulla e tra le patate una ha cominciato a fiorire pomodori e poi a gettarli. Non so darmi una spiegazione ma mi consola sapere che succede ad altri. Daniela ti assicuro che non è una pianta germogliata vicino al tubero. Non nel mio caso almeno. Sono disponibile a fornire fotografia per i più scettici.

    • Le assicuro che si sbaglia, non è assolutamente possibile che da una patata venga fuori un pomodoro, molto probabilmente anni prima su quel terreno erano presenti pomodori, qualche bacca cadendo ha lasciato semi sul terreno e una volta trovate le condizioni giuste hanno germinato.

  5. Bisognerebbe sapere la qualità precisa delle patate,anche se puó sembrare strano patate e pomodori son della solita famiglia,son tutte e 2 solenacee,magari con il trasporto dei pollini si sono ibridate da sole,non é impossibile

    • Ciao Raffaella,
      la pianta in questione è frutto di un innesto, un’operazione manuale che “fonde” materialmente due piante diverse ma affini. Non si tratta di qualcosa che può generarsi spontaneamente in natura… Purtroppo! 😉

  6. Patata e pomodoro sono piante di specie diverse ma appartenenti allo stesso genere. Sono imparentate così come con il peperone e la melanzana!
    Ciò si verifica con tecniche complesse di biologia molecolare, ma ci era arrivato anche Linneo nel 1753!
    Quelli che affermate essere “pomodori nati SPONTANEAMENTE da una patata, senza aver fatto innesto” non sono altro che i FRUTTI della pianta di patata.
    Non ci avevate mai pensato? E invece si, la patata fa dei frutti che assomigliano tanto tanto ai pomodori. Che io sappia però non sono rossi ma scuri o verdi, e GUARDATEVI BENE DAL CIBARVENE.
    Tutte le piante del genere Solanum producono una molecola tossica detta Solanina, ma questa è contenuta in concentrazioni apprezzabili solo negli organi verdi, motivo per cui un pomodoro maturo non ne contiene ed è edibile.
    Se vi state chiedendo se dal seme dei frutti di patata nascano patate, la risposta è si, ma la propagazione vegetativa tramite tubero (che è un fusto modificato e non una radice) è molto più pratica e produce risultati migliori.
    Quello di cui si parla qui è invece un innesto, cioè due piante separate che condividono il sistema vascolare (con conseguenze anche sulla produzione e propagazione di nutrienti e ormoni).

    • E’ vero le patate (non tutte le piante) producono delle bacche ma sono molto diverse da quelle del pomodoro per colore ma soprattutto dimensione; non superano il mezzo cm di diametro perciò credo sia molto difficile sbagliarsi

  7. Un bel bravo a Davide Amato……ma dico io: una patata che fa i pomodori spontaneamaente…ma quando mai?? basta andare a cecare su internet per scoprire cosa fossero realmente quelle palline, che diventano anche rosse se la pianta riesce a tirarle avanti…….per la sostanza tossica invece vorrei ricordare a Davide che i pomodori vengono consumati anche da verdi…saluti.

    • Si Gianni i pomodori vengono consumati anche verdi ma contengono Solanina al contrario di quello che tu possa pensare, ovviamente nella bacca del pomodoro la quantità di tossina presente è talmente bassa da poter essere consumata tranquillamente (senza eccedere).

  8. Buonasera, stavo cercando su internet come mai la mia patata avesse creato pomodori nella stessa pianta e ho trovato questo sito. Vi posso garantire che non ho fatto nessun innesto ed è venuta fuori da sola. Anzi dirò di più .. Erano patate di casa che coltivo da una vita .. Se qualcuno fosse interessato mi contatti.

    • Francesca,
      le due piante non si incrociano spontaneamente. La patata crea dei frutti che somigliano a piccoli pomodori verdi, che però non hanno nulla a che fare con la pianta di pomodoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *