A Mattino5 con Paolo Liguori si accende la discussione sulla Terra dei Fuochi

Si coltivano pomodori, peperoni e zucchine su tonnellate di rifiuti tossici e non succede da ora, ma da anni. Paolo Liguori in studio a Mattino5 stamattina ha ribattuto con forza al comitato che protesta contro i termovalorizzatori: la discussione ha così preso letteralmente fuoco… A tutto si unisce la paura di aziende ed istituzioni che i prodotti agricoli della Campania vengano pesantemente discriminati dal mercato.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “A Mattino5 con Paolo Liguori si accende la discussione sulla Terra dei Fuochi

  1. Per i sistemi di smaltimento corretti, per gli inceneritori, che nei paesi piu’ civili fanno anche in citta’ perche’ sono ultracontrollati, proteste assurde.

    E quando la camorra da’ fuoco a cielo aperto a veri rifiuti tossici, che creano veramente un problema sanitario, tutti zitti.

    So che non deve essere facile vivere in quel contesto, ma potrebbero provare a cambiare le cose, almeno un po’ per ciascuno.

    E non dirlo, evitare di criticare comportamenti sociali che creano prima di tutto danni a chi li vive, non e’ politicamente corretto.

    Ccà ciascuno è fesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *