Shark Tank: sotto esame la start up del Mais nero

shark_maiscorvino520

Mais Corvino, così si chiama il marchio che il giovane 21enne Carlo Maria Recchia dà in pasto agli Squali di Shark Tank, ovvero 5 grandi imprenditori (Fabio Cannavale di Lastminute.com, Gianluca Dettori di Dpixel, Gianpietro Virgorelli Pubblicitario, Luciano Bonetti di Foppapedretti e Mariarita Costanza del Gruppo Zucchetti) che possono decidere se investire (o meno!) sulla sua azienda. Nella ghiotta anteprima andata in onda ieri notte del nuovo programma di Italia 1 che premia le nuove idee di business, la prima start up presa in esame dagli Squali nasce nel mondo dell’agricoltura. Una specie di “AgriShark” dunque 😀 Protagonista un’antica pannocchia a chicchi neri come la notte…

Da questo mais così particolare Carlo, grazie ai suoi 100 quintali ottenuti da 20mila mq di terreno, è riuscito ad ottenere birra, dolci e tanti altri prodotti in 4 anni di lavoro, iniziando giovanissimo mentre frequentava l’istituto agrario. Una famiglia da anni nel settore? Affatto. La passione è tutta sua. Sarà per questo che in studio la tensione si percepisce immediatamente: la motivazione è forte e la trattativa che segue è serrata… Carlo chiede agli Squali 130mila euro in cambio della cessione del 5% della sua azienda, ma loro rilanciano…

Ce la farà il Mais Corvino di Carlo a decollare nel dorato mondo del business? Intanto che aspettiamo con ansia la prima puntata che andrà in onda il 21 maggio, scoprilo qui! GUARDA L’ANTEPRIMA DI SHARK TANK

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 risposte a “Shark Tank: sotto esame la start up del Mais nero

  1. Se questo ragazzo avrà successo o no, lo si saprà nel tempo…. per ora ha già avuto dei risultati positivi degni di nota (il terreno di 20.000 mq e non 20.000 ettari come scritto nell’articolo) e la capacità di trasformare la materia prima in una varietà di prodotti al consumo sicuramente interessanti. Ma al di là di quello che saranno i risultati…. merita tutta la mia stima e la mia ammirazione questo ragazzo, così giovane, così entusiasta e determinato, così operoso, che vuole sfidare sé stesso e il mondo, con qualcosa di nuovo, in cui lui crede molto, e che non passa il tempo a piangersi addosso annegando nel pessimismo, come purtroppo fa la maggior parte degli italiani…. Questo ragazzo è un esempio per tutti. Ed è anche presente a Expo con i suoi prodotti…. a proposito di Expo…. guardando in tv la cerimonia di apertura il primo maggio…. mi sono piaciute tantissimo le parole di Renzi quando ha affermato che il momento che stavano vivendo (la cerimonia di apertura) era la migliore risposta per tutti i professionisti del “non ce la farete mai” che per mesi non sapevano fare altro che GUFARE…!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *