Alberi vicino agli aeroporti contro l’inquinamento degli aerei

aerei_alberi

Migliaia di alberi per contrastare l’inquinamento creato dagli aerei. In tempi in cui lo smog è protagonista su tutte le prime pagine dei giornali, la lotta all’inquinamento dell’aria è diventata una priorità. E i mezzi di trasporto hanno una gran parte della responsabilità nella produzione di veleni diffusi nell’aria che respiriamo. Alla luce di questo fatto, e forse pensando anche ai numerosi viaggiatori che si spostano in questi giorni in occasione delle feste, a Firenze la giunta regionale toscana ha approvato a dicembre una delibera che stanzia 3 milioni di euro per la messa a dimora di ben 250 mila nuovi alberi su 150 ettari di superficie del Parco della Piana, a compensazione ambientale dell’aeroporto fiorentino. Continua a leggere

Capodanno: botti vietati, benvenute (eco)lanterne cinesi

lanterne_cinesi_notte520

Ultimamente si sta diffondendo anche da noi l’uso delle lanterne cinesi o sky lanterns: poetiche e leggere, colpiscono e affascinano il nostro lato più emotivo e innocente. Lo sguardo si fa sognante seguendole, mentre si librano in silenziosa armonia splendendo nel cielo. E per la notte di Capodanno che si sta avvicinando, le lanterne potrebbero rappresentare una bella alternativa per festeggiare “dolcemente” la fine dell’anno: ancora di più in considerazione del divieto dei botti, a cui quest’anno hanno aderito oltre 850 comuni italiani, tra cui Milano, Genova, Torino, Bologna, Ancona, Bari, Cortina, ecc. Ma scegliere le lanterne cinesi per Capodanno è un bene per l’ambiente? E sono sicure? L’abbiamo chiesto al nostro esperto, Ing. Ballarini che ha condiviso con Fiori&Foglie le sue valutazioni… Continua a leggere

La curiosa storia della Stella di Natale

stella_di_natale520

Oltre 120 milioni: è la stima approssimativa del numero di esemplari di Stelle di Natale che ogni anno vengono acquistate in Europa. Non male per una pianta che, nel giro di tre decenni, ha ottenuto un successo enorme sul mercato internazionale, diventando un rituale natalizio a cui ben pochi riescono a sfuggire: o la regalate, o ve la regalano… E comunque la vedete ovunque, un grande classico delle Feste. E anche nel caso della Stella, come del pomodoro, del peperone, della patata e di altre notissime piante, dobbiamo ringraziare Cristoforo Colombo: nonostante si sia ottimamente ambientata nei climi dell’Europa mediterranea, dell’Africa e dell’Indocina, questa pianta è originaria del Messico. Gli esperti di Viridea ci raccontano la sua curiosa storia… Continua a leggere

Centrotavola e segnaposto delle Feste con le mini Stelle natalizie

centrotavola_stelle

La tavola del Natale è molto importante: ci porta dritti dritti nello spirito delle feste e accoglie i nostri ospiti con calore per il cuore, delizie per il gusto e bellezza per la vista. E i commensali hanno tempo per godere di tutti questi doni per un tempo insolito, duraturo: si chiacchiera, ci si guarda negli occhi, si scherza in relax. Un’occasione che raramente si ripropone durante l’anno. Allora perché non sfruttare la Stella di Natale per rendere la tavolata ancora più splendente? Nei garden ora sono in vendita Mini Stelle di Natale, piantine basse ma già perfettamente fiorite in tante tonalità a poco prezzo… Continua a leggere

Tutti i colori della Stella di Natale: se ne vendono più di 10 milioni

 

Oltre 10 milioni di piante di Stelle di Natale sono state vendute durante questi giorni che preannunciano le feste natalizie. I prezzi, informa Coldiretti, partono dai 2 euro per piantine molto piccole, per passare ai 5 euro dei vivai sino a 15-20 euro per quelle più grandi in vaso, che sono anche quelle più richieste. Ma esistono anche Stelle di Natale in versione “deluxe”, ad alberello oppure in composizioni particolari: in questo caso i prezzi possono raggiungere anche i 150 euro. Solitamente le Stelle mettono in mostra foglie rosse, ma possono essere anche di molti altri colori. Negli ultimi anni anzi, sono state create oltre 120 nuove varietà di Stelle di Natale di tantissime tonalità: rosa, fucsia, screziate, diventate decisamente più popolari, e ormai facili da trovare in abbondanza sui banchi dei garden center. Le più nuove? Bianco candido e rosa antico:  potete ammirarle nella gallery allegata! Continua a leggere

Piante d’inverno per il balcone che stimolano i 5 sensi

agrifoglio520

L’inverno sembra promettere solo fastidi: freddo, nebbia, neve! Il privilegio di chi ama le piante è invece quello di riuscire a vedere quanto di bello, interessante e anche buono da assaggiare o da annusare offre il mondo vegetale nei mesi freddi: ci sono infatti piante che, oltre a combattere gli effetti negativi dello smog e delle polveri sottili, aspettano la “brutta stagione” per stimolare i nostri 5 sensi. Ecco dunque qualche spunto che ci propongono gli esperti di Viridea per creare con queste piante così speciali un balcone verde in inverno ricco di sorprese. Continua a leggere

La Cina vuole una città fatta di palazzi come il “Bosco verticale”

bosco_verticale520

Più di 150 “boschi verticali” che dovranno ospitare 100mila abitanti: è la “città-foresta” che i cinesi stanno pensando di costruire nella loro metropoli più inquinata, Shijiazhuang. L’immane progetto di questa innovativa città “pulita” affonda le sue radici – è il caso di dirlo – direttamente in suolo italiano, prevedendo la costruzione di palazzi verdi sul modello pluripremiato a livello internazionale di “Vertical Forest” creato dall’architetto Boeri a Milano, nell’area di Porta Nuova (e replicato in Svizzera a Losanna usando cedri per una versione “sempreverde”). Nel Bosco Verticale gli appartamenti sono forniti di capaci vasche che ospitano più di mille piante, tra alberi e arbusti. Durante lo svolgimento della Conferenza sul Clima o Cop21 conclusasi a Parigi qualche giorno fa, la Cina del resto ha avuto un ruolo poco simpatico: quello di una grande potenza super inquinata e super inquinante, nelle cui metropoli, a causa del denso smog, è ormai diventato molto difficile persino respirare. Il governo cinese sta dunque ripensando città e spazi con l’ottica di migliorarne ambiente e qualità della vita. Continua a leggere