Per il bouquet da sposa che fiori scegliere a febbraio?

bouquet_febbraio520

Bouquet da sposa con profumati giacinti blu, orchidee cymbidium rosa, lisianthus in bocciolo e rosse bacche di iperico: fiori perfetti per il matrimonio di febbraio!

Le prime belle giornate illuminate dal sole seppur ancora fredde, i primi cieli azzurri senza nuvole e l’aria frizzante: la sposa di febbraio mette in conto qualche brivido e una stola calda per il vestito ma, se è fortunata, potrà avere il meglio dell’inverno unito al sapore della primavera che sa già di rinascita. Dal punto di vista simbolico ci piace molto! E poi febbraio, i Valentini lo sanno, è di sicuro il mese dell’amore, no? Ma quali fiori potrà scegliere la sposina per il suo bouquet in questo mese? E cosa troverà di floreale per le decorazioni del ristorante?

Certo, siamo in tempi in cui la Natura non detta più legge su ciò che troverete dal fiorista in tema di fiori recisi. Grazie alla produzione in serra dell’Olanda e sempre più anche da quelle dei paesi tropicali, dove le stagioni sono invertite, possiamo trovare moltissimo tutto l’anno. Però però, optare per fiori e piante in sintonia con la stagione ci fa sentire più vicini all’ambiente che ci circonda, sincroni con l’orologio del pianeta, senza dimenticare che fa bene alla tasca perché ci porta a spendere un pochino meno. Ovviamente rose, da sempre protagoniste, e i loro compagni preferiti, i Lisianthus, sono sempre disponibili. Ecco dunque una piccola lista indicativa di quali sono i fiori più adatti per le nozze nel mese di febbraio…

bouquet_febbraio300

Bouquet con anemoni, fresie e ranuncoli bianchi

Fiori per il matrimonio a febbraio:
Tulipano (un must per le nozze invernali), Anemone (stiloso in bianco, senza paura in blu, appassionato in rosso), Ranuncolo (ricco quasi come una rosa e di tutti i colori), Fresia (profumata, splendida in bianco o in giallo), Amaryllis (scenografica rossa, rosa o bianca), Orchidea Cymbidium (classici ed eleganti, particolari in verde mela),  Garofano (perfetti sempre, bianchi, rossi, rosa, bordati e molto altro), Giacinto (blu, bianco, rosa ma sempre profumatissimo), Muscari (blu o bianchi), Narcisi (di un giallo solare o in bianco crema), Fritillaria, Elleboro (Rosa di Natale, di tutte le sfumature dal bianco-verde al porpora).

I classici
A questi che connotano la stagione, potete poi unire dei fiori classici, disponibili in questo mese come in altri: Orchidee Phalaenopsis (anche mini, dal bianco a tutte le tonalità del rosa, porpora e persino albicocca), Mini Gerbere (più delicate in bianco), Mini Anthurium (di tutte le tonalità compreso il lilla), Calle e Mini calle, le belle fronde di Eucalipto, il Velo da sposa (Gypsophila) e il Wax bianco o rosa (Chamelaucium).

L’esotico
Se cercate un tocco esotico per il bouquet, in questo mese si trovano facilmente la Sterlizia (il famoso “Becco di Pappagallo”), la Gloriosa (detta “Giglio rampicante”, autentica meraviglia per spose fashion!), le curiose infiorescenze a pallina della Brunia e quelle giallo-arancio e bianco-verdi dell’Ornitogallum. E se volete osare, niente impedisce di usare persino qualche piccola piuma bianca o la candida bambagia dei rami di Cotone… perché no?

Il tocco in più
Ultima arrivata e molto trendy all’estero? 

L’amica flower designer Elisabetta Pozzetti ci segnala una Protea particolare, di dimensioni contenute, adatta ai bouquet: Protea ‘Blushing Bride’. Da valutare!

centrotav_febb

Centrotavola con muscari azzurri, rose, tulipani e ranuncoli bianchi

E per decorare il ristorante per il ricevimento?
Se volete stare sul classico, i fiori recisi della primavera che vi abbiamo suggerito vanno benissimo anche per i centrotavola primaverili, come nella foto sopra, e per la wedding cake. E per aggiungere tocchi floreali senza spendere molto, aggiungete qui e li piccole piantine fiorite di stagione in bei coprivasi: spazio quindi a Crocus, Violette, e Primule (non pensate alle classiche coloratissime: ne esistono anche di tonalità più tenui!) per composizioni basse, Mini Narcisi e Mini Iris per quelle un pochino più alte, magari da giocare con rami di salice.

E sarà di sicuro un successo! 😉

Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *