Passione per le piante grasse? Diamogli un nome!

vetrina_grasse520

Fiori&Foglie presenta oggi una piccola Vetrina di Piante Grasse: cliccando sulle immagini riportate nella Vetrina, potrete così riconoscere quale piantina grassa avete davanti e procurarvi le giuste informazioni per prendervi cura di lei 😉

I nomi delle piante, diciamocelo, non sono questione semplice. La lingua italiana infatti non ha dato un nome a tutte le specie e le varietà vegetali che esistono e che ogni anno vengono selezionate da vivaisti ed ibridatori, per non parlare di quelle che vengono scoperte man mano in lontani luoghi del mondo. Se poi uniamo a questa difficoltà linguistica anche la presenza, nei casi in cui esistano i nomi italiani, di più “varianti” dialettali, diversi da regione a regione (se non da paesino a paesino), ecco che ci siamo fatti il quadro del problema. In più, nei garden spesso le vendono in piccoli vasetti dove l’etichetta riporta un’identificazione generica, quindi anche in quel caso, nessun aiuto.

grassa_puntoesclamativoEppure conoscere il nome di una pianta grassa è fondamentale: senza infatti, non ci è possibile recuperare in Rete o da altre fonti le informazioni che ci servono per prendercene cura e farle crescere al meglio. In genere le piante grasse che troviamo in commercio non provengono dal nostro ambiente naturale ma dall’estero. Se è vero che quasi tutte hanno bisogno di poca acqua, spesso però non sopportano i geli del nord Italia. Coltivandole all’esterno dunque, molte morirebbero. Come sapere come ognuna di loro va curata? Grazie al nome latino. La definizione botanica latina è infatti l’unica univoca: e ci spiega esattamente quale piantina abbiamo di fronte. Purtroppo non essendoci il nome sul vasetto, abbinare nome a pianta è quanto mai complicato.

Ecco perché Fiori&Foglie ha deciso di creare questa Vetrina di piante grasse (che verrà arricchita ogni settimana con nuove specie), che permette a chi vuole dare un nome alla propria ospite vegetale di trovarla, riconoscerla e identificarla. E per chi di piante grasse ancora non ne ha, di farsi affascinare da colori, forme e geometrie intriganti così da non poter resistere alla voglia di coltivarne una (o due… o tre…)… magari abbinandole ad eleganti vasi d’arredo 😀 Pronti? Buon divertimento!

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *