Il balcone da mangiare: insalata e fiori dal vaso al piatto!

fioriere_insalataefiori

Gerani e surfinie ok, ma perché le fioriere sui nostri balconi devono essere solo decorative? In vero stile milanese, potremmo invece trasformarle in uno spazio piacevolmente produttivo, dove coltivare ortaggi sfiziosi a cui però potremo abbinare dei fiori commestibili, in modo che l’occhio abbia la sua parte, insieme al gusto! Sarà proprio questo il nostro intento in questa puntata della rubrica di Fiori&Foglie – creata in collaborazione con i partner Sandro Degni, giardiniere professionista, e i garden Viridea –  su come rendere più verdi e belli i ristretti spazi verdi delle case di città per poterli godere appieno durante la bella stagione. Oggi le nostre fioriere vi propongono insalata, ortaggi e fiori da mangiare!

FIORIERE ORTAGGI E FIORI
– Lattughino
– Insalata lollo
– Piselli “mangiatutto” nani
– Violette

Prezzo stimato: le giovani piante da orto e le violette hanno prezzi assolutamente economici, sull’ordine di pochi euro. Le orticole spesso sono proposte in alveoli di plastica da sei o otto piante, quindi il problema non sarà certo la penuria di materiale vegetale con cui fare prove ed esperimenti!

COMPORRE LA FIORIERA
Creare una fioriera di ortaggi e fiori è semplice e il risultato può essere estremamente decorativo e molto pratico al consumo. Per agevolare il taglio, disponete le piante di insalatina in righe ordinate e le violette accostate insieme: bellissime e pronte da gustare 😉 Utilizzate del terriccio ricco, concimato con stallatico se possibile, in modo da fornire nutrimento a piante che ne avranno molto bisogno per produrre più foglie e il solito paio di centimetri di palline di argilla espansa sul fondo del vaso, per il drenaggio dell’acqua. Tenete conto che gli ortaggi amano e crescono al meglio in primavera, con il fresco: quindi esponetele al sole “delicato” di questa stagione. A giugno potrete sostituirle con fiori stagionali. Le piantine di piselli cresceranno: in caso diradatele, eliminando le più deboli e tenendo le più forti.

COME CURARE LA FIORIERA
Tenete conto che potrete tagliare le insalate più e più volte man mano che crescono, mantenendo intatti pochi centimetri di cespo, in modo che la piantina posso rifare le foglie che poi voi taglierete nuovamente. Potrete procedere così per 6-8 volte, fino ad esaurire l’ortaggio. Delle violette potrete prelevare al contempo i fiorellini, e aggiungerli al vostro piatto creando un delizioso contorno fresco e fiorito. Sul davanti delle fioriere abbiamo aggiunto delle piantine di piselli mangiatutto. Di questo tipo di piselli cercate le varietà nane: cresceranno meglio in vaso. Sono piselli di cui potete consumare cime e foglie, dal fresco sentore primaverile, passati in padella: raccoglierle sarà un piacere!

E volete mettere il piacere di un aperitivo di primavera con gli amici spizzicando insalatine del balcone e tartine decorate con le vostre violette?? 😉

 

Vi è piaciuta la nostra fioriera insalata e fiori?
Date un’occhiata qui a tutte le altre fioriere della rubrica per il verde su balconi e terrazzi di città che vi abbiamo proposto in questi mesi…

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Il balcone da mangiare: insalata e fiori dal vaso al piatto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *